Radiato dall'ordine medico anti vaccini

Il medico radiato dall'Ordine è Roberto Gava, già conosciuto per le sue tesi contrarie alle vaccinazioni. I suoi avvocati protestano: "Condannato soltanto per le sue idee"

Si chiama Roberto Gava il primo medico italiano radiato per le proprie posizioni contrarie alle vaccinazioni. A renderlo noto, su Twitter, è il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), Walter Ricciardi: "Grazie a Ordine medici Treviso per aver radiato primo medico per il suo comportamento non etico e antiscientifico nei confronti dei vaccini". Poco dopo Matteo Renzi ha rilanciato il tweet di Ricciardi.

Questa è la replica degli avvocati del medico, Silvio Riondato e Giorgio Piccolotto: "Il dottor Gava è stato condannato soltanto per le sue idee, idee ben fondate sull'esigenza di personalizzazione di ogni vaccinazione per prevenire i gravi pericoli e i vari danni da vaccino ai singoli pazienti, contro la vaccinazione indiscriminata di massa".

I difensori di Gava scrivono che "in mancanza della motivazione che ritarda rispetto alla divulgata notizia sulla sanzione della radiazione inflitta al dottor Roberto Gava dall'Ordine dei medici di Treviso, la difesa del dottor Gava nota che la radiazione è conforme alle attese fin dalle primissime fasi del procedimento, perché già allora il Presidente dell'Ordine Luigino Guarini ha comunicato a più persone che il procedimento contro Gava sarebbe stato un 'processo a Galileo Galilei', il quale com'è noto è stato ingiustamente e pesantemente condannato, come ora capita al dottor Gava".

Il dottor Gava è considerato uno dei paladini in Italia del movimento contro le vaccinazioni. Ha pubblicato diversi libri sui presunti rischi legati alla vaccinazione. Sul suo sito si legge che è specializzato in cardiologia, farmacologia clinica, tossicologia medica e perfezionato in agopuntura, omeopatia e bioetica.

E ancora sul sito si legge: "Dopo più di dieci anni di lavoro in ambiente universitario ed essere stato autore di due libri di Farmacologia e numerosi pubblicazioni scientifiche, da una ventina d’anni sto cercando di studiare gli approcci medici non convenzionali rivedendoli anche alla luce delle attuali conoscenze scientifiche, essendomi convinto che il medico deve aprirsi a molte tecniche terapeutiche scegliendo di volta in volta per il suo paziente quella più appropriata. L’uomo, infatti, è un mistero all’uomo stesso e ogni paziente ha la sua storia e la sua individualità: il medico non può non considerare l’unicità e l’unitarietà di ogni persona, specialmente quando questa è malata e cerca la salute".

Dopo la notizia della radiazione di Gava pè intervenuto, su Facebook, il dottor Roberto Burioni, che da tempo conduce una battaglia pro-vaccini. "Oggi il nostro riconoscimento deve andare alll'Ordine dei Medici di Treviso che, radiando Roberto Gava, ha coraggiosamente scritto una pagina fondamentale nella difesa della dignità della professione medica e della salute dei pazienti nel nostro Paese. Questo importantissimo precedente - che speriamo serva di monito severo ai medici che perseverano sulla linea di chi ha subito l'infamia della radiazione - è di una importanza fondamentale. Quanto accaduto rende la giornata di oggi un giorno magnifico per chi crede nella scienza, nella verità, nella medicina vera ed è una drammatica, rovinosa e definitiva sconfitta per gli antivaccinisti". E conclude così: "Grazie Treviso, bellissima città a me cara. Questa sera sono orgoglioso di essere medico come non mai".

Commenti

CHEMONDO

Ven, 21/04/2017 - 20:14

Eliminare ogni forma di dissenso.

HaroldTheBarrel

Ven, 21/04/2017 - 20:20

La dittatura del Pensiero Unico

giottin

Ven, 21/04/2017 - 20:23

Quando verranno radiati anche alcuni impiegati statali troppo pagati e mai paganti?

Ritratto di repubbliQetta...

repubbliQetta...

Ven, 21/04/2017 - 20:31

mafiosi

cir

Ven, 21/04/2017 - 20:31

E' un grande. Ma non e' condannato per le sue idee. E' condannato poiche' spiega che i vaccini sono la linfa vitale delle multinazionali del crimine in camice bianco .Il corpo umano ha ricevuto da DIO le istruzioni per difendersi attraverso il cibo genuino dai nemici . Il cibo genuino e' stato manipolato dalle multinazionali . Il soggetto non riesce a trovare gli anticorpi. Le multinazionali gli iniettano il surrogato . Vedere chi sono i padroni delle multinazionali e farle saltare in aria. se non sapete chi sono attendete le considerazioni di AUSONIO; lui sapra' illuminarvi. Saluto AUSONIO .

Tobi

Ven, 21/04/2017 - 20:31

siamo sotto dittatura! Il tutto per vendere vaccini a iosa.

pardinant

Ven, 21/04/2017 - 20:35

Da una parte si promuovono i vaccini indicati come indispensabili per la salute pubblica, dall'altra almeno in Toscana per un reddito lordo di poco superiore ai 36 mila euro, si fa pagare 4€ di ticket per una confezione di compresse per la pressione del costo di 16. Sarà, ma qualcosa non mi torna, cosa ci sarà sotto?

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 21/04/2017 - 20:36

Certo che definire "comportamento antiscientifico" la posizione di questo quasi luminare della scienza è quantomeno ridicolo. Nessuna scienza è immutabile,perpetua e men che meno la medicina che continua a evolversi in un continuo divenire. Se ci sono delle cure alternative perché no? Per favorire,come al solito,le lobbies farmaceutiche?

cir

Ven, 21/04/2017 - 20:37

la dittatura del comunismo . Il male storico , aberrante , fetido , marcio , degenerato , sporco... creato dai prediletti da dio...

cir

Ven, 21/04/2017 - 20:39

e' la dittatura del naso adunco.. eliminando il naso adunco si elimina il male del mondo .

lorenzovan

Ven, 21/04/2017 - 20:59

eliminare le mele bacate

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 21/04/2017 - 21:06

Cosa avrebbero da dire le multinazionali farmaceutiche se fosse tolto loro l'osso dalla bocca utilizzando i principi naturali che le popolazioni "selvagge" applicano da millenni a dispetto della civiltà basata sulla moneta a a dispetto del rispetto della persona umana quale valore universale. Ovviamente i dati scientifici sono inoppugnabili e le scoperte farmaceutiche dovrebbero essere patrimonio dell'Umanità intera come l'acqua.

momomomo

Ven, 21/04/2017 - 21:07

Perché trattasi ancora dell' "Ordine dei MEDICI" !!! Volendo, e se una cosa delgenere esiste, può far domanda d'iscrizione all' "Ordine dei Sciamani".......

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 21/04/2017 - 23:41

la medicina occidentale è ormai solo il business di big pharma. Con medici corrotti, ricattati o "cooptati" in lussuose vacanze-convegni pagate da big pharma. Disgustoso.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 21/04/2017 - 23:42

l'occidente "democratico" ha ha ha... ma il medico giura su Ippocrate... non nel nome di Bayer.

Ritratto di gianpaolo.barsi

gianpaolo.barsi

Sab, 22/04/2017 - 00:57

Buon 1984 a tutti

Popi46

Sab, 22/04/2017 - 06:27

L'Ordine DEGLI sciamani, altrimenti detto DEI medici, e' preposto da sempre alla sorveglianza della correttezza deontologica dei suoi iscritti al fine di evitare per quanto possibile l'azione nefasta sulla comunità di varie anime belle in libera uscita (ricordate la cura Di Bella per i tumori?).Le idee di costui, basate su menzogne scientifiche, sono direttamente un pericolo per la comunità tutta ed i suoi sostenitori evidentemente ignorano il lunghissimo percorso sperimentale che ogni farmaco compresi i vaccini devono seguire prima di essere immessi sul mercato.

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Sab, 22/04/2017 - 07:26

Pare di vivere in uno di quei libri di fantascienza che mi appassionavano tanto da piccola. La guerra la chiamiamo pace, il pensiero unico perpetrato dai padroni del mondo - le multinazionali- attraverso la manipolazione dei mezzi di comunicazione lo chiamiamo liberta' o democrazia asseconda dei casi. Infine l'assoggettamento del corpo umano alla chimica e ai cibi contraffatti lo chiamiamo salute, Orwell l'aveva gia' previsto ma quella era solo fantascienza!!

dallebandenere

Sab, 22/04/2017 - 08:05

...si negava l'evidenza del fenomeno e la voce popolare accusava di incompetenza e connivenza col Tribunale stesso quei medici che si erano adoperati per fronteggiare l'emergenza...E'esattamente quello che avrebbero la gran parte dei commentatori di oggi di questo articolo, durante la Peste descritta nei Promessi Sposi. Questi commentatori credono che Giuliani preveda i terremoti,che la Protezione Civile sia la colpevole delle tragedie,che Stamina sia una cosa serissima,che Big Pharma sia dietro a ogni vaccino e così via...Questi commentatori del 2017 sono il popolo di Milano del 1630,ma armato di tastiera...Per quanto mi riguarda, un applauso all'Ordine dei Medici di Treviso.

Daniele Sanson

Sab, 22/04/2017 - 08:42

Non sono medico e non posso giudicare da un punto di vista scientifico ma..ricordo nella mia infanzia , oggi ho 64 anni , un ragazzo mio vicino di casa colpito dalla polio e mi tornano alla mente i bei giorni trascorsi assieme e a quanto ci siamo divertiti ma ricordo anche la madre le cure che gli prestava le gambe che gli fasciava tutte le mattine per poi vederlo partire con le sue stampelle . I miei tre figli li ho sempre fatti vaccinare. Daniele Sanson

Tobi

Sab, 22/04/2017 - 11:45

Daniele Sanson, parli con quelle madri di oggi che si sono viste i figli improvvisamente invalidati da gravi malattie neurologiche dopo aver fatto il vaccino, non contro la gravissima polio, ma quelli contro malattie il cui rischio sulla salute è basso e che pertanto avrebbero necessità di essere inoculati.

Tobi

Sab, 22/04/2017 - 11:49

dallebandenere, beato lei che conosce la verità e non ha dubbio alcuno. Del resto le potenti cricche del malaffare hanno bisogno dei pecoroni che credono pedissequamente ai loro dispacci a reti unificate su TV e giornali. Altrimenti come farebbero a vendere i loro prodotti?

Tobi

Sab, 22/04/2017 - 11:52

chiedo scusa, le parole finali di un mio recente commento dovevano essere: e che pertanto NON avrebbero necessità di essere inoculati.

Daniele Sanson

Sab, 22/04/2017 - 12:18

a Tobi ripeto non sono medico e non mi sento di giudicare ma sono un padre con tre figli e ripeto sono contento di averli sempre vaccinati . Daniele Sanson

Tobi

Sab, 22/04/2017 - 13:02

a Daniele Sanson: ed io le ripeto, che una cosa è vaccinare contro malattie gravi (premesso che i vaccini siano davvero sicuri e controllati) ed un'altra cosa è l'imposizione coatta di una molteplicità di vaccini di qualsivoglia tipo e non necessari. I vaccini non sono caramelle, sono come i farmaci ed il loro uso dovrebbe essere limitato allo stretto necessario. Poi, contento lei se vuole riempire i suoi figli di sostanze estranee, che non sono davvero controllate come vien detto. Saluti.

Daniele Sanson

Sab, 22/04/2017 - 13:09

a Tobi molto probabilmente Lei non ha figli e parla sulla pelle e sulla coscienza dei genitori che i figli li hanno . Daniele Sanson

Tobi

Sab, 22/04/2017 - 13:28

a Daniele Sanson: lei si abbevera alla fonte inquinata del pensiero unico secondo cui i vaccini sono tutti sicuri, tutti controllati e tutti efficaci. I proclami di questo tipo a cui le piace credere sono antiscientifici, e se lei ha davvero figli, non ha piena consapevolezza del loro bene.

Dordolio

Sab, 22/04/2017 - 13:50

Caro Daniele Sanson, mi piacerebbe farla parlare col mio vicino di casa il cui figlio - dopo ciclo vaccinale - ha riportato un deficit neurologico del 50%. Ha 25 anni e sembra intellettualmente un bambino. Lo incontro quasi ogni giorno. Lei è stato fortunato, Sanson. Me ne compiaccio. Altri meno. Quindi non si impanchi nè inorgoglisca e - se credente - ringrazi solo il suo Dio.

Dordolio

Sab, 22/04/2017 - 14:03

Continuo a non capire la follia di continuare a discutere su ipotetici "sostenitori" e "avversari" dei vaccini. Nessuno, ma proprio NESSUNO può essere o è contrario a CERTI vaccini. Basti ricordare vaiolo e polio. Il dubbio sorge quando le vaccinazioni - a rullo compressore - cominciano a riguardare malattie che non hanno mai avuto rilevanza di mortalità come il morbillo ad esempio. La vaccinazione qui offre una copertura aleatoria. Tutti o quasi abbiano avuto il morbillo e siamo ancora qui (e SICURAMENTE immuni poi). A questo punto dei dubbi ti vengono visto il giro di denaro. E quando poi al dissenso si tagliano le gambe e nessun dibattito è possibile comprendi che aria tira e che non si discute più di un confronto scientifico, ma di ben altri interessi. Che nulla hanno a che fare con la salute.

Dordolio

Sab, 22/04/2017 - 14:23

Sanson, la ri-auguro tutto il bene possibile. Ma si immedesimi nel seguente scenario. Padre responsabile, si è informato e sa che le reazioni avverse alla vaccinazione sono uno "zero virgola". Fa quindi vaccinare suo figlio (anche perchè altrimenti non lo accettano a scuola). Dopo la vaccinazione il bimbo manifesta forti febbri . E alla fine scopre che suo figlio è "intellettualmente spento". E prima non era così. E l'unica "novità" nella sua vita era stata appunto la vaccinazione. E comincia allora a realizzare che lo"zero virgola" di cui si parlava sopra non era solo un numero statistico, ma ERA SUO FIGLIO. E che tutto va sempre bene quando le cose succedono AGLI ALTRI, meno bene quando accadono A TE.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 22/04/2017 - 14:48

Dordolio - oggi vengono imposti alcuni vaccini che sono semplicemente assurdi. E comunque, la medicina avrà autorevolezza quando sarà liberata dall'influenza (anzi, soggezione) alle multinazionali del farmaco. CHE DEVONO ESSERE SCIOLTE E NAZIONALIZZATE.

cir

Sab, 22/04/2017 - 17:54

se i governi avessero a cuore la salute dei cittadini , impedirebbero che nei supermercati vengano spacciati per cibo emerite porcherie velenose. Si guadagnerebbe in benessere e non si getterebbero via tanti soldi in vaccini utili solo a chi li produce. tranne pochi i vaccini sono inutili e dannosi.

pierodeola

Mer, 26/04/2017 - 14:12

"Il dottor Gava è considerato uno dei paladini in Italia del movimento contro le vaccinazioni." Egregio Binelli frase più falsa non poteva essere diffusa. Non è per caso che anche lei trae profitto dalle vaccinazioni che una volta quando non c'erano la gente è cresciuta più sana e robusta? Il morbillo serve ad aumentare le difese da un sacco di altre malattie ed infezioni. Studi,se studia,su libri e pubblicazioni serie no su quelle delle multinazionali.