Pure il pm Zuccaro accusa Malta "Rifiuta i porti per l'approdo

Il pm di Catania contro Malta: "Riifiuta i porti per l'approdo dei migranti". E aggiunge: "Senza controllo, l'immigrazione alimenta la criminalità"

"Malta rifiuta i porti per l'approdo dei migranti". L'accusa arriva anche da Carmelo Zuccaro, il procuratore di Catania che aveva fatto partire l'inchiesta contro le Ong.

"Il centro di soccorso italiano in mare interviene in un'area Sar che è stata estesa a 1,5 milioni di chilometri quadrati, circa, a causa del disimpegno delle autorità maltesi che pure dovrebbero presidiare un'area Sar di non modesta estensione lungo la rotta del mare Mediterraneo centrale, ma che, sistematicamente, rifiutano l'utilizzo dei loro porti per l'approdo", ha spiegato Zuccaro partecipando a un convegno sull'immigrazione promosso dall'associazione di magistrati Area Democratica per la Giustizia (Area Dg), "Dagli atti ufficiali l'aera Sar italiana è di 500mila chilometri quadrati, e non è direttamente confinante con le acque territoriali libiche. Tra le due aree si interpone la Sar maltese, che è di 250mila chilometri quadrati, dove l'autorità di soccorso di Malta si rifiuta sistematicamente di intervenire alle richieste di soccorso".

Il pm chiede poi di creare hotspot gestiti a livello internazionale che permetterebbero "ben altri risultati in termini di vite umane salvate e di storie di violenze e abusi evitati". "È l'unico modo, a mio avviso, di porre fine veramente al vergognoso traffico di migranti da parte delle organizzazioni criminali", spiega, "Il modo più efficace per fermare il traffico di esseri umani è quello delle intese. La solidarietà umana, che non si può non nutrire per persone che fuggono da situazioni di conflitto e di persecuzione di varia natura, non può consentire la sopravvivenza di un sistema che costringe i migranti a compiere un pericoloso viaggio nel deserto, prima, per consegnarsi nelle mani di spietati assassini dopo, di cui diventano ostaggi, e per i quali si organizzano salvataggi in mare per liberarli".

In questo modo, tra l'altro, si toglierebbero risorse anche alla criminalità: "Se le autorità italiane rinunciano al controllo del flusso migratorio, se le misure adottate non vengono coerentemente applicate da tutte le componenti del sistema Italia, allora il fenomeno sarà esclusivamente governato dalle organizzazioni criminali che operano in Libia in un regime di monopolio", ha sottolineato Zuccaro.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Sab, 16/06/2018 - 13:17

NON SOLO LA GESTIONE DEEGLI INVASORI NON RICHIESTI E' IN MANO ALLA CRIMINALITA': ANCHE LE RISORSE IN ARRIVO SI DANNO AL CRIMINE, NON DI RADO...

akamai66

Sab, 16/06/2018 - 14:07

Il pm ZUCCARO afferma dati e fatti incontrovertibili e comunque non oseranno attaccarlo perchè la VILTA'è una caratteristica precipua dei custodi rossi del pensiero unico, a cui formulo voti augurali per un felice incontro notturno con africani in crisi di astinenza!

egenna

Sab, 16/06/2018 - 14:09

Mi spiace, ma è "aria fritta"....

steacanessa

Sab, 16/06/2018 - 14:18

E ti pareva che mancasse il pm! Malta è uno scoglio sovrappopolato che non può ricevere i mercanti di schiavi.

carpa1

Sab, 16/06/2018 - 14:24

"... disimpegno delle autorità maltesi che pure dovrebbero presidiare un'area Sar di non modesta estensione lungo la rotta del mare Mediterraneo centrale ...! La questione è che questa regola è stata stabilita in funzione di un normale traffico marittimo dove non erano previsti diversi naufragi di centinaia di individui al giorno come nel caso della tratta negriera di clandestini da parte delle criminalità organizzate. Qualcuno lo vuole capire o no invece di riempirsi la bocca di belle quanto inutili parole che non servono a nessuno? QUESTE REGOLE VANNO RIDISCUSSE E RISCRITTE E, FINO AD ALLORA, OGNI PAESE DEVE SENTIRSI LIBERO DA QUALUNQUE VINCOLO CHE LO IMPEGNI AD INTERVENIRE NEI CONFRONTI DEI CLANDESTINI: CHIARO IL CONCETTO (ad esempio, per quel cervello di gallina del Leoluca Orlando, che vorrebbe un'incriminazione per genocidio, e simili)?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 16/06/2018 - 14:37

Proprio così. "Malta rifiuta i porti per l'approdo dei migranti".."Il centro di soccorso italiano in mare interviene in un'area Sar che è stata estesa a 1,5 milioni di chilometri quadrati, circa, a causa del disimpegno delle autorità maltesi.." Il controllo e la coordinazione per la propria parte di competenza (aree Sar) deve essere rispettata, altrimenti e oltre conflitti puramente logistici, la criminalità organizzata fa affari d'oro con l'esportazione di "carne umana". Zuccaro ha ragione da vendere.

petra

Sab, 16/06/2018 - 15:20

Riproviamoci con Malta. O prendiamo paura per un rifiuto!! Insistere insistere insistere.

petra

Sab, 16/06/2018 - 15:22

Dicono di aver accolto 4 mila migranti. Dicono. Ma in tutte le riprese che ho visto finora, non ne ho visto nemmeno mezzo sulle loro strade. Tutt'altra musica da noi in Italia.

rise

Sab, 16/06/2018 - 15:29

Anche Malta ha pienamente ragione! E' necessario l' intervento ONU per la creazione di campi raccolta nei paesi da dove salpano e il loro successivo rimpatrio. Non vengano a raccontarci la balla 4.0 che la Nigeria, il Mali e il Niger, paesi straricchi di materie prime in mano a dittatori e incapaci non sono in grado di offrire lavoro e assistenza ai loro cittadini. L' ONU e la UE riconsiderino i loro trattati e facciano luce sugli sporchi affari sotto banco delle grandi multinazionali, stipulati con la complicità delle grandi nazioni europee, arabe ed asiatiche.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 16/06/2018 - 15:57

---caro magistrato --è proprio questo il punto del contendere---malta ritiene che il recupero dei migranti dell'aquarius sia avvenuta nella sar italiana con l'aiuto addirittura di imbarcazioni della marina militare italiana--ed in ogni caso --oltre alle leggi sulla sar ci sono pure quelle legate al "mare territoriale"-Quando una nave entra nel mare territoriale italiano- cosa che sembra sia avvenuta con l'Aquarius- l'Italia non può più respingere l'imbarcazione- altrimenti vìola il diritto internazionale --salvini si lamenta che malta non accetta i migranti---però i soldi della lega nelle varie offshore maltesi li accetta eccome---swag-in ogni caso il magistrato ha ragione --gli hotspot sul posto sono la soluzione --il niet alle ong solo pagliacciate che faranno più morti--

giancristi

Sab, 16/06/2018 - 21:46

Carmelo Zuccaro è stato il primo magistrato a parlare di contatti tra Ong e scafisti. Disse che ne aveva le prove, ma che queste non potevano essere utilizzate in sede giudiziaria, perché non raccolte dalle autorità italiane. Fu sommerso dalle critiche, ma aveva ragione!

Altoviti

Sab, 16/06/2018 - 22:02

Gli italiani devono subire una sitauzione di guerra nelle città e nelle campagne, non c'è più sicurezza per la propria vita e per la propietà. Chiediamo ai magistarti solidarietà cogli italiani enon coi migranti. Gli italiani si trovano veramente in situazione di guerra e rischiano poalesemente di perdere la propria parte: siamo in guerra e bisogna agire di conseguenza!

Altoviti

Sab, 16/06/2018 - 22:04

Portateli indietro e fateli sbarcare sulle coste libiche, non ci vuole mica niente e facciamo operazioni per eliminare i trafficanti.

Altoviti

Sab, 16/06/2018 - 22:06

@elkid: il solito propagandista del teorie PD che uccidono l'Italia, vada a scrivere su Repubblica!

Silvio B Parodi

Dom, 17/06/2018 - 01:06

elkid, ma cosa ci guadagni tu all'invasione dei clandestini in Italia?? perche' sei sempre contro???vuoi che l'Italia si riempia di clandestini alle spalle degli italiani??

pisopepe

Dom, 17/06/2018 - 08:12

DARE SEMPRE LA COLPA AD ALTRI. INVECE DI ARRESTARE IL CRIMINALE DEL MARE SALVINI