Sedicenne rischia di restare paralizzato dopo un tuffo

Il 16enne ricoverato con trauma spinale. Al momento non ha sensibilità alle gambe

Un ragazzo di 16 anni rischia di rimanere paralizzato dopo un tuffo all’Isola d’Elba. Per il momento è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Cisanello, il principale policlinico di Pisa. Il tragico incidente è avvenuto questa mattina, mercoledì 21 agosto, verso le 10, in località Lacona a Capoliveri, all’Isola d’Elba. Secondo una prima ricostruzione il ragazzo, originario di Brescia e in vacanza nell’isola con i genitori, avrebbe fatto un tuffo, ferendosi in modo grave.

Subito dopo sarebbe stato soccorso dai volontari e dal personale medico della Croce Rossa di Campo nell’Elba. I soccorritori si sono subito resi conto delle condizioni critiche del ragazzo e, per questo motivo, hanno richiesto l’intervento di un elisoccorso per trasportare d’urgenza il 16enne in ospedale. Il ragazzo infatti non riusciva, secondo le testimonianze, a sentire la sensibilità degli arti inferiori, né a muovere le braccia.

Avrebbe riportato un trauma spinale. Il giovane è quindi stato portato all’ospedale di Cisanello. Il paziente rischia la paralisi e danni permanenti, ma è ancora presto per capire come evolverà la sua situazione medica. Sul fatto sta indagando la Procura per capire cosa esattamente sia successo. Nelle prossime ore verranno anche ascoltati i testimoni presenti al momento del tragico incidente.