La (rara) commozione di Armani: "Avrei molto desiderato dei figli"

Un'intervista-confessione a GQ, in cui ricorda il compagno e i risultati della sua lunga carriera. "Ho sacrificato molto, ma non ho rimpianti"

Piange spesso e confessa di sentire molto la mancanza del fratello e del suo compagno, scomparso ormai trent'anni fa. Il Giorgio Armani che si confessa con GQ è un uomo che si lascia andare alle emozioni.

Che pensa Sergio Galeotti "sarebbe pazzo di gioia" se lo vedesse ora. Che confessa anche che "avrebbe voluto avere figli". Un desiderio forte, che lo porta alle lacrime e lo fa apparire molto umano, anche se ancora grintoso.

"Ho avuto un’ambizione bruciante: realizzare il mio potenziale", spiega Armani. "Spesso ho dovuto sacrificare le relazioni per l’impegno totalizzante nel mio lavoro, e alla fine non ho rimpianti, ho fatto quello che volevo", aggiunge.

Una vita dopo la morte? "Non posso credere che rivedrò Sergio. Devo essere pragmatico. Quando viaggio, porto con me la sua foto. Qualcosa di noi rimane. Il suo spirito c’è ancora".

Commenti

michele lascaro

Mar, 02/06/2015 - 12:28

Ma solo ora si è accorto, Giorgio Armani, che per generare i figli ci vogliono un uomo e una donna?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 02/06/2015 - 12:49

Giorgio, se rinasci, rinasci uomo.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 02/06/2015 - 12:59

Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca.

agosvac

Mar, 02/06/2015 - 13:01

Egregio Armani, lei è un grande, anzi grandissimo della moda. Non so, però, quale sia il suo livello d'intelligenza! Un omosessuale non è che sia impotente, se vuole un figlio lo può sempre fare con una donna come di consueto, poi nessuno l'avrebbe obbligato a sposarla!!!

roberto.morici

Mar, 02/06/2015 - 13:12

Evidentemente almeno uno della coppia era...un pò sterile.

Ritratto di elio2

elio2

Mar, 02/06/2015 - 13:13

Madre natura nella sua infinita saggezza ha decretato come errore dell'evoluzione, l'unione omosessuale e affinchè l'errore non si possa perpetuare, ne impedisce la riproduzione. Questo vale anche se il signore in questione si chiama Armani o pinco pallino.

umbro80

Mar, 02/06/2015 - 13:20

Se magari stava con una donna ne poteva avere quanti ne voleva. Purtroppo per lei il Padreterno non ha previsto il parto maschile.

Ritratto di ilvillacastellano

Anonimo (non verificato)

Ritratto di kikina69

kikina69

Mar, 02/06/2015 - 13:45

Ho apprezzato molto questo articolo. E dopo averlo letto apprezzo e comprendo l'uomo Armani. Non credo che il senso delle sue dichiarazioni fosse quello di manifestare la propria ignoranza sulle modalita con cui si procrea tra esseri umani, ne credo che lui si pensasse impotente. Molto piu semplicemente credo che come me avrebbe desiderato figli con la persona che ama. E tutto ciò mi sembra molto umano e segno di un nobile animo...per questo è uno dei pochissimi articoli sull' omosessualita che trovo interessante e non fastidioso.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 02/06/2015 - 13:59

Armani è uno dei pochi omo che reputo meriti rispetto. Purtroppo ha capito che per essere uomini appieno devi nascere normale, ti devono piacere le donne e aver figli o no è una scelta non uno scherzo della natura.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 02/06/2015 - 14:55

sei un grande uomo Armani un signore, ti ho conosciuto ero tassista Santa Margherita ti ho portato a prendere lo yacht a Portofino da Tilin parcheggio, auguri, l'Italia è fiera di te.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 02/06/2015 - 14:55

sei un grande uomo Armani un signore, ti ho conosciuto ero tassista Santa Margherita ti ho portato a prendere lo yacht a Portofino da Tilin parcheggio, auguri, l'Italia è fiera di te...

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 02/06/2015 - 15:07

Vede, Armani, i figli non sono come un vaso cinese o un manoscritto di Leonardo o una Fondazione benefica da procurarsi a fine carriera, ma sono invece una scelta impegnativa e socialmente importante che va fatta al tempo giusto, con la persona giusta e sono una parte importante del resto della vita. Lei, invece, ha pensato solo al lavoro assieme a persone che pensavano solo al lavoro.

hectorre

Mar, 02/06/2015 - 17:10

il desiderio di paternità va oltre gli indirizzi sessuali, lo stimo per non aver abusato del suo nome, cercando uteri in affitto o altre fesserie.....il suo è un rimpianto che lo rende ancora più grande di quanto gia non sia....andiamo orgogliosi di Armani e magari evitiamo di idolatrare le tante meteore, politicamente immanicate....faccio i nomi????.....giornalisti,scrittori,artisti vari....troppo lungo l'elenco!!!!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 02/06/2015 - 18:08

@kikina 69- Sono d'accordo con lei che Armani ha dato prova di serietà e coerenza non ricorrendo, per soddisfare il suo bisogno di paternità, ai tanti pastrocchi che oggi la scienza mette a disposizione per avere figli.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 02/06/2015 - 20:17

CIVIS ZITTO/A ARMANI UN UOMO CHE HA CREATO UN IMPERO IN ITALIA CE NE VORREBBERO DI PIù DI UOMINI COME LUI, UN NOME CHE è CONOSCIUTO IN TUTTO IL MONDO.

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 02/06/2015 - 21:31

Franco Trier, si ricordi di essere piu' teutonico che italiano, quindi anzitutto si calmi e si rilegga il mio commento. La mia evocazione del manoscritto di Leonardo e della Fondazione benefica era, per chi queste cose le sa, un riferimento a Bill Gates, che ha trovato anche il tempo di crescere tre figli, contro gli zero di Armani che se ne cruccia solo a 80 anni, oltre ad impiegare 93000 dipendenti, anziché i 6500 del nostro. Tanto di cappello all'imprenditore Armani, ma quello di pensare SOLTANTO al lavoro e non anche ad avere e crescere figli è, in generale, un problema, perché è molto diffuso o per necessità o per ambizione sul lavoro e porta scompensi sociali dovuti alla bassa natalità.

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 02/06/2015 - 22:50

FrancoTrier, non ha capito che l'argomento è "Lavoro e Figli", non solo lavoro. Legga meglio, prima di commentare.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 03/06/2015 - 00:44

Un ricco che frigna non mi sembra umano ma viziato