Il rapporto choc sugli islamici in Italia: "Pestano le mogli per preservarne l'identità"

In corso la "reislamizzazione" delle comunità di migranti. Gli uomini si radicalizzano, mentre le donne vengono segregate in casa con la benedizione dgli imam. Le più disgraziate vengono sfigurate con l’acido delle batterie delle auto

Gli immigrati musulmani, che vivono in Italia, picchiano le mogli "per preservarne l'identità". Una pratica che si sta diffondendo sempre di più tra le comunità musulmane che considerano la donna come un oggetto. Le afgane, le pakistane, le africane non sanno di avere diritti. Le pachistane e bengalesi vengono addirittura segregate in casa. Soprusi benedetti dagli imam locali nel nome di Allah e del Corano. Tra le comunità di immigrati islamici, secondo un report allarmante riportato in esclusiva dall'Huffington Post, è in corso una forma di reislamizzazione come "forma di difesa dell'identità".

Delle donne marocchine che vivono in Italia solo il 23% ha un lavoro. Una percentuale bassissima se si tiene presente che tra le ucraine il tasso di occupazione è al 70%. Le pachistane e bengalesi, invece, non lavorano quasi mai. Sono costrette alla segregazione: non escono per lavorare, non imparano l'italiano, possono solo guardare programmi in urdu o in bengalese. I numeri della comunità bengalese, che negli ultimi anni è arrivata a contare 20mila persone, sono impressionanti: su 6.200 donne appena 170 lavorano e 220 gestiscono piccole imprese. Quasi tutte sono arrivate in Italia attraverso un matrimonio combinato e celebrato in patria. Prima di quel momento non avevano mai visto il marito. Quando arrivano nel Belpaese, non gli è più consentito lavorare e gli viene imposto il velo integrale.

Secondo Noemi Bisio, ricercatrice di Roma Tre, la "reislamizzazione della comunità migrante" è una sorta di "forma di difesa dell'identità in un contesto culturale estraneo". In Italia c'è la proliferazione di movimenti radicali che cercano di convertire porta a porta i non credenti o riconvertire i cattivi musulmani. Ed è così che i musulmani si radicalizzano. "Non sono rari – spiega la Bisio all'Huffington Post – episodi di violenza domestica contro mogli che, intravvedendo la possibilità di una vita diversa, accennano a una pur blanda ribellione". Le critiche degli altri uomini della comunità e i sermoni degli imam spingono anche gli islamici più moderati a vietare alle mogli di uscire e a obbligarle a indossare il velo integrale. In questi contesti, poi, non mancano le percosse. "Di solito all’inizio vengono picchiate sui piedi, in testa, in modo che le ferite restino nascoste - spiega Genny Giordano di Iside - le più disgraziate sono sfigurate con l’acido delle batterie delle auto. L’acido ti corrode per tutta la vita, va avanti fino alle ossa, nel tempo può ucciderti". Fuggire è pressoché impossibile. "Spesso più nuclei familiari coabitano, le donne sono controllate, intervengono le famiglie d’origine, e poi tutta la comunità", continua Giordano che pone l'accento sulle colpe degli imam e sulla preponderanza dell'islam.

"Sottrarsi alla violenza dei mariti significa fare i conti con la comunità patriarcale, famiglie d’origine, padri, zii, fratelli che fanno una questione d’onore - racconta all'Huffington Post Francesca Mallamaci è responsabile di tre servizi d’accoglienza dell’Arcidiocesi di Reggio Calabria - alla notizia che la donna è scappata o ha chiesto aiuto, si incontrano e stabiliscono la sua sorte. Invariabilmente si tratta di dare al marito un’altra possibilità.". La segregazione in solo non mira solo a sottrarre mogli e figlie dagli sguardi di altri uomini, ma anche di impedire loro di frequentare donne occidentali che vengono immancabilmente considerate "pericolose e corrotte".

Annunci

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/01/2016 - 21:06

FOTO eloquente che ci fa capire che in mezzo a migliaia di SCHIAVE c'è ne UNA che si è EMANCIPATA!!!!lol lol Questo è l'ISLAM Pontalti, non quello che hai descritto Tu nel tuo postato su Salvini. Pax vobiscum

Anonimo (non verificato)

callaghan

Dom, 24/01/2016 - 21:14

LA SOLUZIONE PIU' GIUSTA PER PRESERVARE LA LORO IDENTITA' E' CHE STIANO AL LORO PAESE, O EMIGRINO VERSO PAESI ISLAMICI COME LORO. SE NON VA BENE IL NOSTRO SISTEMA DI VITA, RESTATE A CASA VOSTRA. NON VENITE QUI PERCHE' NON VI VOGLIAMO

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 24/01/2016 - 21:22

E la sboldry è d'accordo con queste pratiche "sessiste"? C.zz..a

Anonimo (non verificato)

@ollel63

Dom, 24/01/2016 - 21:33

il mondo civilizzato islamico

chiara 2

Dom, 24/01/2016 - 21:34

E chi ca...zo vi ha mai chiesto di venire? AVETE ROTTO I C....NI A TUTTO IL MONDOOOOOOO

jeanlage

Dom, 24/01/2016 - 21:34

Dopo aver conosciuto Boldrini, Madia, Boschi e Pinotti, si sono terrorizzati di poter avere anche loro la stessa iattura. Li capisco e simpatizzo.

Renee59

Dom, 24/01/2016 - 21:37

Se vogliamo riprenderci la nostra vita e libertà, dobbiamo rispedirli nel loro mondo. Li é certo che staranno bene. A tenerli qui, più passa il tempo é più saranno guai per i nostri figli. Gli abbiamo svenduto la nostra patria.

Raoul Pontalti

Dom, 24/01/2016 - 21:39

Ma non raccontate panzane per favore! Le ucraine occupate al 70% è perché la maggior parte sono venute qui per fare le badanti! O in proprio o con cooperative che le hanno fatte venire appositamente ma queste donne hanno un visto legato al contratto di lavoro! Le nordafricane e le asiatiche per lo più sono qui per i ricongiungimenti familiari! Sono mogli e madri di famiglia sposate con lavoratori sfruttati dagli italici negrieri! Alcune riescono a trovare lavoro nelle imprese di pulizie, le altre stanno a casa ad accudire i figli. Un'altra bufala riguarda il velo integrale: io la mia terra la giro di continuo, ed è una terra che ha un tasso di stranieri molto più elevato delle altre regioni, anche se una quota consistente viene dall'est europeo, e donne con il velo integrale non ne vedo, nemmeno la moglie dell'imam del Trentino Alto Adige porta il niqab e tantomeno il burqa.

ziobeppe1951

Dom, 24/01/2016 - 21:40

I selvaggi trogloditi che piacciono tanto al Mukkattaro e al perenne trombato trombalti

tiromancino

Dom, 24/01/2016 - 21:46

Proprio un bell'ambiente si sta instaurando,ghetti islamici,il Belgio non insegna? le periferie di Parigi nemmeno?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 24/01/2016 - 21:56

PEGGIO PER VOI ITALIANI CHE PERMETTETE AI VOSTRI POLITICI TUTTO CIO', SE NON VI MOBILITATE DIVERRETE UNA COLONIA ISLAMICA.

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Dom, 24/01/2016 - 22:00

Donne Islamiche, non fatevi picchiare. Se i vostri uomini lo fanno avete mille modi per vendicarvi!!!

VittorioMar

Dom, 24/01/2016 - 22:02

...certo che così ben coperte e avvolte...con il caldo ...e con la Natura e le sue "esigenze" deve essere un "piacere unico e un olezzo inebriante"...

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/01/2016 - 22:04

Caro Pontalti, quale delle 7 mogli dell'IMAM del Trentino NON porta il velo!!!!lol lol. Ma sei ancora sveglio?? Non sei ancora andato a dormire come Ti raccomandavo di fare nel mio postato precedente delle 21e14!!!Buenas Noches.

roseg

Dom, 24/01/2016 - 22:36

Ma quante belle gnocche !!! Ahahahahahah

Ritratto di wtrading

wtrading

Dom, 24/01/2016 - 22:47

Redazione, capisco e approvo la liberta de ilGiornale, ma lasciare scrivere le stupidaggini dette e scritte da un demente quale PONTALTI, mi sembra veramente eccessivo. Anche un bambino di 10 anni capirebbe che questo tizio ha il cervello cotto ! Per quale motivo fargli esporre le sue idiozie ? Solo per fare venire i nervi a chi legge abtualmente ilGiornale ? O lo fare per dimostrare quanto un uomo puo' essere demente !!?

Ritratto di Idiris

Idiris

Dom, 24/01/2016 - 22:59

Vecchio bugiardo

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Dom, 24/01/2016 - 23:00

Le pestano perché sono quasi tutte loffie e racchie e perche con tutte quelle strazze addosso i segni delle percosse non si vedono

unz

Dom, 24/01/2016 - 23:03

continuate a choccarvi di cosa. il comportamento descritto è conforme ai dettami del corano. l'uomo è sottomesso al signore ma è da lui preferito rispetto alla donna. che a sua volta è sottomessa all'uomo. è cosa dell'uomo. un proverbio afgano cosi dice: uomo, cavallo, cane, donna. in ordine di importanza. se loro fanno come vogliono violano quotidianamente tutte le costituzioni occidentali, che sanciscono la parità tra i sessi e la laicità dello stato. per loro la donna è inferiore e la legge dell'uomo viene dopo il corano che è suprema fonte del diritto. la nostra ipocrisia ha condotto le cose al punto che dobbiamo tollerare comportamenti che se esercitati fa italiani nei confronti di italiane sarebbero oggetto di risarcimenti civili e condanne penali. e ora che sono milioni come si fa? dobbiamo ascoltare stupidità come quelle della Lagarde sull'incremento di Pil dello 0,1% dovuto agli immigrati, o quelle della predisente della camera che li qualifica generalizzando come risorse, e che minimizza i fatti di colonia, oltre 700 denunce per molestie sessuali come mere mancanze di rispetto.

Cheyenne

Dom, 24/01/2016 - 23:07

w l'islam e le nostre sboldrine?? cher ne pensano???

Anonimo (non verificato)

Ritratto di bonoitalianoma

Anonimo (non verificato)

Blueray

Dom, 24/01/2016 - 23:39

Siccome questo è il frutto perverso dell'invasione in corso che si rivolta contro gli stessi invasori, nessuno muova un dito per cambiare la situazione. Siccome questi non si integreranno MAI, la società multietnica e multirazziale tanto vagheggiata dalle sinistre fallirà miseramente, e avremo un motivo in più per rispedirli a casa loro quando le nostre teste rinsaviranno e porremo limiti di tempo o di numero ai diritti di asilo che oggi sono al limite dell'indecenza o l'hanno già superata.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 24/01/2016 - 23:50

Tutto questo nel più assoluto silenzio del becerume femminista al servizio del PD. L'ULTIMA VOLTA CHE SONO SCESE IN PIAZZA ERA PER FICCARE IL NASO TRA LE LENZUOLA DI BERLUSCONI. Da innovatrici di costumi, come spocchiosamente dicevano di essere, ora si SONO TRASFORMATE IN VOLGARI PETTEGOLE DA PORTINERIA. Il loro vero volto.

Ritratto di asimon

asimon

Lun, 25/01/2016 - 00:10

vorrei vedere tutte le nostre compagnucce, dalla boldry alla serracchiana col burca per rispetto alla religione che tanto piace a loro, ma tutti i giorni e in qualsiasi luogo

claudio63

Lun, 25/01/2016 - 01:25

RP,la realta' e' un altra:1)le ucraine sono occupate da contratti di lavoro, perche non potrebbero fare lo stesso anche le donne arabe e, in genere musulmane?2)per tua stessa ammissione,le donne musulmane sono qui a causa di ricongiungimenti famigliari, ma come mai non ti domandi che tipo di matrimoni e ricongiungimenti famigliari sono?3)perche gli "italici' negrieri" non usano le stesse tecniche schiaviste con moldave, rumene, albanesi, russe ecc.? 4)la maggioranza delle donne mmusulmane e' di fatto ISOLATA dal resto della comunita',e' una realta' da considerare,e non certo con l'abolizione dei crocefissi dalle scuole.

seccatissimo

Lun, 25/01/2016 - 01:38

Ogni giorno mi danno più fastidio gli islamici ed ogni giorno detesto di più i miei concittadini italiani che, da perfetti vigliacchi e menefreghisti, permettono che questa feccia troglodita infranga in continuazione ed alla luce del sole dettami della nostra costituzione e tutta una serie di leggi italiane, tollerandola stupidamente e senza reagire pure se questa feccia commette impunemente reati anche gravissimi. Stop immediato all'ingresso degli islamici che intendono entrare in Italia!!!!!! Espulsione immediata dall'Italia di tutti gli islamici che vi sono già entrati!

seccatissimo

Lun, 25/01/2016 - 01:42

Senza mezzi termini, questi individui mascherati mostrati nella foto qui sopra fanno veramente SCHIFO!

Ritratto di Stefano Tatai

Stefano Tatai

Lun, 25/01/2016 - 02:50

Hanno il cervello lavato con violenza, e devono scegliere fra la vita e la morte. Direi loro di ribellarsi, ma i loro padroni impediscono loro di imparare l'italiani perché sapessero che in Italia sono protette e contro le violenze commesse da chiunque e, a maggior ragione da mariti, congiunti, genitori. Bella integrazione!!

Pigi

Lun, 25/01/2016 - 06:59

@wtrading. Bisogna sentire tutte le opinioni. solo così è possibile capire cosa passa nel cervello delle persone e, per quelli più intelligenti, con il ragionamento, cercare di fargli cambiare idea. Huffington Post è di sinistra, quindi anche a sinistra ci sono persone ragionevoli che trovano demenziale questa immigrazione incontrollata e delle conseguenze per la nostra vita di tutti i giorni.

gigetto50

Lun, 25/01/2016 - 08:29

......é anche questione di mentalita'...di societa'....non solo di religione... Senza voler difendere u musulmani, onestamente secondo me é da constatare che non tantissimi anni fa' anche in certe regioni italiane si usava e forse si usa ancora, alzare le mani sulle mogli. Personalmente sono stato testimone di un fatto accaduto. Nella maggior parte dei casi era il grande divario di eta' che faceva arrogare il diritto all'uomo di voler "educare" oppure di far "filare dritto" la consorte molto piu' giovane. Quasi fosse un padre. E nella maggior part

Raoul Pontalti

Lun, 25/01/2016 - 10:43

@claudio63 comincio dal fondo: i crocefissi nelle scuole non si toccano, i canti natale non si vietano ma si cantano, i presepi non si aboliscono ma si allestiscono, il problema è che ciò va ricordato non tanto agli islamici cui la questione non importa una beata mazza, ma ai laici, massoni, miscredenti che strumentalizzano il pluralismo religioso per soffocare l'identità cristiana. Al resti Ti risponderò eventualmente per via privata. Fa cascare le braccia però rilevare come anche Tu che non sei da annoverare tra i bananas sia caduto vittima dei riflessi pavloviani, mettendoTi a salivare al suono del campanello agitato da una dirigente di una cooperativa sociale “gender” (cominci a capire ora l'ideologia sinistrorsa sottostante?) che dopo essersi dedicata con successo a distruggere famiglie italiane ora ci prova con quelle straniere.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di wtrading

wtrading

Mar, 26/01/2016 - 10:15

@Pigi. Grazie per il suo intervento. E' evidente che il mio sangue ha una temperatura diversa dalla sua !!!!.. Cordialmente. R.P.

claudio63

Mar, 26/01/2016 - 17:02

primo comment non passato: riprovo: RP d'accordissimo con la prima parte, piuttosto, proprio eprche nonj abbiamo rispetto per noi stessi e per le nostre istituzioni (vizio intrinseco della sx italiana).al musulmano non importa nulla se c'e un rpesepe o meno. siamo NOI che dobbiamo rendere le nostre tradizioni importanti e difenderle.