La rabbia del sindaco di Amatrice: ​"Charlie Hebdo, ma come c...si fa?

Il settimanale satirico si fa beffa dei cadaveri italiani. I morti sotto le macerie diventano "lasagne". Il sindaco della cittadina di Amatrice si sfoga così

La vignetta di Charlie Hebdo umilia le vittime del terremoto che, il 24 agosto, ha devastato il Centro Italia. Il sindaco di Amatrice della commenta con parole pesantissime il disegno del settimanale francese.

La risposta del sindaco di Amatrice

Il web prima, e poi tutta Italia, si è subito indignato per la vignetta che scherza sui morti del sisma, defindendole "Lasagne". Nessun rispetto tuonano gli italiani dai principali social network. Una risposta dura arriva dal sindaco di una delle città più martortiate dal terremoto.

Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice non ci sta e commenta: "Ma come cazzo si fa a fare una vignetta sui morti! Sono sicuro che questa satira sgradevole e imbarazzante non risponde al vero sentimento dei francesi". La sua rabbia non si placa, e come riportato da Libero aggiunge: "Ben venga l'ironia, ma sulle disgrazie e sui morti non si fa satira e sapremo mostrare come il popolo italiano sia un grande popolo, lo è stato nell'emergenza e lo sarà nella ricostruzione".