Rifiuta la droga: immigrato lo picchia davanti ai figli

Un 38enne di mestre è stato aggredito mentre da uno spacciatore immigrato. Una violenza senza senso. Davanti alla moglie e ai figli di 10 e uno di 6 anni

Un 38enne di mestre è stato aggredito mentre da uno spacciatore immigrato. Una violenza senza senso. Davanti alla moglie e ai figli di 10 e uno di 6 anni.

La violenza del pusher immigrato

"Come ogni mattina mio marito era uscito per la passeggiata con i nostri cani - ha raccontato la moglie alla pagina Facebook Sos-mestre - Era tranquillo, mai si sarebbe aspettato quello che poi è successo. Ad un certo punto, infatti, sotto casa, uno spacciatore tunisino della zona, che noi conosciamo molto bene di vista, gli si è avvicinato per offrirgli della droga. Purtroppo almeno in questa zona lo fanno spesso, per loro è normale fermare i passanti e domandare se vogliono dello stupefacente". Ma ovviamente l'uomo non vuole la droga e il puscher si altera. "Al rifiuto di mio marito - continua la donna - lui ha cercato lo scontro e senza che avesse il tempo di capire quello che stava succedendo, lo ha preso a pugni al volto. Mio marito allora ha gridato e fortunatamente le urla hanno raggiunto un vicino di casa che è sceso in strada, ha rincorso l'aggressore e lo ha messo in fuga. Ho chiamato due volte la polizia e alla fine, quando ormai il pusher era lontano, sono arrivati".

Ma prima di fuggire, l'aggressore ha anche minacciato la vittima: "So chi sei e dove abiti". "Quel che è peggio - continua la moglie - è che il pusher conosce di vista mio marito e sa che è un padre di famiglia. Sa benissimo chi siamo, sa che siamo una famiglia con dei bambini. Ogni tanto lo incontriamo quando va nella moschea sotto casa nostra. Eppure non si è fatto scrupoli. I nostri figli hanno assistito alla scena dal terrazzo di casa, sono rimasti traumatizzati. Non è razzismo, questi sono delinquenti".

Sul posto è arrivata la polizia che ha identificato il tunisino.

Commenti

magnum357

Lun, 11/07/2016 - 11:47

L'Italia è in balia di questi delinquenti che la magistratura protegge lasciandoli sempre a piede libero !!!!!!!!

maurizio50

Lun, 11/07/2016 - 11:59

Bene così. Sono doni di Dio, come dice il parroco Argentino. Anche se di certi doni, gli Italiani non sanno che farsene!!!!!

Ritratto di gian td5

gian td5

Lun, 11/07/2016 - 12:39

Non serva chiamare la polizia, occorre ricordarsi di questi fatti quando si va a votare, la Kiengle, la Boldrini e compagnia li abbiamo votati noi, solo papa Francesco ci è stato imposto, ma c'è una soluzione anche a questo, si chiama ottopermille.

killkoms

Lun, 11/07/2016 - 12:41

questo NON è razzismo e NON fa notizia,vero sboldrina?

Ritratto di thunder

thunder

Lun, 11/07/2016 - 12:47

Silenzio perche'se vi sentono le zecche rosse sono guai,non vorrete mica rifiutare di ofrire la faccia ai pugni della feccia da loro sostenuta e amata,perche'in questo caso sareste dei brutti razzisti.

gneo58

Lun, 11/07/2016 - 12:48

togliete la scorta alla presidenta e datela a questa famiglia poi vediamo.

routier

Lun, 11/07/2016 - 12:58

Questa "risorsa" è un vero cadeau della Provvidenza. (parola di don Brgoglio). In certi casi, l'imbarazzante silenzio dei buonisti di turno è del tutto emblematico!

Paul Bearer

Lun, 11/07/2016 - 13:02

Pnso tutto il male possibile della Boldrini,Kyenge,Papa,Caritas ecc...però non mi risulta che uno spacciatore ti pesti se non compri magari ti pesta se non paghi.

giannide

Lun, 11/07/2016 - 13:03

Bisogna ripristinare il servizio militare, per i giovani, sul modello israeliano, in modo che, le nuove generazioni, imparino a difendersi da questa feccia...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 11/07/2016 - 13:07

Sono risorse, signori. Clarissime e insigni risorse.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 11/07/2016 - 13:09

Sono queste le risorse che faranno glande l'italia. nopecoroni.it

clamajo

Lun, 11/07/2016 - 13:11

Questo paese sta diventando una fogna ....

lisanna

Lun, 11/07/2016 - 13:12

almeno in questo caso è prevista l'espulsione? FATECI SAPERE

Ritratto di hermes29

hermes29

Lun, 11/07/2016 - 13:20

In Brasile quando il limite della sopportazione delinquenziale si era superato abbondantemente, gli abitanti organizzarono "le squadre della morte" Se in Italia non si interviene pesantemente nei controlli dei territori, rischiamo la stessa deriva sociale. La stampa non può essere emarginata al silenzio quando riporta simili episodi, ed redarguirli come incitamento al razzismo ed all'odio sociale, diversamente l'anarchia la farà da padrona, e gli scontri sociali una volta iniziati divamperanno in gran parte delle nostre città. Nascondere il malessere degli italiani significa abbandonarli. Ben venga l'informazione libera perché resta l'unico termometro, per misurare gli eccessi e le incapacità istigative del governo.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 11/07/2016 - 13:28

Riassunto della giornata odierna: un immigrato massacra la moglie per il pranzo non pronto ed un altro massacra padre di famiglia che non gli acquista la droga:se i paesi africani sono quello che sono la colpa è anche di questa feccia che non sa ragionare se non con le mani,e pure qui impone i suoi metodi. Non si tratta di razzismo, questi sono delinquenti senza alcun diritto di stare qui,e fa rabbia sentire gente definirli risorse.....

blackbird

Lun, 11/07/2016 - 13:35

Non occreva comprare, bastava che gli avesse lasciato 50 euro e quello se ne andava tranquillo!

sbrigati

Lun, 11/07/2016 - 13:48

Chissà che fila di rappresentanti del governo ci sarà alla porta di questa persona, sia chiaro che sto parlando del tunisino che si è visto rifiutare da uno sporco bianco il frutto del suo sudato lavoro.

giza48

Lun, 11/07/2016 - 14:40

E' inutile gridare la nostra rabbia ed indignazione per questi e moltissimi altri miserabili fatti criminali che vedono coinvolti immigrati senza permesso ( non potrebbero averlo ), ma che comunque vivono sicuri nelle nostre città, dato che nessun magistrato li incrimina, dediti allo spaccio di droga ed altre attività criminali e, guarda caso, a maggioranza di religione islamica. Dobbiamo invece molto più concretamente, agire fare massa di opinione, per cacciare via questa banda di pericolosi politicastri buonisti ex comunisti (ma lo sono tuttora) con a capo quel furbetto di Renzi, che ci sta riempiendo per un fine a noi sconosciuto di immigrati da tutto il mondo islamico, che mai si integreranno nella nostra società ma creeranno molti più problemi di quello che stiamo commentando. Solo così con un altro esecutivo più consono ai problemi dei cittadini (è solo uno dei problemi di questo paese , ma assai sentito dalla gente ) potremmo risentirci Italiani a casa nostra.

Tommaso_ve

Lun, 11/07/2016 - 14:45

Spero che il marito sia arrestato e messo in carcere. E' un vero e proprio atto di razzismo rifiutare la droga ad un immigrato nord-africano. Che bestia! Spero che Boldrini e Kyenge intervengano con fermezza!

Blueray

Lun, 11/07/2016 - 15:17

E i cani sono rimasti a guardare? Di solito davanti a gente strana abbaiano a più non posso e vogliono attaccare

Una-mattina-mi-...

Lun, 11/07/2016 - 16:12

RIASSUMENDO: 1)GLI SPACCIATORI DI QUARTIERE FERMANO LA GENTE COMUNE NORMALMENTE PER OFFRIRE LORO DROGA 2)LA POLIZIA CHIAMATA BEN DUE VOLTE ARRIVA IN RITARDO 3)L'AFRICANO INOLTRE MINACCIA IL POVERO ITALIANO. RISULTATO: L'AFRICANO è STATO IDENTIFICATO. CASPITA, CHE SUCCESSONE!

People

Lun, 11/07/2016 - 16:31

Autogestione. Pena di morte per mano dei cittadini.

Ritratto di Lissa

Lissa

Lun, 11/07/2016 - 16:46

Le risorse della sboldricchia e della boschicchia lavorano intensamente. Questo dono, lo possiamo dare al non mio Papa.

eolo121

Lun, 11/07/2016 - 16:50

Che dicono i buonisti di sinistra che vogliono che l itaglia diventi maomettana e un campo profughi...di clandestini

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 11/07/2016 - 16:54

Ha identificato il tunisino; si, e poi ??? E' un grave errore chiamare la Polizia perché purtroppo i nostri ragazzi non possono fare assolutamente niente. Siamo un Paese allo sbando, fuori controllo. Questi incidenti non vanno pubblicizzati e tantomeno ufficializzati; vanno "riparati in proprio" in totale silenzio e discrezione. A buon intenditore...

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 11/07/2016 - 17:05

Dio è grande (Sboldrina, Papocchio & combriccola).

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 11/07/2016 - 17:07

Ok, non possiamo girare armati, non è civile e non è buono, ma con un pitbull al guinzaglio addestrato alla bisogna si può?

Clericus

Lun, 11/07/2016 - 18:05

È un rifugiato? C'è una guerra in corso in Tunisia? Cha aspettano a espellerlo? Hanno paura che non ci siano abbastnza spacciatori a Mestre?

Keplero17

Lun, 11/07/2016 - 18:17

Non credo che con il pd al governo si potrà fare molto, si tratta di una situazione di abbandono da parte del governo che non giudica questo un problema prioritario, piuttosto è proteso alla salvaguardia dei diritti dei migranti dando per scontato una apatia del popolo italiano che continuerà a votarlo.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 11/07/2016 - 18:20

E' uno spacciatore e va in moschea. Ho la convinzione che fornire droga ai kafir sia jihad.

buri

Lun, 11/07/2016 - 18:32

sarebbe ora di bonificare la stazione di Mestre, via Piave e le vie del quartiere, non se ne può più di quella gentaglia che rende la vita impossibile au cittadini

marcs

Lun, 11/07/2016 - 19:19

Questa mi sa tanto di una bufala ma proprio grossa. Al limite della denuncia.

panzer@57

Lun, 11/07/2016 - 19:41

Raccontatelo alla sboldrini e alla boschi, senza dire che siamo italiani razzisti,speriamo di rimandare a casa queste due, così possono cucinare ai loro mariti e non rompere a noi ITALIANI.

Mannik

Lun, 11/07/2016 - 20:15

Notizia non riportata da nessunissima testata o agenzia... strano

Happy1937

Lun, 11/07/2016 - 21:20

Che ne pensano il Papa e la Boldrini?

ziobeppe1951

Lun, 11/07/2016 - 23:19

Mannik...20.15 ....leggi il GAZZETTINO di Mestre, lascia stare l'Unità dei pirla

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Mar, 12/07/2016 - 07:32

Adesso vedrete che interverrà lo spaventapass... Ehm, volevo dire il vicario di Cristo sulla terra (ma per favore) che dirà, tra un bicchiere di San Giovese e l'altro, che Dio è in in quello spacciatore.