Anziano afferra una 12enne per il braccio poi tenta di baciarla

La pronta reazione della cuginetta ha fatto sì che la bambina riuscisse a liberarsi della stretta presa dell'87enne. L'uomo, accusato di tentata violenza sessuale, è stato denunciato

Tanta paura durante il pomeriggio della scorsa domenica per una bambina di Reggio Emilia, molestata ed afferrata per un braccio da un anziano che è stato successivamente fermato dai carabinieri.

Secondo quanto riferito dalla stampa locale, la 12enne stava giocando in compagnia della cuginetta, sua coetanea, all'interno del Parco del Popolo. Tutto tranquillo, fino al momento in cui non si è avvicinato ad esse un 87enne: sono all'incirca le 15:30.

L'uomo, che ha subito mostrato interesse nei confronti di una delle due bambine, ha chiesto esplicitamente di ricevere un bacio, dopo di che l'ha afferrata con forza per il braccio, con l'intenzione di avvicinarla alla sua bocca.

Il tentativo di baciare la 12enne, che si è messa a gridare, è stato sventato soprattutto grazie alla prontezza di riflessi della cuginetta la quale, intuendo la situazione di pericolo, ha aiutato la vittima a liberarsi dalla presa ed a fuggire.

Ancora sotto choc, la bambina è stata aiutata e tranquillizzata da una pattuglia di carabinieri del comando di Reggio Emilia che transitava nelle vicinanze. Il racconto di quanto le era accaduto poco prima ha allertato i militari, che si sono subito messi alla ricerca del responsabile.

L'87enne è stato individuato ancora dentro il parco e quindi condotto negli uffici della caserma per essere identificato ed interrogato. La vicenda si è conclusa con una denuncia per tentata violenza sessuale alla procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio. In corso di acquisizione le immagini delle videocamere di sorveglianza da parte delle forze dell'ordine, per capire l'esatta dinamica della vicenda.