Reggio Emilia, furti sventati dalle fotografie scattate dalle vittime

Due casi simili nella stessa sera

Un furto in un'abitazione è stato sventato grazie all'intervento della vicina di casa. La donna era affacciata alla finestra quando ha visto i due topi d'appartamento che tentavano di entrare nell'abitazione del vicino. Li ha fotografati, per le prove, e ha chiamato subito i carabinieri. È accaduto a Sant'Ilario d'Enza, in provincia di Reggio Emilia.
Nelle foto scattate si vedono i due ladri nel cortile della villa del vicino. I militari sono subito giunti sul posto e sono riusciti a prendere i due. Si tratta di due clochard di 53 e 40 anni di origini rumene. Gli uomini sono stati denunciati per tentato furto. Erano riusciti a introdursi nell'abitazione con una chiave-grimaldello. Il bottino trovato dai militari è stato un trapano.

Non sono stati gli unici ladri ad essere fotografati in provincia di Reggio Emilia ieri sera. A Rubiera, un uomo, di ritorno alla sua auto in sosta, ha trovato due ladri che cercano di rubare nella macchina. Uno cercava di aprirla e l'altro faceva da palo. I due sono fuggiti ma la vittima è riuscita a fotografare sia i ladri che la targa dell'auto usata per la fuga e grazie a quegli scatti i carabinieri della stazione di Rubiera sono potuti risalire ai malviventi, due 24enni residenti a Reggio Emilia, denunciati alla Procura di Reggio per concorso in tentato furto aggravato su autovettura.

Nei guai per favoreggiamento personale è finita anche la compagna 23enne di uno dei due indagati, proprietaria dell'autovettura con cui sono fuggiti, che ha cercato di non far sapere ai carabinieri chi avesse in uso la sua Fiat Punto.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mer, 27/02/2019 - 15:51

anvedi,anche il furto è un lavoro che gli Italiani non vogliono più fare