Adesso la Cgil ci fa sborsare 160 milioni per gli immigrati

Cgil e Asgi (finanziata da Soros) fanno ricorso contro la tassa di soggiorno. Un giudice dà loro ragione. E lo Stato paga

Una vicenda che si è trascinata per anni si è conclusa con la prospettiva, oramai molto concreta, di un esborso dei contribuenti italiani da 160 milioni di euro.

Un giudice di Lecco ha dato ragione a Cgil ed Asgi (Associazione Studi Giuridici sull'Immigrazione) in merito ad una disputa giudiziaria che andava avanti da almeno sei anni e che ha avuto come oggetto l’imposta applicata a chi ha il permesso di soggiorno.

Adesso lo Stato italiano dovrà restituire una media di 160 euro a testa a qualcosa come 1.134.000 titolari di permesso determinato. Ma, per ricostruire per intero la vicenda, occorre andare per ordine: nel 2011 il governo Berlusconi IV ha introdotto un’imposta sul permesso di soggiorno variabile dagli 80 ai 200 euro, a secondo delle motivazioni e della durata della concessione.

Si è trattato, in un momento storico in cui la crisi iniziava a scalpitare ed in cui si iniziava a parlare di spending review, di un contributo aggiuntivo richiesto a coloro che ottenevano il diritto di rimanere in Italia volto a fornire loro servizi e diritti. Prima dell’introduzione dell’imposta, come ricorda La Verità, lo straniero che otteneva il permesso pagava solo una marca da bollo di 16 euro, il costo di stampa del documento e la spedizione postale.

Il provvedimento varato da Berlusconi è stato poi confermato negli anni successivi. Poi nel 2013 è arrivata l’impugnazione da parte di Cgil. Il sindacato, in particolare, ha ritenuta ingiusta l’imposta in quanto in poche parole andrebbe a gravare su soggetti più vulnerabili, quali i migranti titolari di permesso di soggiorno.

Ed è iniziata così la lunga trafila giudiziaria tra ricorsi al Tar, al Consiglio di Giustizia Amministrativa ed alla fine anche alla Corte di Giustizia Europea, che nel 2015 ha giudicato l’imposta “sproporzionata”. Una sentenza quella che ha poi aperto molte maglie, con lo stesso Tar che ha annullato il decreto del 2011 invitando la pubblica amministrazione ad una più equa disposizione dell’imposta e, contestualmente, anche alla restituzione di quanto pagato ai titolari di permesso.

Nel 2016 il governo Renzi ha varato una nuova tassa con tariffe ridotte, le quali hanno previsto un importo di massimo 130 euro.

Il caso è poi arrivato a Lecco in quanto il locale Caf della Cgil ha sollevato la questione della restituzione del pregresso. Ovvero, vista la sentenza del 2015 e la nuova legge del 2016, il sindacato ha iniziato a premere sulla restituzione di quanto pagato dai titolari di permesso di soggiorno dal 2011 al 2016.

L’avvocato Cinzia Gandolfi ha assistito 50 soggetti per conto del Caf della Cgil che reclamavano per l’appunto la restituzione di quanto pagato. A conti fatti, una media di 160 euro a testa. Ed ecco che si è arrivati dunque alla sentenza dei giorni scorsi: il giudice del tribunale di Lecco ha dato ragione alla Cgil, accogliendo la class action portata avanti assieme ai legali dell’Asgi.

Lo Stato non dovrà soltanto risarcire i 50 titolari di permesso in questione, ma tutti coloro che hanno avuto applicate quelle tariffe ritenute poi sproporzionate.

Come detto in precedenza, nel nostro paese ad essere interessati dalla restituzione delle 160 euro sono almeno 1.340.000 soggetti titolari di permesso determinato. La sentenza arrivata dalla cittadina lombarda dunque, potrebbe costare 160 milioni di euro.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 15/11/2019 - 21:18

Grazie sinistri. Poi non vi lamentate se gli italiani, non solo non vi votano più, ma non vi possono più vedere. Sono stufi delle vostre palle.

killkoms

Ven, 15/11/2019 - 21:23

li farei pagare alla c g il e ai suoi sca gnozzi!

QuasarX

Ven, 15/11/2019 - 21:33

ma perche' questo accanimento ai limiti dell'assurdo a difendere i "diritti" degli immigrati?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 15/11/2019 - 21:37

che popolo di bimbominkia quello italiano !!!

manfredog

Ven, 15/11/2019 - 21:52

...la cgil l'ho mandata a quel paese circa otto anni fa, dopo che mi sono reso conto che difendeva sia gli operai delinquenti che i padroni delinquenti, ma non operai onesti o padroni equilibrati; è il peggior sindacato di tutta la storia, ma, se consideriamo che anche esso parte dai valorosi, come ideali, partigiani comunisti, non poteva essere altro che questo. I peggiori partigiani della storia, il peggior sindacato della storia. mg.

ilcapitano1954

Ven, 15/11/2019 - 21:56

La lotta per non fare pagare i migranti SI, la lotta per rimborsare i pensionati dei furti che lo stato ogni mese effettua, da anni, sulle pensioni medie che vengono (diciamo fino a 4000 euro lordi al mese) decurtate perchè alcuni ritengono che siano alte, a quelle NO. Vorrei dire ai pensionati: bisogna disdire la quota sindacale che ciascun mese viene prelevata dalla pensione a favore dei sindacati/patronati.

cavolo4

Ven, 15/11/2019 - 22:00

Brava cisl è bravo quel cxxxxxxe di Soros dire che siete delle me...de e poco voi è tutta la feccia africana.

Renee59

Ven, 15/11/2019 - 22:04

A quanto pare, per questi maledetti sinistri, esistono solo gli immigrati invasori.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Ven, 15/11/2019 - 22:21

alla CGIL non si iscrive più nessuno fra quelli che lavorano sul serio. ha solo pensionati e nullafacenti, oltre a quelli delle cooperative mantenute

Cosean

Ven, 15/11/2019 - 22:21

Non è la Ggil a farci sborsare i soldi. E' la nostra costituzione! Ovvero la suprema legge che regola la nostra società civile. Dare la colpa alla Cgil per nascondere le vostre volontà sovversive mi sembra una manipolazione puerile e adatta solo a persone poco preparate.

Italianocattolico2

Ven, 15/11/2019 - 22:22

Basta farli pagare alle coop che hanno lucrato per anni sui contributi per mantenere questi parassiti. A 35 euro al giorno fanno oltre 1.000 euro al mese, senza pagare un centesimo per affitti, utenze, telefoni, vestiti, assistenza sanitaria e cure, istruzione, sussidi e altro. Ci sono migliaia di famiglie italiane che campano con meno di questo e che si devono anche sobbarcare tutte le spese accessorie e le tasse che poi vengono sperperate per questi ospiti.

carpa1

Ven, 15/11/2019 - 22:29

Questi magistrati rossi, oltre a fere le leggi, si sentono pure liberi di appicare la retroattività a loro piacimento; sono i padroni del paese mentre a noi italiotes riservano solo e sempre martellate sui cojotes.

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 15/11/2019 - 22:45

spero che gli iscritti della cgil che leggono questo articolo, gli strappino le tessere in faccia !!! se non dovessero farlo sarebbero proprio dei co...... !!!

laval

Sab, 16/11/2019 - 00:36

I ladri vengono a derubarci in casa e se scivolano sulla buccia di banana dobbiamo indennizzarli, i clandestini arrivano e dobbiamo sfamarli, pagarli e ripagarli ancora. La Corte di Giustizia Europea si è pronunciata nel 2015 come per il caso Ilva (stesso anno). Tanto i clandestini l'Europa non li vuole.

d'annunzianof

Sab, 16/11/2019 - 02:30

CHE VOMITO! ELEZIONI SUBITO!!

Gattagrigia

Sab, 16/11/2019 - 04:58

Si potrebbe far pagare il tutto a chi quella tassa l’ha aumentata senza controllarne la costituzionalità.

leopard73

Sab, 16/11/2019 - 05:59

Vorrei sapere chi è SOROS cosa centra con NOI ITALIANI e che diritto HA?? Abbiamo gia tanti ciarlatani che ci komandano ci manca solo questo ciarlatano KOMUNISTA!!!!!

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 16/11/2019 - 07:44

Se in Italia il mondo del lavoro e l'economia che ne deriva può ringraziare proprio la CGIL con demenziali ottuse politiche portate avanti negli anni

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 16/11/2019 - 08:47

Io so solo che con 160milioni lo Stato ha finanziato come cotributo per il 65% per l'installazione del fotovoltaico. Con questi ulteriori 160milioni lo potevano regalarlo ai cittadini italiani. O potevano finanziare l'altra metà di proprietari per passare al fotovoltaico o in aggiunta, i pannelli solari per la produzione di acqua calda, specialmente chi paga imu e tasse varie sulla casa. E no, la proprietà deve essere solo tassata e massacrata (regime comunista).

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 16/11/2019 - 08:53

Con 160milioni si poteva ridurre la tassa di possesso di un auto, no meglio rinunciare a favore degli africani. Però se noi andassimo in villeggiatura in un albergo, pagheremmo la tassa di soggiorno nonostante che a casa visto che saremo assenti continuiamo a pagare le nostre tasse. Ecco dove vanno a finire i nostri soldi. Sistemazione delle Strade? No! Taglio dell'erba? No!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 16/11/2019 - 09:04

Già nei primi anni 2000 nei corridoi e uffici dei sindacati c'erano solo africani a farsi assistere da loro, mentre a mantenere il carrozzone erano gli italiani che pagavano i contributi sindacali. Capito? Noi pagavamo e loro facevano gli interessi degli stranieri. Un giorno con la tessera in mano ho chiesto di risolvere un problema, semplice, ma mi hanno liquidato subito con aria spazientita di rivolgermi altrove, senza prendere a cuore il problema, ma almeno fare finta.

Jon

Sab, 16/11/2019 - 09:08

Per i clandestini i denari si trovano sempre..!! sono risorse..!!

Albius50

Sab, 16/11/2019 - 09:22

Ecco come la Cgil non difende i LAVORATORI ITALIANI.

wombat

Sab, 16/11/2019 - 10:20

CARI italiens I SINDACATI E I COMUNISTI HANNO ROVINATO L'ITALIA E' LA STANNO ROVINANDO cose da pazzi questo e' l'unico paese assieme al nord corea dove governano i communist

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 16/11/2019 - 10:25

ehhh controllare il caf cgil se ha fatto oestamente le dichiarazioni isee,di invalidità e richieste di tutti i benefici dei suoi tesserati ed allogeni???scommetto che qualche "anomalia" salta fuori!!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 16/11/2019 - 10:29

Cosean Ven, 15/11/2019 - 22:21,in quale articolo si evince che bisogna mantenere stranieri a danno degli Italiani???

baio57

Sab, 16/11/2019 - 11:22

@ Cosean...sì ,sì,la più bella costituzione del mondo,fondata con l'apporto principale del Pci e del Psiup...e ricordiamoci che il capo dell'allora Pci ,era ancora amico fraterno di Stalin....

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Sab, 16/11/2019 - 11:50

"ha ritenuta ingiusta l’imposta in quanto in poche parole andrebbe a gravare su soggetti più vulnerabili" e tutti quei disgraziati che si svenano per pagare le tasse? sono soggetti invulnerabili?

Cosean

Sab, 16/11/2019 - 20:06

baio57 Sab, 16/11/2019 - 11:2 Erano molto più amici Churchill e Rosevelt con Stalin! Addirittura alleati convinti di fare una guerra mondiale per distruggere i nemici di Stalin! L'apporto principale della nostra costituzione non è stata dal comunismo. Siamo stati subito un paese allineati più sulla cultura occidentale, Americana, liberale e democratica. La costituzione la volevi dal Fascismo????