Reclutava jihadisti in Italia: ​arrestato un siriano a Genova

In manette 23enne siriano. Reclutava islamici radicalizzati per mandarli a combattere al fronte. Era legato ad al Qaeda

Aveva reclutato diversi miliziani jihadisti da inviare a combattere con Jabat al Nusra ("Partigiani del soccorso al popolo della Grande Siria"), un gruppo di rivoltosi armati legato ad al Qaeda. Da Genova li avrebbe mandati in Siria. Era già tutto organizzato. Ma a rompere i suoi piani è stata la procura distrettuale anti terrorismo di Genova che, anche grazie al coordinamento con la direzione centrale della polizia di prevenzione, ha fatto scattare le manette ai polsi di Mahmoud Jrad, un siriano di 23 anni che ora è accusato di "associazione e arruolamento con finalità di terrorismo".

Non ci sono solo gli affiliati allo Stato islamico a operare sul suolo italiano. Anche la longa manus di al Qaeda, seppur indebolita dopo gli attacchi dell'11 settembre, cerca di allargare le proprie sfere di egemonia in Europa. L'obiettivo di entrambi è di fare proselitismo tra le comunità islamiche e arruolare nuovi combattenti da inviare a combattere in Siria e in Iraq (guarda il video). A differenza dei tagliagole dell'Isis, la cellula legata a Jabat al Nusra, che contava almeno altre sei persone (tre sono imam di Genova), non stava programmando attacchi terroristici sul territorio italiano. La rete si estendeva in tutta la Liguria. Tanto che la polizia ha perquisito diversi luoghi di culto islamici che erano posti frequentati da Mahmoud Jrad e dagli altri jihadisti della cellula.

Jrad era già stato una volta in Siria nel 2015 e vi era rimasto per due mesi. Dopo il rientro a casa a Varese, dove risiede insieme alla famiglia, era andato a vivere a Genova, poi si era trasferito nel Lazio per un lavoro da edile, ma si era licenziato a causa dei forti contrasti con gli altri colleghi di fede musulmana. La pianificazione di un imminente viaggio in Siria insieme al fratello, che però non condivideva le posizioni radicali del 23enne, ha portato l'autorità giudiziaria a emettere la misura cautelare del fermo per pericolo di fuga. A far partire l'indagine della procura genovese è stato un input delle forze di intelligence. C'è, infatti, un punto di contatto tra l'inchiesta che ha portato al fermo di Mahmoud Jrad siriano e l'arresto dei libici, acciuffati all'inizio dell'anno nel porto di Genova. In entrambi i casi i fermati avrebbero avuto rapporti con un soggetto che oggi è stato perquisito nel capoluogo ligure.

Commenti

dondomenico

Mer, 03/08/2016 - 10:56

Spuntano come i funghi, grazie a chi li va a prendere sotto le coste della Libia e ce li porta a casa

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 03/08/2016 - 11:21

----------i nostri servizi di intelligence coordinati da un grande ministro dell'interno ( a suo tempo delfino del più grande premier della storia dal dopoguerra ad oggi)---funzionano egregiamente---hasta siempre

guardiano

Mer, 03/08/2016 - 11:22

I nodi stanno arrivando al pettine, tutti i giorni la situazione peggiora, stò guardando la televisione sta parlando una beccaccia di renzi, secondo lei va tutto bene non ci sono problemi sono stati stanziati miliardi per la sicurezza e la cultura, i posti di lavoro aumentano a tal punto che abbiamo bisogno degli immigrati, il debito pubblico sta diminuendo, questi rincoglioniti stanno portando l'itaglia allo sfascio senza accorgersi che i primi a perdere saranno loro.

ilbarzo

Mer, 03/08/2016 - 11:40

Manette tanto per dire.Sicuramnte sarà già stato messo in libertà.Tutto fumo negli occhi......

Gianfranco__

Mer, 03/08/2016 - 11:44

fatemi capire, pescava gente esaltata in Italia e li mandava in Siria a morire e voi lo avete arrestato? questo era un servizio per la comunità, ci vuol tanto a capirlo? l'unico che invece che importare espelle lo mettete in galera?

ziobeppe1951

Mer, 03/08/2016 - 11:46

elkid....ormai basta pescare nel mucchio, i pesci abbondano, non occorre una grande intelligence

roseg

Mer, 03/08/2016 - 11:49

elkid continui a praticare il tuo sport preferito:l'arrampicata sugli specchi ahahahah poverino come sei conciato.

Marzio00

Mer, 03/08/2016 - 11:51

@elkid: il problema poi sono i giudici che li lasciano liberi di circolare con i braccialetti elettronici!

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Mer, 03/08/2016 - 12:01

ma che dite??? Ma se alfanocontinua a dirci che non ci sono terroristi arrivati in Italia... non raccontate balle per favore!! se lo dice alfano si può stare tranquilli...O NO!!!

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 03/08/2016 - 12:15

tutte risorse che importano le zecche rosse per consentire di pagare le pensioni agli italiani

conviene

Mer, 03/08/2016 - 12:18

Significa che l'intelligence italiana funziona. A dispetto del giornale. Grazie Alfano. Grazie Renzi.

emulmen

Mer, 03/08/2016 - 12:28

elkid - e tu ti sei mai chiesto come ha fatto ad entrare in Italia? non sarà mica colpa di questo governo di sinistroidi buonisti che fanno entrare cani e porci? con la scusa poi che uno dice "sono siriano e scappo dalla guerra" ecco cosa succede...

dakia

Mer, 03/08/2016 - 12:42

Ma cosa ne facciamo, riempiamo l'Italia dopo averli arrestati e il giorno dopo rimessi in libertà come coloro che caricavano pietre e machetes e ce la siamo bevuta con il racconto del sacrificio e delle armi giocattolo nel cellulare e sono già in circolazione? Oppure è la storiella di uno al anno tanto per contentare il pubblico come si faceva al burlesque mandando avanti quelli che prendevano i pomodori in faccia? Finiscila Alfano con i tuoi raccontini a macchia di leopardo che qui nessuno dorme più.

Malacappa

Mer, 03/08/2016 - 13:42

Possibile che esista gente che crede in questi fantocci.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 03/08/2016 - 14:03

L'ospite è come il pesce ... dopo tre giorni puzza ed è per questo che l'Italia si sta asfissiando.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 03/08/2016 - 17:02

in Italia ne arrivano diecimila al giorno di terroristi e vi eccitate perche' ne beccano un paio?

conviene

Mer, 03/08/2016 - 20:04

Xmarco picardi. Forse terrorista è lei da come sproloquia. Dove sono tre milioni e seicentomila terroristi in un anno in Italia. Lei è veramente fuori di meloe ma di brutto

LZ

Mer, 03/08/2016 - 20:58

@dondomenico, @ emulmen, @ marco piccardi: mi dispiace che abbiate tale confusione in testa, per quanto mi risulta non c'è nessuno studio/statistica che dimostri che tra i migranti nel mare mediterraneo ci sia qualcuno che si sia arruolato tra le file dell'Isis... e poi davvero pensate che entrino "cani e porci"? non è affatto così, ad una buona parte dei migranti viene negato l'asilo/ altro permesso umanitario, e di fatto vengono espulsi dal nostro paese! @bonoitalianoma: bella la tua battuta! ti confesso che sto ancora ridendo..., però adesso mi chiedo in quale secolo vivi.... sveglia mio caro, nel 2016 non c'è spazio per tale ristrettezza mentale! saluti dall'estero! ;)

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Mer, 03/08/2016 - 21:40

Isis, isis e sempre Isis ! L'informazione targata Berlusca !!! Ahhhhh

timoty martin

Gio, 04/08/2016 - 08:14

Per quella gentaglia assassina bisogna ripristinare le carceri come quelle medioevali: pozzi lunghi pieni di topi e perdere le chiavi. Non mantenerli ed accudirli.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 04/08/2016 - 12:35

@LZ: purtroppo la tristezza è sopraffatta dall'angoscia quando vedi che le cose invece di migliorare peggiorano considerato che ogni giorno che passa le soluzioni promesse in pompa magna non giungono a compimento salvo quei piccoli ritocchi che non cambiano il soggetto: se è una vecchia per quanto la imbelletti vecchia rimane. Ossequi.