La riabilitazione di Berlusconi: il documento del tribunale di sorveglianza

L'ordinanza del tribunale è sul tavolo di Alfonso da sabato mattina, e il procuratore ha ora quindici giorni di tempo per decidere se presentare ricorso contro il provvedimento, che comunque è già esecutivo

"Nulla da dichiarare": dall'ufficio del procuratore generale di Milano, Roberto Alfonso, si prende ancora tempo sulla decisione che incombe sulla vicenda processuale di Silvio Berlusconi, la riabilitazione decisa venerdì dal tribunale di sorveglianza. L'ordinanza del tribunale è sul tavolo di Alfonso da sabato mattina, e il procuratore ha ora quindici giorni di tempo per decidere se presentare ricorso contro il provvedimento, che comunque è già esecutivo.

Non è una scelta facile, perché in base alla legge ad esaminare il ricorso sarebbero gli stessi giudici che hanno accolto l'istanza del Cavaliere, e che non avrebbero motivo di rimangiarsi la decisione a meno che la Procura non presenti e elementi nuovi. Ma quali potrebbero essere questi elementi è difficile immaginarlo, visto che sui punti critici della vicenda (come l'esistenza di procedimenti penali in corso a carico di Berlusconi ) il tribunale ha già esaminato tutti gli atti disponibili, e ha concluso che non costituiscono un impedimento a concedere la riabilitazione. Per il resto, ovvero la buona condotta tenuta dal leader di Forza Italia successivamente alla condanna per i diritti TV, fanno testo le relazioni di servizio inviate al tribunale di sorveglianza dalle questure di Milano e Roma e dai carabinieri di Monza, che attestano l'assenza di qualunque controindicazione.
Fonti giudiziarie dicono che comunque la Procura generale intende utilizzare tutti i quindici giorni previsti dalla legge per valutare una scelta di cui si sottolinea la delicatezza. Se la Procura decidesse di non muoversi, il 27 maggio la riabilitazione di Berlusconi diventerebbe definitiva.


Commenti

Ora

Lun, 14/05/2018 - 13:43

Riabilitazione politica e non assoluzione.

Flandry

Lun, 14/05/2018 - 15:32

Riabilitazione non significa assoluzione, anche se parrebbe che voi giochiate su questo fatto. Chi ha commesso un reato, ed è stato condannato, rimane pregiudicato, riabilitazione o meno. E tale è Berlusconi: un pregiudicato.

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Lun, 14/05/2018 - 17:00

Forza Silvio!

ARNJ

Lun, 14/05/2018 - 17:28

TANTI DI VOI CHE COMMENTATE SIETE DEGLI INVIDIOSI E DEI GIUSTIZIALISTI. FATEVI UN ESAME DI COSCIENZA, PRENDETE UN FOGLIETTO E SCRIVETECI SU COSA AVETE FATTO DI BUONO VOI NELLA VITA............!!!!!!!!......

forbot

Lun, 14/05/2018 - 17:52

Sapeste quanti pregiudicati, sotto travestite spoglie, circolano liberi e ossequiati che neanche riuscite ad immaginare, specie in determinati ambienti, spesso di rilevante importanza e valori. Fareste bene, nel giudicare gli altri, di considerare che la bilancia della Giustizia ha sempre due piatti.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 14/05/2018 - 18:06

Per la prima volta nel mondo si è applicata una sentenza di per se risibile nel merito e nella sostanza per esautorare un Senatpore della repubblica dalla sua posizione di Eletto dal Popolo Sovrano; questa condizione è l'anomalia e non servono riabilitazioni né assoluzioni ma un vero pentimento da parte del Parlamento Italiano verso il Presidente Berlusconi. La Democrazia non va in vacanza perché c'è di mezzo un Avversario Politico e Berlusconi non ha bisogno di Giudici per dimostrare la sua lealtà al Popolo; Forza Italia e shalòm.

flip

Lun, 14/05/2018 - 18:43

LA BOCASSINI COME L' HA PRESO?

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Lun, 14/05/2018 - 19:30

Gentile Arnj, non se la prenda, nessuno è giustizialista tantè che berlusconi è stato condannato da un giudice e non da chi posta commenti sul giornale, per quanto attiene all'invidia sono pochi quelli che hanno più o meno l'età di Silvio, gli altri, compreso Lei ed io non faremmo a cambio manco a pagamento con chi ha un piede nella fossa per quanto ricco, di soldi, possa essere, in quanto a quanto di buono fatto da scrivere in un foglientto comincio io: ho pagato sempre le tasse, mai andato a pxxxxxe, mai pagato un giudice o testimoni.....continuo?

Ritratto di luogotenente

luogotenente

Lun, 14/05/2018 - 19:38

Forbot, dunque siccome ci sono in giro dei ladri si è autorizzati a rubare?? comunque visto che Lei dichiara di essere informatissimo, ci dica ci dica i nomi che li sputtaniamo subito, intanto cominciamo da chid conosciamo, senza sconti a nessuno, per quanti seguaci acritici e fedelissimi possa avere (seguaci non cittadini votanti responsabili e capaci di pensare autonomamente e di criticare ove c'è ne bisogno chi li vuole rappresentare o governare). Cortesi saluti.

isaisa

Lun, 14/05/2018 - 19:51

La riabilitazione è prevista dalle nostre normative. Invece la condanna è da imputarsi ad una SENTENZA POLITICA emessa da un collegio feriale rabberciato all'uopo. I tre giudicastri tutti ricattabili a causa di problemi famigliari ( i figli erano sotto inchiesta ) hanno dovuto emettere una sentenza scritta altrove. Bravi giudici con la coscienza e la professionalità sotto i piedi. Condanna senza alcuna prova ma emessa in base teorema di " non poteva non sapere". Cari giudici vi paghiamo profumatamente perchè svolgiate il vostro lavoro ONESTAMENTE e non sottoposti al politicante di turno (ora ospedalizzato, ma ancora capace di fare danni)

Maura S.

Lun, 14/05/2018 - 20:09

@ Ora = poiché non vi era una causa per l'assoluzione considerando che il tutto era fasullo. Fatevene una ragione cari comunistoidi.

Ritratto di Leo Vadala

Leo Vadala

Lun, 14/05/2018 - 20:22

Ma quei giudici non erano di sinistra?

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 15/05/2018 - 01:47

Flandry Lun, 14/05/2018 - 15:32...Non mi sembra sia stato accusato, e condannato, per omicidio colposo plurimo, come un buffone di votra conoscenza, che seguite ed ammirate!!!(Condanna resa definitiva dalla IV sezione penale della Corte Suprema di Cassazione l'8 aprile 1988...)Omicidio, non un reato che non ha potuto commettere in quanto non ricopriva nessuna carica all'interno della societá; reato dal quale sono stati assolti l'amministratore delegato ed il presidente della medesima societá...Buffoncello allo sbaraglio, occhi con strabismo sinistro e mente bacata dalle troppe sostanze...E.A.

mnbvcxz

Mar, 15/05/2018 - 08:06

CARI SIGNORI, IL SIGNOR BERLUSCONI ATTUALMENTE DA' LAVORO A PIU' DI 50.000 PERSONE (RIPETO PIU' DI CINQUANTAMILA PERSONE) E SOLO PER QUESTO BISOGNA DARGLI MERITO.

Maura S.

Mar, 15/05/2018 - 11:34

Pregiudicato per cosa...... my dear flandry, si faccia un po' di jogging, forse l'aiuterà a calmare sinistri bollori.

forbot

Mar, 15/05/2018 - 20:43

#luogotenente# ricambio i saluti cordialmente, non se la prenda se non rispondo al suo scritto. Sarebbe troppo lunga la spiegazione e quì non lo pubblicherebbero neanche. Poi se una persona ha le sue convinzioni, avrà anche un motivo ed io non intendo convincere nessuno.