L'ira degli immigrati regolari: "Basta clandestini, arriva di tutto"

Ad Agrigento la comunità senegalese denuncia spacciatori e degrado nel proprio quartiere: "Siamo qui da trent'anni e non possiamo più vivere così, occorre sicurezza"

“Queste cose nel mio paese non sarebbero accadute, nel giro di poche ore i responsabili sarebbero stati arrestati, qui c’è poca sicurezza”: potrebbe sembrare una delle tante richieste di un maggiore controllo del territorio ad opera di un cittadino italiano che nota degrado nel suo quartiere, a parlare invece è un cittadino senegalese che vive ad Agrigento.

Qui la comunità di cittadini del paese africano è presente da più di trent’anni, vive e lavora nella città dei templi avendo sempre un ottimo rapporto con gli agrigentini: “Mi alzo alle 4 per andare a montare le bancherelle al mercato ogni mattina – dichiara un senegalese arrivato in Sicilia nel 1994 – Non posso avere paura di camminare nella mia zona”.

E la zona in questione è quella di piazza Ravanusella, cuore della Agrigento araba. Il quartiere è tra i più antichi del centro storico, risale alla dominazione saracena e fino agli anni ’50 nella piazza sopra citata ha sede lo “scaro”, il mercato cioè di frutta e verdura: i colori dei prodotti della campagna, nelle foto d’epoca, sono ben assortiti a quelli dei prospetti delle casette circostanti. Alle spalle della piazza, sorgono vicoli e traverse che si arrampicano fino alla centrale via Atenea e che, per decenni, risultano come una sorta di “tabù” per gli agrigentini. Qui infatti fino a pochi anni fa hanno sede le case chiuse, utilizzate per diverso tempo da quelle donne che esercitano il mestiere più antico del mondo.

È in questo contesto che si insedia la comunità senegalese. Ravanusella di fatto diventa una zona interamente africana: da un lato è possibile scorgere il degrado di un quartiere abbandonato dagli agrigentini, dall’altro però i cittadini del Senegal qui presenti non destano mai preoccupazione sotto il profilo dell’ordine pubblico. Già dagli anni ’90 la più vicina scuola elementare accoglie i figli dei primi migranti e non si segnalano problemi nella loro integrazione.

Ma adesso l’equilibrio sembra essersi rotto. E sono gli stessi senegalesi a puntare il dito contro la recente ondata migratoria: “In trent’anni mai un problema – dichiara “Papi”, come viene soprannominato dagli agrigentini che lo riconoscono quale leader storico della comunità senegalese – Ma da qualche anno a questa parte la situazione è peggiorata. È arrivato di tutto, non c’è controllo e nel quartiere si spaccia”.

L’ultimo episodio fa infuriare i senegalesi: alcuni di loro nelle scorse settimane denunciano alla Polizia lo spaccio di droga tra i vicoletti di Ravanusella compiuto da alcuni gambiani, per ritorsione giovedì sera un gruppo di giovani provenenti da questo paese africano sfonda la porta di un’abitazione e fa irruzione. Due senegalesi che in quel momento sono dentro quella casa vengono picchiati e sfregiati con alcune bottiglie di vetro rotte. Per terra, il giorno dopo, ci sono ancora i segni della colluttazione.

“Questi qui – dichiara un cittadino senegalese alludendo ai ragazzi del Gambia – Arrivano senza controllo, non stanno nemmeno nel nostro quartiere ed entrano dentro le nostre case. È inaccettabile”.

E la comunità chiede l’intervento delle forze dell’ordine: “Sta diventando una polveriera – conferma un Carabiniere giunto dopo l’ennesima segnalazione – Da qualche anno non si ragiona più”.

Uno dei pochi cittadini agrigentini rimasti nella zona, rimarca: “Riconosco il fatto che con i senegalesi non ci sono mai problemi, ma di mattina arrivano alcuni ragazzi che riforniscono di droga molti studenti che prima di andare a scuola comprano qui di tutto. E nessuno fa nulla”. Uno sfogo in comune quello di agrigentini e senegalesi: l’enorme flusso migratorio degli ultimi anni lede equilibri che, pur tra mille problematiche, vanno avanti da almeno due decenni.

La città che negli anni passati vede la trasformazione di diverse strutture ricettive in centri d’accoglienza, oggi tocca con mano gli effetti collaterali di un’immigrazione senza controllo avvenuta soprattutto dal 2011 in poi. Liti, tensioni e degrado: ecco gli spauracchi con cui convivono cittadini ed immigrati che lavorano qui dagli anni ’90.

“Guardi quel ragazzo – indica un altro senegalese con riferimento ad uno dei giovani gambiani accusati di spacciare nella zona e, forse, tra i responsabili dell’aggressione sopra denunciata – È visibilmente alterato, non dorme nemmeno qui, ma arriva e causa problemi. Nel mio paese sarebbe subito in galera, non capisco perché qui non si prendano provvedimenti”. Quel ragazzo in effetti, che può avere poco più di 18 anni, viene subito dopo controllato dai Carabinieri chiamati in zona da alcuni residenti. Si regge a malapena in piedi, i militari dell’Arma perquisiscono lo zaino, al suo interno alcune bottiglie e poi lo allontanano dall’area per evitare altre tensioni. L'indomani, dicono il giorno seguente alcuni senegalesi ai nostri microfoni, il ragazzo è di nuovo tra i vicoletti di questa zona.

È questa la quotidianità del quartiere Ravanusella, specchio di tanti altri quartieri in tutta Italia dove la “nuova” immigrazione crea problemi a tutti: agli italiani, ma anche a quei migranti arrivati da diversi anni. La richiesta di aiuto dei senegalesi alle forze dell’ordine ad Agrigento, è una viva testimonianza di tutto ciò. Alla fine la richiesta è la stessa di molti altri cittadini: vivere in sicurezza e con maggiori controlli nelle zone a rischio.

Commenti
Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 17/03/2019 - 13:29

É evidente che i regolari soffrano questa situazione di degrado voluta da certa risma di buonisti che, non guardando al di là della Libia, continuano a predicare "accoglienza" con il c@@o di chi ogni giorno, comportandosi onestamente, fa i botti per pagare le tasse, per campare. Spero che questa "novità" non resti una voce nel deserto, provocato da 7 anni di governo di sx insulso più che mai in questa faccenda in particolare, inbchinato alla TYroika senza se e senza ma (tranne l'ultimo periodo di Minniti al mininterno, pre elettorale).

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 17/03/2019 - 13:29

É evidente che i regolari soffrano questa situazione di degrado voluta da certa risma di buonisti che, non guardando al di là della Libia, continuano a predicare "accoglienza" con il c@@o di chi ogni giorno, comportandosi onestamente, fa i botti per pagare le tasse, per campare. Spero che questa "novità" non resti una voce nel deserto, provocato da 7 anni di governo di sx insulso più che mai in questa faccenda in particolare, inchinato alla Troika senza se e senza ma (tranne l'ultimo periodo, di Minniti al mininterno, pre elettorale).

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 17/03/2019 - 13:37

L'ira degli immigrati regolari ... ... ... RAZZISTI !!!!! che ridere, ragazzi !

venco

Dom, 17/03/2019 - 13:38

I regolari sanno che troppi clandestini nuociono anche a loro stessi.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Dom, 17/03/2019 - 14:02

Bravi ! Hanno capito la realtà ma difficile convincere le organizzazioni simil mafiose a rinunciare ai profitti che l'immigrazione selvaggia porta.

kennedy99

Dom, 17/03/2019 - 14:04

si ma questo dovete dirlo hai buonisti che ogni giorno predicano accoglienza. gli italiani lo hanno già capito da molto tempo. qulsiasi fenomeno quando è troppo è troppo.

Ritratto di pierluigiv

pierluigiv

Dom, 17/03/2019 - 14:06

si ma e' inutile ragionare con Boldini Strada e compagnia... sanno solo belare "razzisti fascisti"

cgf

Dom, 17/03/2019 - 14:16

andate a dirlo a laura, cecilia, gino, tutti i buonisti dell'accoglienza a tutti costi. Ma a loro in fin dei conti conta poco che tanta gente non trova lavoro, una casa, da mangiare. Sono convinti che con l'assistenza si risolva tutto. Caro Governo perché non dirottare fondi destinati a ONG e ONU per cercare il casino che i buonisti ci hanno buttato dentro?

vince50

Dom, 17/03/2019 - 14:24

Speriamo che risolvano almeno loro,perchè l'Italia in mano ai comunistazzi non lo farà mai.

ROUTE66

Dom, 17/03/2019 - 14:27

Razzista Fascista amico di Salvini.come osi mordere la mano di chi ti ha nutrito in questi anni. AVVISATE LA BOLDRINI QUESTO VA SUBITO RIMPATRIATO. Non è così che vogliamo chi ci pagherà le pensioni è l"IMMIGRATO clandestino,che spaccia che delinque SONO QUESTI CHE SERVONO E DOMANI CI PAGHERANNO LE PENSIONI

Dordolio

Dom, 17/03/2019 - 14:33

AH AH.... Questi li vedremo in prima fila ai comizi della Lega! Ci potete giurare. E nessuno tra i presenti fiaterà! AH AH AH.... Penso già alle acrobazie dei media di regime (tutti...) per cercare di NON riprenderli lanciandosi in improbabili riprese "in campo stretto".... AH AH AH....

Cheyenne

Dom, 17/03/2019 - 14:34

SOLO I SINISTRI NON SI ACCORGONO CHE ABBIAMO LE CITTA' RIDOTTE A MACERIE

roseg

Dom, 17/03/2019 - 14:53

IL GERUNDIO DEL VERBO ORLARE ORA CHE DICE.

GeoGio

Dom, 17/03/2019 - 14:56

Come fa la sinistra senza il guadagno del traffico umano? stanno schiantando di rabbia...

tosco1

Dom, 17/03/2019 - 15:05

Questo mi fa piacere sentirlo, e a dimostrare che chi,come me, critica 'immigrazione di massa pro coop del Pd, io dico che vorrei abbracciare la persona che dice queste cose. Sono proprio i vecchi immigrati, qui onestamente a lavorare che contestano il sopruso al nostro paese, senza paura di essere chiamati razzisti,finalmente.

ziobeppe1951

Dom, 17/03/2019 - 15:11

MACOLD...Che ne pensi?.PS...ma..elpirla ti ha dato la delega per le tue pirlate di “saggezza”?

Malacappa

Dom, 17/03/2019 - 16:12

Regolari o no fuori dalle palle

bruco52

Dom, 17/03/2019 - 16:43

i veri razzisti sono i buonisti cattocomunisti, gli stessi che non vollero immigrati a Capalbio, che nel nome della solidarietà radical chic hanno fatto invadere l'Italia dalla feccia afro-musulmana, dando il via al degrado e alla delinquenza diffusa e non perseguita dalle toghe rosse...ci rimettono solo gli onesti, Italiani o stranieri che siano....Boldrini, Grasso, Strada, Vauro, Orlando, Bonino e compagni vari dove siete?......

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 17/03/2019 - 17:01

É FASCISTA ANCHE QUESTO SENEGALESE???!!!.

dot-benito

Dom, 17/03/2019 - 17:33

MA IL SINDACO DI PALERMO NON DICE CHE NON CI SONO PROBLEMI DI SICUREZZA IN SICILIA?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 17/03/2019 - 17:41

E non dovrebbero ritornare i nazisti in Italia? In un mese, caso risolto sia con la massa di delinquenti d sia con chi li appoggia.

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 17/03/2019 - 17:42

È da quel dì che vado dicendo che i più inca22ati saranno gli immigrati regolari (che lavorano, pagano le tasse e non smerigliano le sfere altrui) ad alzare la voce contro la politica irresponsabile, scriteriata, squinternata e PiDiota in materia d'immigrazione. - Ma qualche geniaccio, magari un macold qualsiasi, dirà che li paga Salvini. – (2° invio)--

jaguar

Dom, 17/03/2019 - 17:56

Solo la sinistra non si accorge del marciume importato in questi ultimi anni.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 17/03/2019 - 18:21

Urca!!! Questo non è uno schiaffo morale per i sinistri,ma una BADILATA. Attendo risposte ma sarà dura. Ahahahahah

timoty martin

Dom, 17/03/2019 - 18:22

Se lo dicono anche loro..... i PD ed altri buonisti che aspettano?

Robdx

Dom, 17/03/2019 - 18:37

Maurizio balord giustamente non commenta...niente niente dietro il maurizietto c'è il conosciutissimo erpirl?

Anonimo (non verificato)

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 17/03/2019 - 18:52

cari senegalesi, visto come si comportano i magistrati italioti comunisti, non reclamate più e comportatevi come sapete fare...il buoi ed il silenzio vi sarà complice e se al mattino trovano uno i questi bravi ragazzi secco....., qual cosa tra loro si muoverà, come diceva il buon MAO, eliminane uno per educane cento....

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Dom, 17/03/2019 - 19:21

La "tua zona" al limite è Dakar e la loro il Gambia. Mandateci una cartolina quanto prima.

gio777

Dom, 17/03/2019 - 19:26

si ma tanto è inutile, fintantochè i pecoroni sinistrati seguono quei personaggi che si costruiscono la carriera ai danni dell'Italia... non c'è speranza. BISOGNEREBBE SPIEGARE ALLA GENTE CHE VA IN PIAZZA: I vari Strada, Boldrini ecc ecc non sono assolutamente degli stupidi. Semplicemente si sono costruiti una carriera che definire brillante è poco. Sinceramente io li ammiro perchè non è semplice fare una carriera come la loro. Tanto di cappello. MA GLI STOLTI CHE LI SEGUONO IN PIAZZA NO. QUELLI PROPRIO SI TIRANO LA ZAPPA SUI LORO PIEDI. Tanto saranno loro (i tifosi sinistrati) che avranno a che fare con i clandestini. Le elites manco li vedono col binocolo, frequentano altri posti, viaggiano con l'autista ecc ecc

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 17/03/2019 - 19:31

Meditate gente !!! Gli immigrati di vecchia data ,integrati nel territorio, ne hanno le @@ piene come gli stessi italiani autoctoni.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 17/03/2019 - 19:33

Rassista e fassista pure questo senegalese?

Anonimo (non verificato)

federik

Dom, 17/03/2019 - 21:27

Andatevene tutti, ma tutti tutti, tornatevene a casa vostra!!!

killkoms

Dom, 17/03/2019 - 23:41

se lo dicono anche loro!

Marzio00

Lun, 18/03/2019 - 09:16

E' evidente la decadenza della cultura occidentale e le dichiarazioni di questo, come di tanti altri, onesti ed integrati immigrati lo dimostrano: sono loro ora ad insegnarci il rispetto delle regole, della giustizia e dell'onestà. Cosa ne pensano i detentori della cultura chic che pontificano un'accoglienza indiscriminata?

Manikott

Sab, 23/03/2019 - 09:39

Spiritoso immigrato. Sé ne è accordo appena adesso che venendo dal terzo mondo (Africa) che al quarto mondo (Italia) ce di peccio.