Reggio, stranieri senza biglietto attaccano e feriscono agenti Polfer

Ennesimo aggressione avvenuta a bordo di un treno: dopo essersi rifiutati di esibire i loro biglietti, gli extracomunitari hanno attaccato gli uomini della polizia ferroviaria mentre questi stavano cercando di farli scendere dal convoglio

Arriva da Reggio Calabria la notizia dell'ennesima aggressione commessa da stranieri nei confronti dei rappresentati delle forze dell'ordine, intervenuti a bordo di un treno dopo la segnalazione del controllore, che aveva trovato entrambi i soggetti sprovvisti di regolare titolo di viaggio.

I fatti, stando a quanto riferito dai quotidiani locali che si sono occupati di riportare la notizia, si sono verificati durante la giornata di ieri, venerdì 6 dicembre, a bordo di un treno regionale.

Qui il capotreno, impegnato a verificare che tutti i passeggeri fossero in possesso del biglietto, si è imbattuto nei due stranieri, i quali hanno subito dato segnali di forte ostilità. Innervositi dalla più che lecita richiesta del pubblico ufficiale, che li aveva invitati a mostrare il titolo di viaggio, i due hanno opposto un netto rifiuto, restandosene immobili al loro posto. La situazione è in breve degenerata. Compreso che entrambi i soggetti stavano usufruendo del servizio senza avere pagato, il capotreno ha chiesto loro di scendere alla prima fermata disponibile, ma anche in questo caso ha dovuto scontrarsi con la ferma opposizione degli extracomunitari.

Si è reso pertanto necessario richiedere l'intervento delle forze dell'ordine locali. Allertati dal capotreno, due agenti della polizia ferroviaria sono saliti a bordo del convoglio per rintracciare gli stranieri, che hanno tuttavia seguitato con le loro intemperanze.

Alla richiesta dei poliziotti di esibire i documenti ed identificarsi, i due hanno risposto, ancora una volta, con un netto rifiuto. È stato a questo punto che, considerate le circostanze, gli uomini della Polfer si sono visti costretti a scortare entrambi i soggetti fuori dal treno.

Qui la terribile violenza. Decisi ad evitare il fermo e l'identificazione ad ogni costo, i due si sono rivoltati contro gli agenti, aggredendoli con calci e pugni nel tentativo di guadagnare una via di fuga. Ne è nata dunque una violenta colluttazione, conclusasi a favore dei poliziotti. Questi infatti, non senza qualche difficoltà, sono riusciti ad immobilizzare e ad ammanettati i due esagitati.

Condotti negli uffici della Polfer per essere sottoposti ai dovuti controlli, gli stranieri, di cui non è stata resa nota la nazionalità, sono stati arrestati con l'accusa di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, oltre che per il reato di lesioni personali.

Informato sui fatti, il questore di Reggio Calabria ha emesso nei loro confronti un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Reggio. Dopo aver convalidato l'arresto, il giudice ha poi disposto l'obbligo di dimora presso la loro residenza, con il divieto di lasciare l'abitazione dalle ore 22:00 alle ore 6:00.

Per quanto riguarda gli agenti della Polfer aggrediti dai due extracomunitari, hanno avuto entrambi necessità di raggiungere il pronto soccorso dell'ospedale di Scilla per ricevere le cure del caso. Medicati dal personale sanitario, sono stati dimessi con una prognosi di 10 giorni ciascuno.

Commenti
Ritratto di navajo

navajo

Sab, 07/12/2019 - 15:22

Non pagano il biglietto, si rifiutano di mostrare i documenti o di scendere (ma agli italiani senza biglietto viene comminata una multa dai 100 ai 200 euro) aggrediscono e feriscono due agenti di polizia ed invece che in carcere finiscono ai domiciliari per sole 8 ore al giorno? Mah.

aldoroma

Sab, 07/12/2019 - 15:43

Sempre le famose risorse che ci pagheranno le pensioni. Grazie buonisti.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 07/12/2019 - 15:51

Ora un brano rap, poi una comparsata nelle reti pubbliche contro il rassismo, alla fine un posto in Parlamento.

baio57

Sab, 07/12/2019 - 16:13

E' ormai diventato lo sport di riferimento dell'immigrato, spesso clandestino. Presto un campionato nazionale ,dove chi avrà picchiato più inservienti riceverà in premio il nuovo IPhone11, ed un anno gratuito al Grand'Hotel Spa compresa.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 07/12/2019 - 16:59

La domanda è: se due stranieri NON pagano il biglietto del treno,si RIFIUTANO di esibire documenti e addirittura AGGREDISCONO la Polfer, osserveranno scrupolosamente il divieto di ritorno a Reggio (daspo) e l'obbligo di dimora dalle 22.00 alle 6.00 oppure se ne fotteranno altamente? Io,timidamente,propendo per la seconda ipotesi, da cui ne consegue che la giustizia fa schifo,oltre ad essere RIDICOLA.

baronemanfredri...

Sab, 07/12/2019 - 17:24

ANCORA CON QUESTO CHOC? MA BASTA QUESTI SONO CAROGNE PREGIUDICATI CHE SANNO CHE POSSONO FARE TUTTO QUELLO CHE VOGLIONO IN QUANTO ITALIANI DI SINISTRA GLI HANNO INCULCATO NELLE LORO FOGNE DI TESTE CHE SONO VILI GLI ITALIANI E CHE LA MAGISTRATURA NON FA NIENTE E POSSONO FARE QUELLO CHE VOGLIONO BASTA CHOC CHOC MA SAPETE SOLO QUESTO TERMINE? VI COMPORTATE COME GIORNALISTI DI PERIFERIA BASTA AVETE ROTTO LE SCATOLE, OLTRE CHE CI AVETE STANCATO O MEGLIO .......... DIMENTICATEVI LA PAROLA CHOC QUESTI SONO DA SBATTERE FUORI AL PARI DEI POLITICI E DI CHI FIRMA LE LEGGI.

blackbird

Sab, 07/12/2019 - 17:25

Hanno sicuramente agito in stato di necessità. I poliziotti non sono militari, quindi si possono malmenare. O no?

ginobernard

Sab, 07/12/2019 - 17:45

non è detto che la destra riesca a riportare ordine figuratevi la sinistra dobbiamo aspettare ancora un po' ci vuole ancora qualche evento drammatico per scatenare una reazione mi piacerebbe fare il boia è un servizio pubblico molto importante lo farei con professionalità convinto di fare del bene

timoty martin

Sab, 07/12/2019 - 17:59

Taser subito, taser subito e fuori dall'Italia. Non possiamo più accettare che le nostre Forze dell'Ordine vengano massacrate. Boldrini, dov'è? venga a prendere e curare questi suoi protetti.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 07/12/2019 - 18:12

Se non ci fossero le Leggi forse sarebbe meglio ... chi fa da se fa per tre.

Ritratto di Lissa

Lissa

Sab, 07/12/2019 - 18:14

Riformare, riformare, riformare la Magistratura. Con codesti magistrati (minuscolo dovuto) siamo diventati la barzelletta del mondo.

stefi84

Sab, 07/12/2019 - 18:16

Taser per tutti i poliziotti e controllo dei treni. Questa è l'unica medicina per certa gente, ah e naturalmente rispedirli da dove sono venuti...in Africa.

ilrompiballe

Sab, 07/12/2019 - 18:37

Quando uno Stato rinuncia alla propria autorità, non proteggendo adeguatamente i propri funzionari e i propri cittadini, si apre ad ogni avventura. Qualcuno dovrebbe andare a rileggersi la storia degli anni 20.

baronemanfredri...

Sab, 07/12/2019 - 18:46

NON C'E' BISOGNO DI TASER C'E' IN DOTAZIONE LA BENEDETTA BERETTA CAL. 9X21 BIFILARE PARABELLUM, MA SI HANNO LE MANI LEGATE SIA DALLA POLITICA DI SINISTRA, ANCHE SE ERA ALL'OPPOSIZIONE HA LA LUNGA MANO IN ALTRI POTERI E DALLA MAGISTRATURA

ziobeppe1951

Sab, 07/12/2019 - 18:47

Pallottola in fronte....anche le zecche rosse sono d’accordo

lappola

Sab, 07/12/2019 - 18:50

Quelli con il foglio di via ci si puliscono il deretano. Ma qualcuno mi può spiegare perché continuiamo ad usare questi metodi insignificanti? Ma non è meglio la decapitazione?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 07/12/2019 - 19:00

Magistrati, possibile che infierite sempre sugl iitaliani per molto meno, e quest ienergumeni clandestini, recidivi, pregiudicati, dannosi per l'incolumità della gente, li lasciate sempre liberi? La gente non ne può più.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Sab, 07/12/2019 - 19:03

SOLO LE REDIVIVE WAFFEN SS POTREBBERO METTERE FINE ALLE NEFANDE GESTA DELLE SCIMMIE!

detto-fra-noi

Sab, 07/12/2019 - 20:24

Delinquenti che picchiano i poliziotti! Non è una novità: fatti analoghi si verificano tutti i giorni... perchè lo Stato sta giocando sporco. In quanto agli agenti che cadono come birilli, senza restituirgli neppure un cazzotto di istinto, mi fa davvero credere che le asserzioni di quel tale chef sull'impreparazione delle nostre forze dell'ordine non fosse del tutto campata in aria.

albyblack

Sab, 07/12/2019 - 22:33

come sempre in questi casi, nessun commento da sx. loro si scatenano solo quando c'è da attaccare il Salvini

killkoms

Dom, 08/12/2019 - 00:21

e c'è chi li giustifica sempre!

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Dom, 08/12/2019 - 09:03

C'è scritto stranieri ma non la nazionalità: io ho il sospetto che si tratti dei soliti norvegesi...

ruggerobarretti

Dom, 08/12/2019 - 11:20

Perbacco, anche la Calabria è cambiata. Una volta queste cose non venivano tollerate. Si vede che anche laggiù c' è stata una ventata di insano buonismo.