Quando il rigore non visto è il peggio del calcio

Qui non si parla di arbitri. Poi arriva una giornata come quella di ieri, con cinque partite mediocri, praticamente nessun personaggio tranne uno

Qui non si parla di arbitri. Poi arriva una giornata come quella di ieri, con cinque partite mediocri, praticamente nessun personaggio tranne uno. Che è uno di quelli di cui non si dovrebbe parlare mai ovunque, e di quelli di cui qui non si parla mai davvero. Massimiliano Irrati, arbitro di Genoa-Pescara. È l'esempio di come un uomo solo, per giunta quello che dovrebbe far in modo che vada tutto liscio, riesca in compagnia dei suoi collaboratori a rovinare una partita.

Non vedere un rigore come quello che non hanno visto né lui né l'assistente, né l'addizionale (ovvero il collaboratore che sta sulla linea di fondo) ha dell'incredibile: fallo di mano di un calciatore del Pescara sulla linea di porta. Plateale, evidente, gigantesco. Era rigore, era espulsione. Poi, nel secondo tempo, ha buttato fuori due calciatori genoani, uno per fallo, uno per proteste (dopo che però aveva subito un fallo evidente). In 9 contro 11 il Genoa ha preso il gol del pareggio e a fine partita il presidente Preziosi s'è scatenato. Il che è sempre fastidioso, fino a quando non accadono fatti così, perché un errore così grave rende fisiologica la lamentela di chi viene penalizzato, mentre a noi che guardiamo e basta lascia un altro pensiero, anzi due collegati: a che servono 5 arbitri se riescono a sbagliare tutti anche su episodi così palesi? E di conseguenza: perché ci abbiamo messo tanto ad aprire alla moviola in campo? Sembra che il destino l'abbia fatto apposta a far capitare un episodio così macroscopico nell'ultima giornata prima dell'introduzione sperimentale della moviola.

Un errore è un errore, punto. Non esistono né complotti, né disegni. Non esistono voci da alzare, come ha chiesto qualcuno in settimana, né venti del Sud o del Nord, né sudditanze. Gli arbitri sbagliano a favore delle grandi per statistica. Il caso di ieri è emblematico per questo: il fatto che non fossero coinvolte Juve, Napoli, Roma, Inter e Milan lo rende di scuola e al di sopra di ogni sospetto. Lo fa vedere per quello che è, ovvero un errore appunto. Ma un errore così cambia un pezzo di stagione. E questo non si può dimenticare. Chi risarcisce il Genoa del danno subito? Nessuno. Ballano due punti, veri o ipotetici, ma ciò che è sicuro è che a chi è stato danneggiato resta per molto tempo la sgradevole sensazione di aver subito un torto senza ragione. Ed è questo che alimenta sospetti e degenerazioni. È questo che avvelena il clima. È questo che rende il calcio ancora uno sport immaturo.

Commenti

giovauriem

Lun, 26/09/2016 - 08:55

egregio de bellis . è ovvio che quello che ha scritto è soltanto una opinione sua personale , e guarda caso si espongono queste opinioni quando gli altri(arbitri) ci toccano il nostro "condominio" le risulta che al napoli hanno negato 3 rigori(e oggi sarebbe 1° in classifica con 2 punti di vantaggio sulla seconda ?) evidenti , almemno quando quelli non dati al genoa ,se voglio credo che lei non sa di quello che dico(mia opinione) vuol dire che come cronista non è attento ,mentre come tifoso e attentissimo .

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Lun, 26/09/2016 - 09:55

Mamma mia che bell'articolo.... Chissa' come mai non è stato scritto quando il Doria ha subìto un rigore inesistente a Roma (che doveva vincere perchè ne veniva da 2 delusioni), oppure quando sempre al Doria gli è stato annullato un gol regolare contro il Milan (anch'esso in cerca di affermazioni, e guarda caso c'era Irrati). Oltretutto come dice giovauriem il genoa ha avuto qualche favorino nella partita col Napoli....Che il giornalista sia un po' di parte???

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Lun, 26/09/2016 - 11:14

Spiegatemi tutti una cosa, ma contro il Pescara si deve giocare in 9? Contro il Torino 2 espulsioni, contro il Genoa altre 2, contro il Sassuolo è intervenuta la Federazione senza alcuna denuncia di parte. Ma se bisogna aiutare il Pescara lo dicano, non si scenderà in campo e gli si daranno gli aiuti dovuti. Forse è un'ulteriore aiuto ai terremotati? Attendo risposte. EVVIVA IL GIUOCO DEL CALCIO PULITO!!!!!

ectario

Lun, 26/09/2016 - 12:08

Domenica scorsa tutti a osannare la Viola che ha vinto con un gol palesemente irregolare ed un rigore su Dzeko non dato (un altro, ma chi fa tante azioni in area come la Roma fa "rischiare" il rigore a favore). Mò, tutto un articolo per un rigore (sacrosanto per carità) non dato? Per Roberto64 dare un calcio, un bel calcio, sulle gambe in area è sempre e comunque rigore, pure se cadi poi piano piano, e il pennellone della Roma cade come un bradipo, ma era e sarà tutta la vita rigore.

giovauriem

Lun, 26/09/2016 - 12:54

antipupazzo , a lei sfugge che il pescara è un satellite della juventus , e in italia , tra serie A e B la iuventus ha almeno 8 squadre satellite e 6 "simpatizzanti"

Ritratto di wtrading

wtrading

Lun, 26/09/2016 - 12:56

Egregio De Bellis, la sua frase "E di conseguenza: perché ci abbiamo messo tanto ad aprire alla moviola in campo? "". E' di una ipocrisia pazzesca e voluta. Dato che lei presumo sia un giornalista di punta del settore sportivo mi chiedo : " Ma dove ha vissuto finora ? ( sempre che lei non sia uno dei tantissimi ipocriti che scrivono. Lei sa benissimo che la moviola non è mai stata messa in campo per questione di potere e di soldi. E quindi di possibilità conclamata di corruzione. E' l'arbitro che decide e basta. Quindi se è al libro paga di qualcuno ( e non lo si saprà mai ), lui decide per la squadra che lo paga. E' difficile dire questa verità'? Mi rendo conto che è impossibile che qualche giornalista vada contro l'establishment.!! Ma la verità' è solo questo caro De Beliss. Non facciamo finta e non voltiamoci dall'altra parte.

Charly51

Lun, 26/09/2016 - 13:00

Molto vero e il peggio del calcio,a tal proposito ieri al Milan è stato negato se non un rigore un fallo dal limite con successiva espulsione.Contro i Doria , vero che che hanno annullato un gol valido alla Sampdoria,ma è altrettanto vero che sono stati negati due rigori al Milan ( di cui uno nettissimio su Bonaventura). Allora .... Il calcio sempre stato così, discorso a parte per la "signora", marcata Agnelli.

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Lun, 26/09/2016 - 15:14

Egregio giovauriem non lo sapevo, la ringrazio per l'informazione, adesso capisco tante cose. WWWWW IL GIOCO DEL CALCIO PULITO!!!!!!!

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Lun, 26/09/2016 - 15:19

Charly51 ma cosa dice?? Loro hanno pagato, per 2 / 3 campionati falsati una retrocessione, ma se ci sarà giustizia????? Egregio giovauriem non lo sapevo, la ringrazio per l'informazione, adesso capisco tante cose. WWWWW IL GIOCO DEL CALCIO PULITO!!!!!!!

Altaj

Lun, 26/09/2016 - 15:29

Quando Preziosi fu beccato con 250mila euri per ammorbidire il Venezia, il Genoa venne retrocesso dalla A alla C, in un batter d´occhio. Giusto. Quando hanno beccato la Juventus e il Milan a trattare con gli arbitri, una é stata retrocessa, l´altra fortemente penalizzata. Giusto. Ma guarda caso. l´Inter, che pagava gli arbitri direttamente, con buste da ritirarsi in sede (vedi intercettazioni di Facchetti) é stata premiata con lo scudetto e con 4 anni da vincere facile per mancanza di avversari. Questo é il calcio e la sua giustizia. Cosa volete che sia un rigore clamoroso non dato, o un arbitraggio pilotato ? Niente, di fronte alle nefandezze giá venute alla luce e mai riparate.

Ritratto di combirio

combirio

Lun, 26/09/2016 - 19:57

Chissà perché alle squadre normali questi errori avvengono spesso rispetto alle solite, Juve in testa. Finchè il calcio rimane una commedia non farò MAI UN ABBONAMENTO ne allo stadio ne con nessun operatore TV. Dal tennis al volley al basket esiste la moviola nel calcio NO! Abbiate più rispetto per chi paga un biglietto. Finchè le cose stanno in questo modo, saranno sempre offesi lo SPORT, e i TIFOSI.