Raptor, è italiana la tecnologia che sta contrastando l'attacco hacker globale

La tecnologia che sta contrastando l'attacco hacker globale in corso si chiama "Raptor" ed è stata sviluppata dalla società italiana Cyber Intuition

È l'Italia che ha sviluppato la tecnologia per fronteggiare uno dei più potenti attacchi informatici mondiali che ha posto sotto assedio la rete informatica nazionale ed internazionale.

"RaPToR" (acronimo di "Ransomware Prevention Toolkit & Rescue) "è la tecnologia italiana che sta neutralizzando l'attacco ransomware mondiale in corso "Wannacry"", ha spiegato Stefania Ranzato, amministratore delegato di Cyber Intuition.

La tecnologia made in Italy Raptor è stata sviluppata nei laboratori della Cyber Intuition: è il primo software anti - ransomware creato per contrastare anche le più recenti evoluzioni dei malware. Protegge i dati degli utenti e previene il computer da infezioni derivanti da possibili infezioni ransomware, un tipo di malware che limita l'accesso del dispositivo blocca il sistema operativo crittografando i dati.

È capace di neutralizzare uno dei più temibili attacchi informatici, noto come "il virus del riscatto", che blocca il sistema operativo crittografando i dati e chiedendone la restituzione dietro il pagamento di una somma in "bit coin". Proprio il tipo di attacco hacker globale in corso che ha già colpito oltre 70 Paesi.

La società italiana si è misurata con uno degli attacchi di proporzioni mai viste. Il malware diffuso a livello globale ha messo in ginocchio strutture sanitarie pubbliche inglesi fino ai server della Telco, la compagnia telefonica spagnola, con una schermata che dice "I tuoi dati saranno perduti per sempre se non paghi un riscatto di 300 dollari". Ad essere colpiti dal potentissimo attacco anche Russia, Ucraina e Taiwan.

L'azienda italiana ha già messo in sicurezza enti governativi, società pubbliche di IT, piccole-medie imprese e multinazionali italiane ed estere con una task force di intelligence, capace di fronteggiare la cyber criminalità organizzata. La tecnologia italiana ha così anticipato paesi come la Cina, Russia, Israele e Stati Uniti che hanno da sempre il primato dell'innovazione tecnologica.

Commenti

elpaso21

Sab, 13/05/2017 - 16:32

Si ma di cosa si tratta.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Dom, 14/05/2017 - 09:29

Bene, siamo difesi dai giovani informatici italici, non c'è più da preoccuparsi.