Puglia, ospedale senza luce Si opera con il telefonino

Nessuno sostituisce la lampada scialitica e così i chirughi sono costretti ad operare usando la luce del telefono

All'ospedale Santa Caterina Novella di Galantina si opera usando il cellulare come lampada scialitica (quella vera è fuori uso da circa quattro anni). Questa folle vicenda è stata riportata sul Corriere del Mezzogiorno che documenta quanto avviene con una foto pubblicata dal giornale e scattata durante un’operazione. In quella sala in questi quattro anni sono stati compiuti centinaia di interventi. Più volte i medici hanno segnalato la situazione alla direzione medica "ma la scialitica - si legge sul giornale - non è mai stata riparata nè sostituita".

Commenti

COSIMODEBARI

Sab, 22/08/2015 - 12:20

Un consiglio a colui che ha scritto questo articolo, controllare quello che scrive. Infatti non esiste in Puglia il comune di Galantina. Mai esistito. Esiste, invece quello di Galatina, dove è ubicato l'ospedale di cui parla l'articolo.

ziobeppe1951

Sab, 22/08/2015 - 16:15

Così funziona nei paesi del terzomondo

precisino54

Sab, 22/08/2015 - 16:16

X COSIMODEBARI; oltre al consiglio per l'autore dell'articolo, hai qualche consiglio per l'Asl responsabile dell'ospedale in oggetto, a meno che tu non voglia approfittare dell'errore rilevato per inficiare l'assurdità di quanto denunciato?! È comunque gravissimo quanto riportato in ogni caso: la mala gestione dell'Asl non giustifica in ogni caso l'eventuale rischio dato dalla mancanza dell'idonea illuminazione, per cui avrei molto da ridire pure per l'operato dei medici veri responsabili della sicurezza degli interventi, non si tratta a questo punto della mancanza della classica carta per le fotocopie ma di presidio tecnico necessario. Come diceva Bracardi: in galera!!!

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 22/08/2015 - 16:36

IN PUGLIA CHI GOVERNA?

Ritratto di yuriilgiuliano

yuriilgiuliano

Sab, 22/08/2015 - 16:41

Se effettivamente operavano in quella maniera è veramente criminale, l'asl ne è responsabile ma ancor di più lo sono quei chirurghi, avrebbero dovuto incrociare le braccia e non fare nulla, ma...ho qualche sospetto.....pecunia non olet......

cameo44

Sab, 22/08/2015 - 17:58

Lo Stato Italiano ha tanti miliardi per gli immigrati ma non ha i sol di per sostituire una lampada nella sala operatoria dell'Ospedale di Galatina è una vergogna ed una ulteriore prova che ai nostri politci non importa nulla degli Italiani sono solo e sempre interessati ai lo ro affari gli immigrati rendono come dimostrato dai tanti scandali gli Italiani possono anche morire dato che non rendono però Alfano e la Lorenzini rimangono al loro posto come la Boldrini viva l'Italia libera e democratica Sig. Presidente Mattarella se cè batta un colpo

venco

Sab, 22/08/2015 - 19:10

Sicuramente c'hanno i tecnici, ma assunti per lo stipendio, mica altro nel settore pubblico.

unosolo

Sab, 22/08/2015 - 19:38

i tagli alla sanità comportano risparmi inutili mentre i parassiti ricevono soldi continuamente dallo Stato , vedere dipendenti di camera , senato e palazzo Chigi , aumenti e scatti , passaggi automatici per tutti soldi a volontà e pensioni enormi gonfiate al massimo , capito e presto ci saranno altri tagli di 5 o 6 mild , ladri ci levano tutto per darli ai parassiti, ma che cavolo fanno tutti i SINDACATI nazionali ? contano i soldi che gli entrano dai parassiti .

Linucs

Sab, 22/08/2015 - 19:42

Ok, non c'era la lampada. E allora? I soldi servivano per sfamare i clandestini e pagare le parate dei froci. Che altro volete? Scuole e ospedali?? Che gente...

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Sab, 22/08/2015 - 21:35

D'accordo con precisino54,ma aggiungo al commento quanto segue:la lampada in oggetto parrebbe guasta da più di quattro anni,e udite, udite, al governo della Regione Puglia se non erro vi era l'affabulatore mascellare Barese,colui che chiede con insistenza che gli infanti abbiano la loro vita sessuale,colui che deve sposare il suo socio e adottare un bimbo ,colui che per anni à decantato la floridezza della Puglia,lasciata nel presente disastro e nella distruzione di Taranto. Costui è da fucilare in Primis,poi i medici che non hanno smesso di operare in queste situazioni da terzo mondo,o forse si stanno adeguando all'invasione.

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 22/08/2015 - 22:04

E' questa l'Italia degli orrori, quella da criticare e da biasimare, non se per trasportare in chiesa una bara sia stata usata una carrozza trainata da cavalli, la stessa già usata in precedenza per i funerali di Totò.. o se i parenti dei defunto, tutti possessori di grosse autovetture non hanno noleggiato dei catorci per non disturbare i romani!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 22/08/2015 - 23:01

l'importante è, che se si lamentasse un clandestino della presenza di una lampadina bruciata in una di quelle case assegnate, si prodigasse il Comune stesso ad inviare entro 10 minuti un tecnico, prima che scoppi una rivolta per una lampadina.

Ritratto di anto74

anto74

Dom, 23/08/2015 - 02:04

Paghiamo tante tasse per avere questi risultati? I nostri soldi dove vanno a finire? Lo so io dove vanno a finire. Nelle tasche dei nostri cari Governatori. Giovani scappate dall'Italia, andate in un paese dove il cittadino onesto viene rispettato e non preso per il c..o.