Il ricordo dell'11 settembre nella serata a Portopiccolo Sistiana

A quattordici anni dall'attentato alle Torri Gemelle di New York, una serata per far luce sul terrorismo di oggi

Per non dimenticare l’11 settembre e limitarsi a nascondere la testa sotto la sabbia di fronte alle bandiere nere, Fausto Biloslavo parlerà questa sera delle nuove minacce del terrorismo.

Un evento organizzato da Genius People Magazine presso Portopiccolo Sistiana, un borgo gioiello del Friuli-Venezia Giulia alle porte di Trieste.

Una serata diversa che inizierà con la presentazione di una selezione di fotografie della mostra “Gli occhi della guerra” su 30 anni di reportage firmata assieme a Gian Micalessin e dedicata ad Almerigo Grilz, il primo giornalista italiano ucciso dopo il secondo conflitto mondiale, nel 1987 in Mozambico.

Presso la galleria Woland Art Space di Portopiccolo, dalle ore 19.00, Biloslavo proietterà i video dell’ultimo reportage nel nord dell’Iraq, dove i paracadutisti italiani addestrano i combattenti curdi contro l’Isis. Servizi realizzati grazie al sostegno dei lettori a “Gli occhi delle guerra” l’iniziativa de il giornale.it per un giornalismo di qualità.

Il borgo di Portopiccolo creato in uno degli angoli più suggestivi dell’Alto Adriatico fra Trieste e Venezia è un luogo di relax. Un motivo in più per non dimenticare le tragedie come l’11 settembre e le nuove minacce delle bandiere nere.

Commenti

amecred

Ven, 11/09/2015 - 11:28

la testa nella sabbia ce l'hanno coloro che continuano a credere nella versione ufficiale dei fatti.