Quanti danni fa il teorema degli immigrati salva-pensioni

Quanti danni fa la favoletta del presidente Inps secondo cui gli immigrati generosi salveranno le nostre pensioni

Tito Boeri presidente dell'Inps dice abbiamo bisogno di nuovi immigrati perché ci pagano la spesa sociale e fanno lavori che gli italiani non fanno. Sostenere che perciò bisogna accogliere gli enormi flussi migratori attuali è assurdo.

Gli immigrati che pagano la sicurezza sociale sono quelli che lavorano, non gli irregolari, i clandestini e i disoccupati e i profughi, con diritto all'assistenza. Oramai i pronto soccorso sono intasati di immigrati senza tessera sanitaria; La disoccupazione supera l'11 per cento, è più grave fra i giovani e al Sud. Se si liberalizzasse il mercato del lavoro e si ponesse un limite all'immigrazione condizionandola alle offerte di lavoro e alla capienza urbanistica, la spesa pubblica sarebbe minore, i giovani ora disoccupati pagherebbero nuovi contributi sociali, avremmo meno poveri, una vita migliore per tutti, immigrati compresi. Boeri invece vuole il taglio retroattivo delle pensioni degli italiani residenti all'estero che hanno lavorato in Italia o all'estero e hanno pagato i contributi.

Anche una riforma per il futuro, contro questi concittadini è aberrante perché non si può obbligare un pensionato Inps a stare in Italia anziché in un paese con tasse più basse e minor costo. Ma applicare questi tagli al passato implica la violazione di diritti acquisiti. Le proposte di riforme pensionistiche retroattive sommandosi alla mala gestione delle crisi bancarie dei governi Pd, ante Gentiloni, e alle loro tasse patrimoniali generano due effetti negativi. Molti italiani non credono più che avranno la pensione che la legge promette. E quelli che hanno capitali all'estero non aderiscono alla voluntary disclosure.

La gente non crede più che i politici Pd rispettino le regole dello stato di diritto. Nel loro Dna ci sono dirigismo e razionalismo perfettista assieme alla pretesa d'esser quelli che conoscono il vero e il giusto. E lo vogliono imporre anche quando per mancanza di cognizioni storiche e giuridiche fanno la battaglia per lo ius soli adottato dagli inglesi per colonizzare l'America, che ora servirebbe agli afroasiatici per colonizzare noi. Boeri segue lo «ius boeriano» che in parte ha basi astrattamente contributive in parte basi di equità da lui pensate giuste. Le pensioni per gli italiani all'estero dovrebbero esser depurate dalla «spesa impropria» a favore di chi ha lavorato meno di dieci anni e beneficia dell'integrazione al minimo e di chi ha diritto alla quattordicesima.

L'integrazione al minimo per lui è una misura impropria. Ciò benché sia ispirata al principio mutualistico di suddivisione del rischio fra tutti coloro che pagano i contributi. La retribuzione e la pensione annua possono essere date in 12 o 13 o 14 mensilità, essendo solo un modo diverso di rateizzarle, come gli acquisti a rate differite. Secondo Boeri si tratterebbe di rendite pensionistiche inique quando vanno a un italiano residente all'estero anche perché fanno risparmiare allo stato estero prestazioni assistenziali equivalenti. È una tesi pericolosa: gli italiani che risiedono in Italia possono ben pensare: ora tocca a loro, poi toccherà a noi. Proprio come per le pensioni «di lusso» di categorie che svolgono attività aleatorie che comportano rischi umani e la perdita di altre opportunità, come gli uffici pubblici e quelli politici e di pubblica difesa. Esse non possono obbedire al mero criterio socio-contributivo boeriano. E se lo si vuol adottare, non lo si può fare in modo retroattivo. L'Inps, secondo i rilievi della Corte dei Conti ha bisogno di una riforma del suo management e di un miglioramento della gestione dei crediti deteriorati per medicare le ferite ai suoi bilanci.

Per chi gestisce l'Inps o vi sovrintende vale la massima «medice cura te ipsum»: medico cura te stesso, invece che suggerire cure improprie per gli altri.

Commenti

Duka

Ven, 21/07/2017 - 11:07

Deve essere una altro genio stile Minniti che di Africa e africanismo NON capisce niente.

Italiano_medio

Ven, 21/07/2017 - 11:09

LICENZIATELO SUBITO. Non è all'altezza del suo compito e con il suo mega-stipendio peggiora i conti dello Stato.

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 21/07/2017 - 11:11

Fate lavorare i giovani italiani, non gli stranieri...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 21/07/2017 - 11:12

Una sola domanda. Da chi è stato installato su quello scranno? Alla luce di questa risposta saranno evidenti anche le dinamiche che lo inducono ad esternazioni di questo tenore.

Ritratto di federaldo18

federaldo18

Ven, 21/07/2017 - 11:17

Gent.mo Dr. Boeri, spero tanto che Lei tenga ben conto delle giuste osservazioni fatte al Suo "teorema" sugli immigrati da Il Giornale ! Sarebbe il caso inoltre che Lei riducesse i vitalizi dei burocrati di ogni tipo, non Le pare ? Il lavoro dei nostri giovani ha la priorità assoluta, rispetto agli immigrati: è assurdo ed ottuso non tenerne conto !

Boxster65

Ven, 21/07/2017 - 11:23

Bisogna respingerli e basta!!!

Ernestinho

Ven, 21/07/2017 - 11:23

Ma la smetta di dire fesserie. Di questo passo un giorno gli immigrati surclasseranno gli Italiani!

Romolo48

Ven, 21/07/2017 - 11:24

Ma da dove arriva questo scriteriato?

nonsonointelligente

Ven, 21/07/2017 - 11:25

ragiona come un segretario del PD anzi del PCI. Ridateci Mastrapasqua

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Ven, 21/07/2017 - 11:26

E' un pinocchio inps...come tutti in questo governo.

soldellavvenire

Ven, 21/07/2017 - 11:27

ma se avete pubblicato ieri le cifre secondo cui fra cinquant'anni in italia ci saranno più figli di immigrati che italiani, chi credete che manterrà le pensioni dei vostri figli? burlesquoni? ah già che figli non ne avete: su, sbrigatevi a togliere il disturbo così inps torna in attivo

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 21/07/2017 - 11:27

Egregio boeri provi a leggere La Fontaine e magari troverà un'altra favoletta per imbonire gli italiani boccaloni.

Tobi

Ven, 21/07/2017 - 11:31

credo che il progetto di Soros (o analoghi) sia quello di sovraccaricare l'Italia di immigrati, e farla fallire dopo aver manovrato diversi politici italiani spingendoli ad imporre accoglienza pagata per tutti a spese dello Stato italiano. Ottenuto il fallimento dell'Italia, gli speculatori interverranno comprandosene i beni immobili e territorio a prezzi di svendita. Finiremo a dover svendere le nostre isole agli stranieri come è successo in Grecia. E' per questo che concentrano i migranti tutti qui. I politici o personalità di spicco che spingono verso l'accoglienza indiscriminata fanno gli interessi dei suddetti speculatori.

Emilia65

Ven, 21/07/2017 - 11:31

Penso che basta mettere un buon governo liberale di centrodestra al posto degli attuali cialtroni e queste favolette spariscono subito. Tuttavia, anche ammettendo per assurdo che Boeri abbia ragione, direi che (1) prima sistemiamo le distorsioni del sistema, come le pensioni d'oro, oppure le pensioni senza i corrispondenti contributi, poi rifacciamo i conti e (2) preferisco comunque lavorare un anno in più piuttosto che vedere la mia bella Italia invasa dagli africani.

soldellavvenire

Ven, 21/07/2017 - 11:32

scambiare poi la gestione dei migranti con l'accoglienza incondizionata è il vostro sport preferito: peccato la mistificazione non sia una disciplina olimpica, sareste oro per l'italia

sibieski

Ven, 21/07/2017 - 11:36

presto gli si dia un ministero a questo bocconiano che sta sgomitando da parecchio...

Ritratto di niki 75

niki 75

Ven, 21/07/2017 - 11:41

Si sentiva proprio la mancanza di questa ulteriore voce di buonista, che, ovviamente, viene strumentalizzata da tutti i catto-comunisti che anelano ad una più massiccia invasione di nullafacenti. Il dire che gli immigrati contribuiscono al buon andamento gestionale dell'INPS, vale solo per coloro che hanno la possibilità di trovare un lavoro. In un Paese che ha uno dei più alti tassi di disoccupazione in Europa, spalancare le porte a tutti vuol dire accogliere persone che non potranno versare contributi, ma che dovranno essere mantenute.

Garombo

Ven, 21/07/2017 - 11:41

Cancro, è un cancro questo uomo, offende milioni di disoccupati che ancora hanno la forza di rifiutare lavori pagati 1 euro l'ora.

Triatec

Ven, 21/07/2017 - 11:42

Speriamo che questa ondata di caldo passi velocemente, altrimenti chissà quanti altri discorsi ottusi e insensati dovremo sorbirci. Ci pagheranno le pensioni del futuro? Pensioni da 4/500 euro mensili, mentre oggi li ospitiamo al costo di 1.050 euro. Davvero un grande affare. Boeri premio nobel subito!!!

perseveranza

Ven, 21/07/2017 - 11:43

Una falsità ripetuta piu' e piu' volte finisce per essere accettata come verità. Questo é cio' che stanno facendo. In altri termini, il lavaggio di cervello messo in atto da tempo da parte del PD prosegue sempre con maggior vigore. Ma quando l'aria cambierà (e accadrà presto) occorrerà regolare i conti.

Ritratto di Antero

Antero

Ven, 21/07/2017 - 11:46

Quindi secondo il Boeri-pensiero la nostra Penisola dovrebbe diventare il Nord-Africa d’Europa …

Giorgio Colomba

Ven, 21/07/2017 - 11:47

Evidentemente ci sono Boeri in cui hanno esagerato col rhum.

cesrosan

Ven, 21/07/2017 - 11:49

Ma questo vive in Italia? Ma logico che chi lavora, immigrato o Italiano, genera un surplus all'INPS, ma tutti gli emigranti IRREGOLARI che ci sono in Italia versano qualche contributo all'INPS, e questo grande professore, sicuramente della Bocconi, ci viene a dire che bisogna accoglierne altri, più ne vengono più siamo ricchi. Ma sono tutti così i Professori della Bocconi? e ci credo che l'Italia va male.

tosco1

Ven, 21/07/2017 - 11:50

Prima bisogna andare in Libia , caricarli sulle navi, scaricarli nei porti,inserirli nei centri appositi , oppure collocarli negli hotel, farli mangiare alle mense, lasciarli fare i posteggiatori, i portacarrelli ai supermarket, i mendicanti sulle strade, i lavori a nero in agricoltura e dove capita, gli spacciatori di droga, ecc.ecc. e , fra una ventina di anni, forse, se ne avranno voglia, potranno lavorare versando contributi. Boeri, non si faceva prima a far lavorare i giovani ed i disoccupati italiani.?L'Inps e' in mano alla politica che da anni e' ostaggio del premio di maggioranza illegittimo e dei voltagabbana. Il 2018 portera' il vento di tempesta.Non ne possiamo piu' di persone cosi', e penso non ne rimarra' nessuno.

gneo58

Ven, 21/07/2017 - 11:54

forza e coraggio - tra un po' o ci va' o ce lo manderanno.

Altaj

Ven, 21/07/2017 - 11:56

Perchè se rendono così tanto, l' Europa tutta ce li rispedisce indietro ? Una domanda cui vorrei fosse data una risposta da questo genio dei fumetti che risponde al nome di Boeri.

giusto1910

Ven, 21/07/2017 - 11:58

Boeri é uno dei tanti personaggi che hanno OKKUPATO i posti chiave del sistema. Il sistema ha bisogno di burattini che recitino tutti la stessa parte. Visto che il signor Boeri dice che i versamenti degli immigrati sono così importanti significa che ne conosce l'entità. Sarebbe così gentile allora da far conoscere agli italiani a quale entità economica corrispondono aiuti sociali, pensioni di invalidità e tutte le esenzioni di vario titolo, che l'INPS elargisce agli immigrati, affinché se ne possa verificare anche la legittimità? Dopo una seria verifica con controllori di tutti gli schieramenti politici, si potrà fare il calcolo tra dare e avere. Se non si effettua questa operazione gli italiani saranno obbligati a pensare che le parole di Boeri non sono né vere né giuste.

pficare

Ven, 21/07/2017 - 12:03

Ditegli di cambiare pusher !!!!

GINO_59

Ven, 21/07/2017 - 12:03

Non ci crede neanche lui.

Giorgio5819

Ven, 21/07/2017 - 12:06

Ha parlato un comunista, normale che il suo assunto sia una porcheria.

istituto

Ven, 21/07/2017 - 12:10

Anche stamattina Tito Boeri ha fatto la sua PROPAGANDA e quella del REGIME e stavolta su Radio 2 dopo il gr delle 08:30 alla trasmissione Caterpillar AM. La trasmissione è stata tutta una sponda a Boeri ed alla propaganda Pro immigrazione senza limiti da parte dei conduttori SINISTROIDI che erano in collegamento da NY ( a spese del contribuente) Si vede che hanno ricevuto TUTTI ordini di perorare la causa adesso soprattutto in vista dello IUS SOLI.

giusto1910

Ven, 21/07/2017 - 12:10

L'INPS possiede numerosi immobili in tutt'Italia che valgono molto denaro, ma li lascia all'abbandono. Molti di questi immobili (vedi il caso di Livorno) sono occupati da abusivi e ridotti al disastro. Questo degrado é colpa dell'INPS e del sig. Boeri che, prima di dire certe cose dovrebbe fare pulizia all'interno della sua elefantiaca istituzione che deve essere risanata. Soprattutto a livello dirigenziale e politico. Si ha l'impressione che l'INPS sia uno degli sportelli maggiormente accreditati presso la dirigenza politica della sinistra per modulare ed attuare, attraverso elargizioni mensili (spesso opache e incontrollate) destinate a italiani e stranieri , un gigantesco e imperscrutabile voto di scambio.

NICOLA ROSAMILIA

Ven, 21/07/2017 - 12:11

Ma mettete a dirigere l' INPS uno che ne capisce.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 21/07/2017 - 12:13

Infatti. Già ieri, quando ho letto l'assurda affermazione di Boeri, mi sono chiesto se esistessero anche "italiani regolari". Cosa significa che gli immigrati sono una risorsa perché li pago di meno e non riscuotono pensioni? Anche i giovani italiani, sarebbero disposti a lavorare, e certamente non possono riscuotere ora la pensione. Forse sbaglio?

compitese

Ven, 21/07/2017 - 12:13

Boeri è un allievo di Monti! In fesserie supera il maestro!

Ritratto di Civis

Civis

Ven, 21/07/2017 - 12:14

Boeri è del tutto inadatto ad occuparsi di previdenza sociale visto cbe vorrebbe un'Italia composta solo di persone 20 - 60 enni lavoratori, niente bambini, perché costa crescerli fino a 20 anni e niente vecchi, che sono solo un peso. Il cinismo all'ennesima potenza e la conclamata incapacità di essere propositivo nella gestione dei cittadini di un Paese come l'Italia.

onefirsttwo

Ven, 21/07/2017 - 12:14

Ma quale teorema , non e' manco in grado di fare un'ipotesi . Yeahh .

fer 44

Ven, 21/07/2017 - 12:16

Io ho conosciuto personalmente degli egiziani, che dopo aver lavorato regolarmente per alcuni anni in Italia, hanno dichiarato di voler definitivamente ritornare in Egitto, ed hanno ricevuto dall'Inps un rimborso per i contributi versati. Poi naturalmente sono ancora qui, ma irregolari!

dario2101

Ven, 21/07/2017 - 12:22

Se smettesse di pitturarsi le sopracciglia forse sarebbe più credibile.

fumonero

Ven, 21/07/2017 - 12:23

ma questo.....non stà bene,curatelo

Klotz1960

Ven, 21/07/2017 - 12:26

Boeri e' un tecnico, non un politico eletto dal popolo.

leopard73

Ven, 21/07/2017 - 12:27

DEVE STARE AGLI ORDINI DI PARTITO DI RENZI IL BISCHERO DITTATORE.

kayak65

Ven, 21/07/2017 - 12:27

e' chiaro che boeri ambisce ad una poltrona da ministro nel governo renzi. ci dira' pure che gli 80 euro regalati a pioggia hanno contribuito ad alzare ulteriormente il pil...peccato che tutto il mondo ci ammonisce sull'eccessivo debito pubblico aumentato a dismisura negli ultimi 4 anni

Invisibleman

Ven, 21/07/2017 - 12:29

cacciatelooooooo!!!!!!!!

mimmo1960

Ven, 21/07/2017 - 12:31

Tito Boeri presidente dell'Inps dice abbiamo bisogno di nuovi immigrati perché ci pagano la spesa sociale e fanno lavori che gli italiani non fanno, belle parole!!! ditelo anche a quei paesi europei che non aprono le frontiere ai migranti.

agosvac

Ven, 21/07/2017 - 12:40

Un economista che fa i discorsi che fa boeri o non ha studiato bene l'argomento oppure mente sapendo di mentire!!! Temo che siano valide entrambe le ipotesi!!!

joker75

Ven, 21/07/2017 - 12:45

Il discorso è sostanzialmente corretto ma viziato dal fatto in Italia non ci sono immigrati(scolarizzati) che sono andati in germania ma solo clandestini(delinquenti e feccia varia) ai quali non basteranno 50 anni per raggiungere un livello lavorativo paragonabile agli standard attuali. Con un paese di lavoratori nel migliore dei casi collocabili nella bassa manovalanza/nero non vedo molti benefici per il sistema previdenziale anzi, presumibilmente ci saranno gravi scontri sociali fra gli italiani che avranno delle rendite dal passato e questi che non avranno nulla di nulla. Oltre ad un inevitabile abbassamento dei salari. L'Europa sarà la manovalanza di qualche altro continente ricco.

Ritratto di adl

adl

Ven, 21/07/2017 - 13:05

Le argomentazioni di tipo tecnico atte a smascherare le tesi boeriane, ci stanno tutte. Il cittadino contribuente elettore o se così vogliamo chiamarlo l'uomo o donna qualunque fa dei ragionamenti anche più semplici ed immediati. Ovvero se le tesi boeriane ma chiamiamole pure unico pensieranti sinistrate pol.corr., fossero giuste l'Austria i carri armati li avrebbe presi per venire a prelevare migranti ai confini del Brennero e portarseli a casa. Se non lo fa ma fa il contrario come Francia Svizzera Ungheria e via dicendo, vuol dire che o Boeri è un genio incompreso oppure è solo uno dei tanti lava cervelli anti italiani funzionali alla causa dell'Africa in Italia a SCROCCO.

Gius1

Ven, 21/07/2017 - 13:22

Mi chiedo : Quando questo individuo, lascera´la presidenza , quanti milioni prendera´di buonuscita come il suo predecessore? Se l´INPS ha problemi di pagamento ,perche´ai dirigenti non viene ridotta la paga come ai pensionati ?

Gius1

Ven, 21/07/2017 - 13:25

Se in italia ci sono 40% di giovani disocupati, come mai abbiamo urgentemente bisogno di immigranti che ci paghino i contributi ? Forse sono ignorante in materia ma non capisco

TitoPullo

Ven, 21/07/2017 - 13:30

Professore la inconfutabile ovvietà di cio' che lei dice é la prova evidente della MALAFEDE di tali "figuri" e di tutta la corte "sinistrese" che li sostiene e li piazza nella poltronopoli nazionale!! Roba e gente da voltastomaco!!

Ritratto di tex rossonero

tex rossonero

Ven, 21/07/2017 - 13:30

Forse bisognerà dire che l'1% del PIL è dovuto x la quasi totalità ai cinesi che vengono in Italia, comprano, vendono e lavorano senza chiederci niente (benvenuti) e non ad altra immigrazione di cui noi italiani ci dobbiamo far carico di 5 milardi di euro.

giza48

Ven, 21/07/2017 - 13:41

Penso che uno come Tito, dopo le prossime elezioni dove verrà scalzato via finalmente il PD dal governo, dia le dimissioni un attimo dopo o meglio ancora prima. I Grandi Commis o meglio Burocrati statali, pur se legati alle nomine partitiche, devono essere indipendenti e fare gli interessi del paese e non del partito di riferimento. Perciò caro Tito pensa di dimetterti in fretta perchè stai mancando di grosso ai tuoi doveri istituzionali. Fanno bene gli USA ad ogni nuova amministrazione nuovi funzionari, con buona pace al nostro Tito.

Jon

Ven, 21/07/2017 - 13:43

COMMENTO CENSURATO DA ME STESSO..!!!

Scirocco

Ven, 21/07/2017 - 14:09

Se questo è quanto asserisce Boeri, basta fare la cosa più semplice del mondo: tutti gli Italiani smettono di versare i contributi per 5 mesi e li congelano su un libretto nominativo. Poi dopo 5 mesi vediamo quanti contributi e quanti punti di PIL ha l'INPS con i versamenti degli stranieri. Penso che se avessero messo al posto di Boeri un ragioniere provetto avrebbe sicuramente fatto mille volte meglio.

il sorpasso

Ven, 21/07/2017 - 14:29

E' il caldo....oppure speriamo che sia il caldo1

Sabino GALLO

Ven, 21/07/2017 - 14:31

Se si dessero alle "donne italiane lavoratrici" 30-35 euro per ogni "figlio nuovo", non sarebbero un poco più fresche e disponibili ai mariti, di notte? . E, forse, al numero di tre figli si potrebbe anche diminuire la tariffa a soli 25-30 euro al giorno! E, forse, molte povere donne "lavoratrici esterne" si sentirebbero più indispensabili e felici di stare a casa, per curare i figlioletti ed offrire più gioia ai mariti esasperati e gelosi. Forse, ci sarebbe anche più lavoro per i giovani dei due sessi. E senza offesa per le donne ex -lavoratrici di fabbrica !No, assolutamente! La libertà di scelta resterebbe. Il lavoro per casa e "figlioletti-retribuiti" non è meno onorevole del lavoro in fabbrica ! E le donne con professioni meno faticose e di più alto livello di responsabilità sarebbero meglio valutate! Sempre con libertà di scelta, per tutte! Anche per le lavoratrici di casa , quando i figli diventano grandi e ...nuove mamme ne prendono il posto !

oracolodidelfo

Ven, 21/07/2017 - 14:56

Boeri, laureato alla Bocconi, primo docente a tenere un corso in lingua inglese. Si dice che chi non è stato in grado di imparare si è messo ad insegnare....Boeri con le sue farneticazioni...lo conferma. Il Rettore Gianmario Verona ed il Presidente Mario Monti non ritengono necessario intervenire per mantenere il buon nome dell'Università'?

Tarantasio

Ven, 21/07/2017 - 15:33

da licenziare su due piedi, addio

vinvince

Ven, 21/07/2017 - 16:24

Il presidente dell'INPS dovrebbe parlarci del buco ( si parla di 90 miliardi ) volutamente creato inserendo l'INPDAP ( cassa dei dipendenti pubblici e statali a cui non sono stati pagati î contributi e indovinate da chi, per decenni !!! ) nella cassa sana dell' INPS ...adesso mancano i soldi per le pensioni e allora si crea fumo con gli immigrati ... !!!

giovanni235

Ven, 21/07/2017 - 16:33

Togliere il fiasco di vino a Boeri non serve.Occorre eliminare tutti quelli che gli forniscono i fiaschi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 21/07/2017 - 16:58

Riprovo!! Sono d'accordo con Boeri, i migranti REGOLARI ci aiutano. Però chi sono i migranti REGOLARI??? Sono quelli che A) arrivano con un biglietto di ANDATA e RITORNO. B)Con un passaporto, e la documentazione attestante lo stato giuridico, sanitario e monetario. C)con un visto di un consolato Italiano nel loro paese. D) E possono dimostrare che durante il periodo di approvazione del permesso di soggiorno possono mantenersi a spese proprie. E Ti pare "caro" OMBRADELPASSATO 11e27 ed 11e32 che quelli che i TUOI "SALVANO" andandoli o mandandoli a TRAGHETTARE sulle spiagge Libiche abbiano almeno 1 di questi REQUISITI???? I 500 mila e piu che Voi dite che sono MIGRANTI, sono solo dei FINTIPROFUGHI FURBACCIONI che hanno da tempo capito che basta mettersi su un gommone ed è fatta, ti portano in Italia a NON far niente e ti mantengono senza dover SGOBBARE basta dire che scappi dalla GUERRA e gli ASINI ROSSI ci credono.

Pietro2009

Sab, 22/07/2017 - 11:15

Boeri ha ragione! Atteso che sarebbe bello che ognuno prosperasse a casa sua, ma cosi non è per varie ragioni. Il fatto è che andando a vedere l'età anagrafica suddivisa per età dell'Italia si vede che il NS Paese assomiglia a un fungo, sopra gli anziani sotto i giovani. Nel 2011, cito a memoria i bimbi italiani di 10 anni erano 500.000 gli stranieri 60.000 circa il 10% mentre i 70enni italiani erano 650.000 e gli stranieri 6.000 cioè l'1%. Boeri parla dei regolari. Quei bambini del 2011 saranno diventati o possono diventarlo a breve con l'attuale legge NS cittadini...bimbi non ne fanno più nemmeno gli stranieri qui, figurati gli italiani...che facciamo? Continuiamo ad andare a lavorare fino a 80 anni o ci facciamo dare e diamo una mano ad altri terrestri come noi...gente! Si muore e se si rinasce non è detto che si rinasca italiani o che ci sia consentito scegliere. Salve.....

killkoms

Sab, 22/07/2017 - 11:56

ignoranza elitaria!

Pietro2009

Sab, 22/07/2017 - 13:51

Boeri ha ragione! Atteso che sarebbe bello che ognuno prosperasse a casa sua, ma cosi non è per varie ragioni. Il fatto è che andando a vedere l'età anagrafica suddivisa per età dell'Italia si vede che il NS Paese assomiglia a un fungo, sopra gli anziani sotto i giovani. Nel 2011, cito a memoria i bimbi italiani di 10 anni erano 500.000 gli stranieri 60.000 circa il 10% mentre i 70enni italiani erano 650.000 e gli stranieri 6.000 cioè l'1%. Boeri parla dei regolari. Quei bambini del 2011 saranno diventati o possono diventarlo a breve con l'attuale legge NS cittadini...bimbi non ne fanno più nemmeno gli stranieri qui, figurati gli italiani...che facciamo? Continuiamo ad andare a lavorare fino a 80 anni o ci facciamo dare e diamo una mano ad altri terrestri come noi...gente! Si muore e se si rinasce non è detto che si rinasca italiani o che ci sia consentito scegliere. Salve

Ernestinho

Dom, 23/07/2017 - 10:08

X "Poetro2009". E' proprio per la politica scellerata dei ns. "politicanti" che gli Italiani non fanno più figli. E ne faranno ancora di meno con l'arrivo degli extracomunitari che, invece, sono molto prolifici!

killkoms

Dom, 23/07/2017 - 10:46

@pietro2009,secondo invio! boeri ha torto marcio,anche se parla di migranti regolari!i "migranti",sia est europei che extra europei,tendono a fare lavori a bassa qualifica (quando non lavorano a nero) che comportano e basse retribuzioni,e ovviamente,bassi contributi versati!le basse (o inesistenti) retribuzioni,comportano che questi signori hanno accesso praticamente gratis alla sanità nazionale (mentre al più povero degli italiani viene chiesto il pagamento del ticket!),oltre ad assegni familiari e tutti gli aiuti possibili ed immaginabili!quindi,(conto della serva!) per un "10" che versano come contributi,incassano "12" come aiuti di vario genere!aiuti che vanno quasi esclusivamente a loro,poiché mentre a "loro",per ricevere aiuti,basta un'autocertificazione (impossibile da controllare) agli italiani che ne fanno richiesta contano pure i "peli adamitici"!

Pietro2009

Dom, 23/07/2017 - 11:14

#Ernstinho....non li fanno più neanche gli stranieri che sono qui e che presto saranno italiani come noi, proprio come i terroni di qualche decennio fa, e non e per i politicanti nostri di SX o di DX...non li fanno più in tutta Europa...smetteranno di farne tanti anche gli africani...la cosa importante è cercare di stare almeno benino a casa propria che partire è un po morire e incontrarsi e amarsi incontrandosi in vacanza ecc . Salve

Pietro2009

Dom, 23/07/2017 - 11:51

@killikoms oggi lavori e contributi di basso livello domani non si distingueranno più da noi, proprio come accade' con gli immigrati del sud Italia e i veneti...sono un immigrato italiano, italiano da generazioni...a scuola quando ero bimbo qualche distinzione poi si è smesso accadrà lo stesso per i nostri figli sta già accadendo. Saremo curati e istruiti da persone colorate che già adesso parlano e hanno una cultura italiana e amore per l'Italia maggiore di alcuni NS nonni. Salve

killkoms

Mar, 25/07/2017 - 17:34

@pietro2009,secondo invio!stai facendo una grandissima confusione!immigrati meridionali e veneti,erano sempre italiani!e al di là delle gabbie dialettali,lingua e cultura erano uniche!ciò non si può dire di chi,oltre ad arrivare illegalmente nel paese,pretende diritti,negati agli italiani,solo perché straniero!il mercato basso del lavoro (quello della manovalanza per intenderci) sta sempre più peggiorando!e se qualche anno fa,nemmeno i romeni lavoravano a meno di 5 € l'ora,ora i "braccianti" a nero nelle campagne,debbono accontentarsi di 2 o 2,5 € all'ora!il tutto grazie a caporali euro orientali e alle abnormi masse di immigrati fatte entrare sconsideratamente!e il bello è che in molte zone del sud,italiani alla fame sono costretti ad andare da questa gente per mettera qualcosa nello stamoca!alla faccia dei 4,5 miliardi di e che ci sta costando ogni anno l'emigrazione clandestina! p.s.,fai tanto l'"integrazionista" e poi usi lo stra abusato termine "terrone"?