Punta la pistola al tassista, in manette un turista francese ad Aci Castello

Voleva essere accompagnato a Messina minacciando di morte il tassista, la vittima ha mantenuto i nervi saldi e ha chiesto l'intervento dei carabinieri

Punta la pistola al tassista e lo costringe ad accompagnarlo a Messina. È finito in questo modo in manette un turista francese di 57 anni che ieri, ad Aci Castello, nel catanese, ha minacciato di morte un tassista per farsi accompagnare nella città dello stretto.

Era sera e l'autista, tramite radiotaxi, ha ricevuto la chiamata con la richiesta di raggiungere una persona. Una volta arrivato sul posto, la persona salita in macchina era il turista francese che in un primo momento si era manifestato tranquillo. Dopo alcuni chilometri inizia il calvario: il francese ha estratto la pistola, l’ha puntata alla testa del tassista chiedendo, dietro minaccia di morte, di aumentare la velocità della guida ed essere accompagnato a Messina.

Il tassista nonostante la paura ha mantenuto i nervi saldi: fingendo di assecondarlo ha preso una direzione diversa e ha approfittato del traffico per spegnere l’auto, estrarre le chiavi dal quadro di accensione e scendere dalla macchina. Il 57enne a questo punto, preso da uno scatto di nervi è sceso dalla macchina, ha aggredito il tassista scappando poi verso Aci Castello. Lì è stato raggiunto dai carabinieri grazie alla tempestiva segnalazione della vittima ed è stato arrestato.