Ecco quali sono le app più sicure

Amnesty International stila la classifica delle app di messaggistica istantanea più famose: le più sicure sono Facebook e Whatsapp. Agli ultimi posti, invece, Skype e Snapchat

Dopo lo scandalo di Wikileaks si sa nessuno è più al sicuro, siamo tutti spiati, tracciati e sorvegliati e l'enorme mole di dati che ognuno di ogni giorno produce, viene costatemente analizzata, schedata e archiviata.

Per non parlare poi delle nostre comunicazioni digitali: i nostri telefoni sono dei libri aperti alla mercè di cybercriminali, hacker e insgiustificate incursioni governative. E molte delle app di messaggistica istantanea che utiliziamo, convinti che tutelino la privacy delle nostre conversazioni, per scambiarci messaggi, foto, audio e video, il più delle volte così private non sono.

Ma sappiamo qual è veramente il grado di sicurezza e privacy delle applicazioni che usiamo per comunicare? Amnesty Internationl ha analizzato 11 tra le più famose app di messagistica, tra cui Skype, Snapchat e Facebook Messenger e ha stilato una classifica di quelle che meglio provano a proteggere la privacy dei propri utenti. Ed è emerso, valutando come le aziende usano la crittografia per proteggere la privacy e la libertà d'espressione, che solo 3 su 11hanno impostata in automatico la crittografia ‘end-to-end’, grazie alla quale i dati condivisi possono essere visti solo da chi li invia e da chi li riceve.

Facebook che possiede sia Facebook Messenger che Whatsapp è la compagnia che ha il sistema di crittografia più avanzato e sicuro, guadagnandosi così il primo posto per quanto riguarda la protezione dei diritti umani e la trasparenza.

Skype che appartiene a Microsoft, invece, non adottan nemmeno le minime protezioni di sicurezza utilizzando un sistema crittografico molto debole. Così come Snapchat che, nonostante sia considerato dagli utenti tra i più sicuri per il fatto che le immagini si autoeliminino dopo un periodo di tempo stabilito, è invece uno dei meno sicuri per quanto riguada anche le informzioni di sicurezza che condivide con i suoi user.