Rieti, suora partorisce bimbo di 3 chili e mezzo. "Non sapevo di essere incinta"

La religiosa ricoverata per dolori addominali ha dato alla luce un bimbo di 3 chili e mezzo. Attonite le consorelle

All'ospedale di Rieti tutto si aspettavano tranne che di dover assistere una suora nei dolori del parto. È quello che si è verificato invece nella cittadina laziale, dove una religiosa di 32 anni originaria di El Salvador, ricoverata d'urgenza all'ospedale San Camillo de Lellis, ha dato alla luce un bimbo di tre chili e mezzo. La donna, proveniente dal convento di Campomoro delle Missionarie Catechiste, ha dichiarato di non avere idea di essere incinta, e di aver solo avvertito forti dolori al ventre. Le consorelle, allertate dai dolori addominali della giovane, hanno chiamato il 118 per quella che si sospettava essere una colica renale. Poi un'ecografia ha dissipato ogni dubbio, e la suora ha potuto mettere al mondo suo figlio con l'assistenza dei medici.
La religiosa, ricoverata in un'area riservata del reparto di ostetricia, ha annunciato la sua intenzione di tenere il bambino; le altre mamme dell'ospedale hanno inoltre avviato una colletta e una raccolta d'indumenti per il nuovo nato.

Commenti

eras

Ven, 17/01/2014 - 17:49

Il padre é lo spirito santo ?

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 17/01/2014 - 17:59

E mo'.

Nadia Vouch

Ven, 17/01/2014 - 18:01

Aldilà della colletta, una madre che non si rende conto di essere incinta va assistita per la tutela del bambino che ha messo al mondo e che non si sa fino a che punto potrebbe seguire. Forse, non è che non sa, ma è che non può dire chi e come è accaduto.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 17/01/2014 - 18:01

...Auguri alla mamma ed al bambino!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 17/01/2014 - 18:02

sarà stato per mezzo dello spirito santo anche per lei? MIRACOLO!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 17/01/2014 - 18:04

IN ITALIA NON CI SI PUO PIU FIDARE NEANCHE DELLA CERA DELLE CANDELE!!! HAHAHA Saludos

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 17/01/2014 - 18:20

Il Vaticano,chissà se le passa un "bonus bebè"(forse non è previsto...)

marvit

Ven, 17/01/2014 - 18:51

A sore',nun ce provà . Di Gesù ne esiste uno ed uno solo

Tino Gianbattis...

Ven, 17/01/2014 - 19:15

Auguri al nuovo nato e mamma!

Guido_

Ven, 17/01/2014 - 19:17

Miracolo! E' nato esattamente come Gesù!

tnet

Ven, 17/01/2014 - 19:37

Non Sapeva???? Incredibile

max.cerri.79

Ven, 17/01/2014 - 19:39

Lo spirito santo colpisce ancora. Gesù torna sulla terra? La cosa triste è che c'è sicuramente chi ci crede

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 17/01/2014 - 19:50

il fiore delle mille e una notte

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Ven, 17/01/2014 - 20:01

Bisogna esserle riconoscenti!! In Italia c'è il problema della denatalità,ha voluto aiutarci a porvi rimedio!!!!!Carità cristiana!!!!!!!!!!!!

jakc67

Ven, 17/01/2014 - 20:19

beh... certo che certe battute se le cercano, eh... che lo chiami gesù a sto punto...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/01/2014 - 20:38

Decameron

costante

Ven, 17/01/2014 - 22:57

Ho sempre saputo che i figli si fanno in due. Il dire che non sapeva di essere incinta è una barzelletta. Senza il contatto con un uomo, tranne la fecondazione artificiale, è impossibile avere un figlio. Vi può essere anche, ma molto raro, il contatto involontario con il seme di un uomo. I bambini mentre crescono si muovono, le mammelle diventano turgide, ci sono quasi sempre nausea, vomito e altri disturbi. Il giustificare così questo parto rivela un aspetto che in una suora non dovrebbe esserci. Anche le consorelle dicono di non essersi accorte, ma negli ultimi mesi dove sono state? Tutti possiamo sbagliare, anche Santa Margherita da Cortona diventò santa con un figlio al seguito, ma si comportò molto diversamente, glorificò la chiesa con il riconoscimento del suo errore e non la umiliò come invece ha fatto questa suora e tutto il suo seguito. Io chiuderei il convento e le manderei tutte a casa perchè nessuno potrà rivolgersi a queste religiose senza percepire una doppiezza profonda. Apprezzo che è intenzionata a tenere il bambino appena nato, se lo avesse rifiutato sarei partito io anche a piedi a prenderlo, dopo aver rimandato con qualche c... sul sedere, anche se poco cristiano, questa suora e ciascuna delle altre, alla propria laica abitazione dove il vitto, l' alloggio e il lavoro se lo devono procurare da sole e non a carico della Chiesa. Quanti poveri, quante missioni si possono aiutare con i soldi buttati al vento da queste comunità senza bussola e quello che è peggio che ogni giorno da questa parte di chiesa allo sbando arrivano le cose più vergognose e non si chiede neanche scusa a tutti gli altri consacrati onesti. Consacrati che offrono veramente la loro vita per Cristo e il suo vangelo ogni giorno e seriamente. I superiori erano stati informati? Il vescovo sapeva? Se non erano informati è perchè la superiora guardava sempre il panorama e niente nel convento? Ma si rendono conto si o no che ne parlano tutti i telegiornali? Si rendono conto della risposta oltraggiosa per ogni persona che ha un pò di cervello è il dire che "non sapevo che ero incinta, non sapevamo che la sorella era incinta", è un comportamento che è vergognoso per una comunità. Fate il DNA per vedere chi è il padre e così può essere che la sorella si ricordi, se per caso, fosse passato nove mesi fa per quel convento e avesse riposato sul letto sbagliato. La comunità deve essere chiusa e serva di esempio ad altri monasteri perchè non si ripetano più cose simili. Tutti i superiori se erano a conoscenza devono ricevere un provvedimento che la gravità di questo fatto richiede. I cristiani reagiscono risolutamente, come sto facendo io, perchè siamo stufi di vedere i consacrati comportarsi peggio dei laici. Se ne vadano a casa loro se non sanno servire la Chiesa perchè nessuno li obbliga a restare, ma se restano il compito loro lo conoscono bene e l' unica cosa richiesta da Cristo è la fedeltà alla sua legge.

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Sab, 18/01/2014 - 00:05

Ma come si può credere che la suora non avvertisse di essere incinta!? Come fa una suora a non rendersi conto di avere una interrelazione sessuale con un uomo?! Può perderne il conto una donna di male affare ma presumibilmente qui i numeri sono diversi; è chiaro che è un modo per difendersi dal pubblico parlare.

Ritratto di xulxul

xulxul

Sab, 18/01/2014 - 00:24

Mah.... ormai la realtà supera la fantasia......

palandrana

Sab, 18/01/2014 - 00:37

Miracolo!Santa subito.

entropy

Sab, 18/01/2014 - 00:51

a sua insaputa insomma. Bisognerà nominarla Ministro dello Sviluppo Economico.

eglanthyne

Sab, 18/01/2014 - 06:34

Il non sapere ci può anche stare,il non RICORDARE cosa sia accaduto nelle 38/40/42 SETTIMANE passate mi lascia un pochino perplessa!

macchiapam

Sab, 18/01/2014 - 07:41

Se è vero, allora dobbiamo stare attenti, perchè l'ultima volta che è successo poi sono arrivati i Re Magi.

Ritratto di vizacc007

vizacc007

Sab, 18/01/2014 - 08:08

Un miracolo! E' stata messa in cinta dallo Spirito Santo ? E' arrivato il messia che aspettano gli ebrei?

canaletto

Sab, 18/01/2014 - 10:14

Ma nooooo!!!!! O è bugiarda o è ingenua. Ma come, non sa se nel suo nido ha fatto entrare un passerotto???? o forse se ne è dimenticata??????? e poi non si accorgeva di ingrassare (pancione) per mangiando la ferrea dieta dei conventi??????? Ci crede tutti scemi?????? O forse qualche spermatozoo vagante, durante la notte, ha trovato rifugio sotto le sue lenzuola??????? Fuoiri dal convento......

buri

Sab, 18/01/2014 - 10:31

ma chi ci crede, ignorava di essere incinta! ora pretenderà anche di essere ancora vergine, abbia almeno il buon gusto di tacere

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 18/01/2014 - 11:31

Al di là della sin troppo facile ironia la vicenda dovrebbe insegnare, alla Chiesa in primis, che la sessualità è un istinto insopprimibile e ben più forte della fede. Illusorio pretendere la castità dagli aspiranti alla vita monastica e clericale in genere. Il protestantesimo ha preso atto per tempo di questa realtà. Un agnostico.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 20/01/2014 - 12:43

Signor Casnati, ho avuto lo stesso pensiero riguardo alla monaca di Monza, e condivido il suo essenziale,ma incisivo imperativo finale.