Terremoto in Vaticano, Ratzinger a Sarah: "Via la mia firma dal libro"

Joseph Ratzinger ha domandato al cardinal Sarah la rimozione della sua firma nel libro pubblicato oggi. La conferma di Gaenswein

Colpo di scena in Vaticano sul caso del libro pubblicato a doppia firma dal cardinal Robert Sarah e dal papa emerito Benedetto XVI: il secondo ha domandato al primo di eliminare la sua firma. A renderlo noto, come riportato dall'Adnkronos, è stato monsignor Georg Gaenswein, per il tramite della seguente dichiarazione: "Posso confermare che questa mattina su indicazione del Papa emerito ho chiesto al cardinale Robert Sarah di contattare gli editori del libro pregandoli di togliere il nome di Benedetto XVI come coautore del libro stesso e di togliere anche la sua firma dall'introduzione e dalle conclusioni". Il mistero, che si era fatto fitto dopo che ieri il Corriere della Sera aveva dato per buono il quadro secondo cui Ratzinger non aveva affatto partecipato alla "operazione editoriale-mediatica" è stato in qualche modo risolto. E le "prove" che il cardinal Robert Sarah ha pubblicato nel corso di queste ore via Twitter assumono così un valore differente.

Come spiegato da Repubblica, quindi, si è trattato di un "malinteso". Sarah, nel corso della serata trascorsa, ha pubblicato tre missive a firma di Joseph Ratzinger, che sembravano confermare il coinvolgimento dell'emerito nel testo in cui il duo conservatore prendeva posizione contro l'abolizione del celibato per i preti della Chiesa cattolica. Poi, nel corso della mattinata odierna, è arrivato anche un comunicato ufficiale dello stesso cardinal Sarah. Un testo in cui il prefetto della Congregazione per il Culto Divino raccontava, fase per fase, il compimento del lavoro a quattro mani. Sempre sulla scia della narrativa presentata: Ratzinger, in sintesi, per Sarah, era concorde su tutto. Ma la dichiarazione del prefetto della Casa Pontificia, quella che racconta di come Benedetto XVI voglia togliere i suoi riferimenti dall'opera libraria, che è intitolata "Dal profondo del nostro cuore" e che dovrebbe uscire oggi, cambia tutto.

Il fatto che la richiesta sia stata confermata da mons. Georg Gaenswein, che è il consacrato più vicino a Benedetto XVI e che Papa Francesco ha confermato nel ruolo di prefetto della Casa pontificia, pone una pietra tombale sul caso. Joseph Ratzinger nel testo che avrebbe dovuto far parte dell'opera aveva persino scritto di non poter "tacere" sulla questione dell'abolizione del celibato, che è non è dogmatica ma che è sottoposta a discussione dottrinale. L'iniziativa di un libro a doppia firma, in questo senso, poteva servire a rafforzare il "fronte conservatore". Dall'altra parte del campo, operano le spinte teologico-progressiste che vorrebbero ridiscutere il celibato sacerdotale. I vescovi tedeschi ne stanno effettivamente parlando nel corso di un concilio interno. Il fatto che Benedetto XVI avesse preso la medesima posizione del cardinal Sarah, e in maniera pubblica, era stato salutato con toni trionfalistici dai tradizionalisti e dai conservatori. Possibile che le considerazioni di Ratzinger rimangano sul tavolo. Ma il ritiro della firma dall'opera libraria non è un fattore che può essere ritenuto secondario.

Attenzione però alle novità che arrivano via social: il cardinal Sarah, ancora via Twitter, ha rilanciato. E il prefetto della Congregazione per il Culto Divino e per la Disciplina dei Sacramenti sembra suggerire come, in fin dei conti, il libro possa rimanere più o meno com'era stato immaginato: " Considerando le polemiche che sono conseguite alla pubblicazione del libro Dal profondo del nostro cuore, si decide che l'autore del libro sarà per le pubblicazioni future: il card. Sarah, con il contributo di Benedetto XVI. Tuttavia, il testo completo rimane assolutamente invariato". Ratzinger, insomma, non dovrebbe più essere il co-autore, ma solo il firmatario di un contributo, che rimane importante. Vedremo se dall'entoruage di Benedetto XVI smentiranno questo assunto di Sarah.

Commenti

dagoleo

Mar, 14/01/2020 - 13:29

certo la firma di Ratzinger in quel testo è molto, troppo, impegnativa, per cui è meglio evitare. comunque chi doveva capire ha capito.

EliSerena

Mar, 14/01/2020 - 13:52

Il conservatore Sarah ha voluto UTILIZZARE il Papa emerito Ratzinger per rafforzare e legittimare la sua posizione e quella dei conservatori sul celibato dei sacerdoti. Mai Ratzinger lo avrebbe fatto con un atto così palese che poi sarebbe stato lotto ed utilizzato come una sua presa di posizione contro Papa Francesco. Quindi chi si è lanciato contro Francesco ora deve ritrattare. Su queste questioni così delicate ed importanti non si fa il tifo. Si riflette e si attende che la Chiesa prenda una posizione ufficiale, se la prenderà diversa dall'attuale.

Ritratto di micheleciaramella2

micheleciaramella2

Mar, 14/01/2020 - 13:52

Misteri della Fede...

maurizio-macold

Mar, 14/01/2020 - 14:05

E cosi' sono serviti quanti parlavano di dissapori fra papa Francesco e papa Benedetto XVI.

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 14/01/2020 - 14:13

Il Vaticano è sull'orlo di un baratro

newman

Mar, 14/01/2020 - 14:18

Bé, certo, si tratta di un misunderstanding, non della fake news plateale inscenata dal Monsignorino Dario Edoardo Viganó, direttore dei media vaticani, che pubblicó solo la metá della lettera di Benedetto XVI e nascose l'altra metá critica verso alcuni teologi.

newman

Mar, 14/01/2020 - 14:21

@maurizio-macold Bé, ci vuole vuole un'acrobatica mentale da medaglia d'oro olimpionica per concludere da questo incidente di percorso ad un'armonia di vedute tra l'emerico e Francesco. Tra i due c'é un abisso, Mauri, e tu lo sai.

Una-mattina-mi-...

Mar, 14/01/2020 - 14:22

DI SOLITO, PARLANDO IN GENERALE, LE NULLITA' CITANO SPESSO APPOGGI DI ACCADEMICI E QUANT'ALTRO, IN MODO DA FARSI ACCREDITATE COME ATTENDIBILI...

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Mar, 14/01/2020 - 14:25

Chi ha fatto dimettere Papa Ratzinger evidentemente si è fatto sentire nuovamente...

MOSTARDELLIS

Mar, 14/01/2020 - 14:36

Ovviamente il bravo Bergoglio si sarà dato parecchio da fare per far togliere la firma a Ratzinger, onde evitare uno scisma che già si stava profilando all'orizzonte.

Totonno58

Mar, 14/01/2020 - 15:02

Chissenefrega...magari questo "terremoto" servirà a mettere da parte certi discorsi "dottrinali", che sono vere e proprie chiacchiere da salotto, e mettere al centro IL VANGELO

Holmert

Mar, 14/01/2020 - 15:10

Comunque sia,Benedetto XVI o non Benedetto XVI, quel libro dice verità sacrosante. Non si può essere prete cristiano cattolico ed allo stesso tempo padre di famiglia. "Per la contraddizion che nol consente"."Né avere moglie e volere fare il prete, insieme puossi"(parafrasando Dante). Gesù disse “Lascia tutto e seguimi” a coloro che in Lui avevano creduto..

tommy1950

Mar, 14/01/2020 - 15:57

Da cattolico sono profondamente turbato da quanto è successo. Il tutto potrebbe incidere sulla credibilità delle gerarchie le quali esprimendo orientamenti contrapposti danno adito a dubbi anche sulle decisioni passate, attuali e future. Serve coraggio e forza per raddrizzare la barca alla deriva.

diesonne

Mar, 14/01/2020 - 16:02

DIESONNE SONO LE IDEE CHE FANNON STORIA E NON TANTO LE FIRME CHE SI POSSONO CANCELLARE ,LE IDEE SONO COME LE PIETRE

Totonno58

Mar, 14/01/2020 - 16:42

@tommy1950.."Il tutto potrebbe incidere sulla credibilità delle gerarchie le quali esprimendo orientamenti contrapposti danno adito a dubbi anche sulle decisioni passate, attuali e future...."...e se fosse positivo tutto questo?

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 14/01/2020 - 16:49

Il problema riguardava la copertina, scelta dall'editore francese. Il testo, scritto a quattro mani da Benedetto XVI e card. Robert Sarah, non è cambiato di una virgola, la sostanza quindi non cambia.

Libero 38

Mar, 14/01/2020 - 16:53

Nemmeno Papa Benedetto XVI si fida piu' di bergoglio.

razzaumana

Mar, 14/01/2020 - 16:59

...Fortunato questo Paese...davvero dubbi e problemi da togliere il sonno !!! Grazie a Dio han tutto risolto. Fame nel mondo,immigrazione,variazioni climatiche... Robetta da quattro soldi...l'importante - E' - che "FORSE" anche i preti potranno sposarsi...MA,SOLTANTO IN MUNICIPIO ???

lorenzovan

Mar, 14/01/2020 - 17:02

ma come ??? l'avevate gia' riadottato..per far dispetto a Francesco..e ora vi rinnega ??? Komunista anche lui..lolololol

giangar

Mar, 14/01/2020 - 17:25

Non c'è da drammatizzare. Nella Chiesa, come in tutte le realtà fatte da uomini, si è sempre discusso su tutto, compresi gli argomenti dottrinari e disciplinari, tra le posizioni di chi voleva rimanere più attaccato alla tradizione e chi pensava di doverla innovare. Basti pensare alla dura contesa tra S. Pietro e S. Paolo agli albori della Chiesa. Ognuno porta avanti i suoi argomenti e cerca di far pressione perchè la sua posizione divenga quella ufficiale. L'importante, però, è che tutto questo avvenga nella carità reciproca e che, ad un cero punto, le voci umane cessino per lasciare la parola a Qualcun Altro che ispiri a colui che ha scelto la decisione più giusta per il bene della Chiesa. L'essenziale è non perdere mai di vista che, come ha detto il Card. Muller, ritenuto il leader dell'opposizione a Francesco, !il Papa è uno solo ed è Francesco". Naturalmente, Benedetto lo sa meglio di chiunque altro.

Holmert

Mar, 14/01/2020 - 17:42

Mi è venuta in mente la canzone di Dalla. Premonitrice e divinatoria: "Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po' e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò. Da quando sei partito c'è una grossa novità,..anche i preti potranno sposarsi, ma soltanto a una certa età"...etc. Grande Dalla.

seccatissimo

Mar, 14/01/2020 - 19:58

E chi se ne frega ! Buona parte delle "regole" della chiesa cattolica sono inventate di sana pianta da chi voleva imporre a mo di dittatore le proprie volontà ai cosiddetti credenti, per interessi soprattutto di potere che con la volontà di Cristo non c'entrano per niente !

duca di sciabbica

Mar, 14/01/2020 - 21:20

non credo che abbia ceduto al ricatto di chicchessia o, meglio, non voglio crederlo: ne andrebbe dell'immagine che, da ateo, mi sono fatto di lui, che è quella di un gigante morale. Ai miei occhi, se fosse così, diventerebbe un vecchietto pusillanime.

Blueray

Mer, 15/01/2020 - 09:32

Diciamo che il papa emerito è andato ultra petita, per questo gli è stato chiesto di rinnegare quanto detto togliendo la sua firma dal libro. Singolare addirittura che il testo scritto a 4 mani rimanga tale. Il Vaticano è una monarchia assoluta e non sono consentite esplicitazioni da soggetti suscettibili di instaurare posizioni scismatiche. Si sa chi lo tiene sotto stretto e continuo controllo, in quanto personaggio di grande carisma e intelligenza, anche se si preferisce sottacere.