Rifiuti, Corte Ue condanna l'Italia: 42,8 milioni di multa ogni 6 mesi

Mai rispettata una sentenza del 2007. Inflitta nell'immediato una sanzione forfettaria di 40 milioni di euro. Il governo: "Non pagheremo un euro"

L'Italia dovrà pagare una maxi multa. Milioni di euro da versare per non essersi ancora adeguata alla direttiva rifiuti sulle discariche. La Corte Ue ha, infatti, inflitto una sanzione forfettaria di 40 milioni di euro e una penalità di altri 42,8 milioni per ogni semestre di ritardo nell’attuazione delle misure necessarie di adeguamento alla sentenza del 2007. "Andremo in Europa con la forza delle cose fatte per chiudere i conti con la vecchia e pericolosa gestione - il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti - non pagheremo nemmeno un euro di quella multa".

Nel 2007, con una prima sentenza, la Corte Ue ha dichiarato che l’Italia era "venuta meno, in modo generale e persistente, agli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti stabiliti dalle direttive relative ai rifiuti, ai rifiuti pericolosi e alle discariche di rifiuti". Nel 2013, la Commissione ha ritenuto che l’Italia non avesse ancora adottato tutte le misure necessarie per dare esecuzione alla sentenza del 2007. In particolare, 218 discariche ubicate in 18 delle 20 regioni italiane non erano conformi alla direttiva rifiuti, 16 discariche su 218 contenevano rifiuti pericolosi in violazione della direttiva rifiuti pericolosi, e per cinque discariche l’Italia non aveva dimostrato che fossero state oggetto di riassetto o di chiusura in linea con la direttiva discariche di rifiuti.

Nel corso dell’attuale causa, la Commissione ha denunciato che 198 discariche non erano ancora conformi alla direttiva rifiuti. Di queste quattordici sarebbero non conformi neppure alla direttiva rifiuti pericolosi. Ne sono poi rimaste un paio non conformi alla direttiva discariche di rifiuti. Per Lussemburgo "l’Italia non ha adottato tutte le misure necessarie a dare esecuzione alla sentenza del 2007" ed è quindi "venuta meno agli obblighi", di conseguenza la condanna a pagare una somma forfettaria di 40 milioni di euro e a versare una penalità semestrale a far data da oggi e fino all’esecuzione della sentenza del 2007 calcolata a partire da un importo iniziale di 42,8 milioni. Da questo saranno detratti 400mila euro per ciascuna discarica contenente rifiuti pericolosi e 200mila per ogni altra messe a norma. "Questo perché - rileva la Corte - l’inadempimento perdura da oltre sette anni e le operazioni sono state compiute con grande lentezza» tanto che «un numero importante di discariche abusive si registra ancora in quasi tutte le regioni italiane".

Commenti
Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mar, 02/12/2014 - 11:10

Pagare una multa da 40 milioni di euro, si. E se invece questi soldi fossero stati investiti in termovalorizzatori, non ne avremmo giovato tutti?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 02/12/2014 - 11:14

In tutti gli altri paesi i rifiuti vengono trattati negli inceneritori. Dispositivi che, solo alle nostre latitudini, provocano cancro ed ogni altra patologia esiziale descritta nei trattati...

Ritratto di 00101010

00101010

Mar, 02/12/2014 - 11:44

l'itaglia ha sbagliato unione, quella giusta ers l'UNIONE AFRICANA

agosvac

Mar, 02/12/2014 - 11:51

Egregio miki59, non lo sa che i termovalorizzatori sono proibiti dagli ecoterroristi di sinistra e che la magistratura italiana una volta costruiti li fa chiudere perché danneggiano la salute....dei mafiosi che non ci guadagnerebbero più un bel niente??????? La cosa comica è che con i nostri rifiuti ci sono nazioni europee ( loro i termovalorizzatori li hanno!!) che si stanno arricchendo!!!

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mar, 02/12/2014 - 12:05

ma il problema dei rifiuti non l'aveva risolto il nano?

max.cerri.79

Mar, 02/12/2014 - 12:12

Si prenda chi stava al governo dal 2007 ad oggi e lo si faccia pagare, lui, eredi e loro proprietà. Se non bastano, lavori forzati. Ne ho le palle veramente strapiene di pagare x sbagli altrui.. quando imbracceremo i fucili sarà sempre troppo tardi

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mar, 02/12/2014 - 12:14

@agosvac. Infatti, lo so benissimo. E' per questo che ho scritto il commento. Sarebbe bello, e forse fantasioso, sperare che gli italiani iniziassero a pensare con la propria testa e non con chi la riempe di ... monnezza. Comunque, caro agosvac, siamo ancora in pochi ad usare la materia grigia in piena libertà, senza condizionamenti di partiti.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 02/12/2014 - 12:17

E la ciliegina sulla torta: South Stream è morto. Agli USA non piaceva e i servi europei... "liberati" haahah hanno obbedito.

Gius1

Mar, 02/12/2014 - 12:21

E vaiiiiiiiiii

michetta

Mar, 02/12/2014 - 12:21

Le multe come queste, vanno divise tra gli amministratori di quel tempo, i cittadini che presero posizione in quel tempo ed infine, i politici che caldeggiarono la soluzione distruttiva che oggi piangiamo! Possibile che in questo Paese, la Giustizia NON ESISTA MAI? Non si possono sopportare tutte queste prepotenze, di gente che rifiuta operare nel campo dei rifiuti, come Cristo comanda! Non siamo certo la Svezia, ma nemmeno l'Africa! Ed allora, come mai, quando si dice che occorrono gli inceneritori e relative raccolte di rifiuti differenziati, la maggior parte di questi CITTADINI E POLITICI, storcono la bocca e NON LO PERMETTONO' Accidenti a loro! Che pagassero le conseguenze relative alla loro dabbenaggine.

Gius1

Mar, 02/12/2014 - 12:23

Dovete sapere che Io mi trovo all, estero e pago sia qui in Germania che in Italia,pur tenendo la casa 11 mesi l' anno chiusa. Non solo i rifiuti ma anche l' acqua.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mar, 02/12/2014 - 12:29

Siamo l'unico paese che non vuole termovaporizzatori o come cavolo si chiamano, come siamo l'unico paese a non avere centrali nucleari, siamo l'unico paese dove comandano i comunisti camuffati o meno e ne paghiamo le conseguenze

Zizzigo

Mar, 02/12/2014 - 12:37

Le autorità non riescono a decidere come e con chi giocarsi i finanziamenti, quindi perdono tempo e la popolazione si ribella e non accetta i termovalorizzatori, eccetera... queste discariche puzzano da tutte le parti! E alcuni pagano...

moshe

Mar, 02/12/2014 - 12:43

Se questa europa di m.... fosse perlomeno un po' seria e non dedita a rubarci i soldi, dovrebbe imporre all'Ialia di investire i soldoni che chiede come multa, in opere per adeguare le discariche! SUBITO DOPO, al nostro interno, dovremmo costringere OGNI REGIONE, a gestire la propria monnezza!!!

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 02/12/2014 - 12:44

Che paese sgangherato che è l'Italia. Condotto da ladri immatricolati. Dalle prossime elezioni non andrò più a votare perchè onesto, mi voglio distinguere da questi ladri bastardi che sono capaci solo a depredare il paese!

badboy

Mar, 02/12/2014 - 13:21

Questo caso dimostra per l'ennesima volta di quanto abbiamo bisogno dell'Europa. Se negli ultimi decenni non ci fosse stata la CE a controllare e a forzare almeno gli standard minimi di protezione ambiente, consumatori e vari aspetti legali l'Italia sarebbe già un failed state, almeno in relazione ad un paese sviluppato e industrializzato. Failed per corruzione, mafia, incapacità, mancanza di rispetto per tutto etc. E non confrontiamoci con l'Africa. L'Africa ha ancora da digerire centinaia di anni di repressione, di abusi di vario tipo e di cambiamento di cultura totale (passaggio dalle vecchie tribù alla modernità etc.). Il nostro riferimento devono essere gli stati sviluppati e moderni dell'Europa, altrimenti rischiamo di diventare la piú grande fogna dell'Europa in tutti i sensi...

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 02/12/2014 - 13:23

Quei soldi invece di darli a quelle facce di cera del parlamento europeo li impiegassimo per i pensionati che prendono 250 euro al mese o per chi non ha da mangiare, invece di andare in giro a fare la colletta alimentare e continuare a chiedere a noi di fare dei sacrifici, non sarebbe meglio ? No vero ? Bisogna per forza mantaenere i burocrati di Bruxelles ...ma vaff...

Ritratto di RobyPer

RobyPer

Mar, 02/12/2014 - 13:26

@max.cerri.79 - Giusto, Governo Prodi II (dal 17 maggio 2006 al 6 maggio 2008), Governo Berlusconi IV (dall'8 maggio 2008 al 16 novembre 2011), Governo Monti (dal 16 novembre 2011 al 27 aprile 2013), Governo Letta (dal 28 aprile 2013 al 21 febbraio 2014), Governo Renzi (dal 22 febbraio 2014), per cui dalla data della sentenza 26/06/2007: Prodi 11,62% €4.648.000, Berlusconi 47,44% €18.976.000, Monti 19,47% €7.788.000, Letta 11,03% €4.412.000, Renzi 10,44% €4.176.000. Per quelle ogni 6 mesi si ricalcolerà le percentuali aumentando il periodo Renzi. E FINITELA DI ROMPERE GLI ZEBEDEI AGLI ITALIANI!!!

MEFEL68

Mar, 02/12/2014 - 13:27

@@@ riccio.lino.por - A parte che è molto riprovevole sottolineare eventuali carenze fisiche delle persone, ti faccio presente che il Cava. aveva risolto, almeno temporaneamente, il problema dei rifiuti di Napoli. Liberò infatti la città dalle montagne di mondezza. In altre parole fece quello che il Sindaco e il Governatore della Campania non sono stati capaci di fare in oltre 20 anni ininterrotti di cattiva (pessima) amministrazione. In questo caso neanche possono dire che la colpa è di chi c'era prima.

Ritratto di RobyPer

RobyPer

Mar, 02/12/2014 - 13:31

Tra l'altro, a quei rincitrulliti di verdi, ecologisti et similia vorrei dire: IDIOTI credete che i nostri rifiuti termovalorizzati in Germania a suon di Euro non inquinino l'ambiente (che è l'ecosistema terrestre) allo stesso modo di quelli che non ci permettete di termovalorizzare in Italia????

badboy

Mar, 02/12/2014 - 13:35

@moshe: questo é già avventuo per decenni, anche in altri settori, pensi agli impianti di depurazione che per alcune grandi città come Milano sono stati realizzati solo quanto iniziavano le multe a scattare. Le multe sono l'ultima misura che la CE ha per finalmente muovere qualcosa. Quello che ci vorrebbe è RESPONSABILITÀ da parte di dirigenti e cittadini in ogni paese, in ogni regione, in ogni provincia, in ogni comune!! Invece menefreghismo dappertutto. La CE non é stata creata per costringere sempre quelli che non vogliono. Ci mancherebbe, giá in Italia tutti si lamentano delle regole che la CE ha formulato. La CE è stata creata per unire l'Europa sulla base di valori, di una civilizzazione con delle regole e non per forzare sempre gli stessi ad assumersi delle responsabilitá che non vogliono assumersi...

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 02/12/2014 - 13:45

Fate MENGIARE questi rifiuti, a tutti quei dirigenti statali e politici che sono nel complotto e che non fanno il loro dovere. In tutti i PAESI CIVILI, l`immondizzia, viene bruciata e ne fanno un sistema di riscaldamento per la citta o il paese, con l`acqua tiepida , fanno allevamenti di pesci tropicali. Un esempio, i PAESI BASSI, (BRUCIANO LA SPAZZATURA ITALIANA E VENDONO ACQUA CALDA PER RISCALDARE LE CASE E PER ALLEVARE GAMBERONI E ALTRE QUALITÀ DI PESCI). QUESTO È PENSARE PER IL BENE DEL PAESE !!! DOV`È L`INGEGNO DI QUI MANGIAPANE A TRADIMENTO CHE CI GOVERNANO? SONO PAGATI SOLAMENTE PER SCALDARE LE SEDIE, ROVINARE IL PAESE E FARLO INVADERE DAGLI ZINGARI E DALLA CRIMINALITÀ STRANIERA!!!

canaletto

Mar, 02/12/2014 - 13:46

TANTO SIAMO RICCHI NO????? BASTA CON I VxxxI E AMBIENTALISTI DI MxxxA. COSTRUIRE INCENERITORI E SUBITO, ALTRO CHE PAGARE MULTE E SPENDERE MILIONI A SPEDIRE RUMENTA ALL'ESTERO QUANDO POTREMMO FARE TUTTO IN CASA E PRODURRE ANCHE ENERGIA DALLA RUMENTA

canaletto

Mar, 02/12/2014 - 13:48

PER RICCIO.LINO: PORTA RISPETTO A BERLUSCCONI PERCHE' I TUOI AMICI ROSSI FANNOSCHIFO

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 02/12/2014 - 13:53

Leggo con piacere che la maggioranza,ha postato commenti sensati e disincantati,rispetto alle pretese di certe scelte "ecologiche",che di fatto nascondevano interessi di parte(sanno anche i bambini,che nella materia "rifiuti-riciclo-smaltimento",ci sono le mani profonde di mafia-camorra,etc,e tutto il suo "downstream",di addetti & C).Leggo,che "qualcuno",con sottile bizantinismo,fa ancora distinguo,se la colpa sia del "nano",di "mortadella",del "professore",del "pelato" del "pifferaio",di tizio e caio,quando il PROBLEMA,è disatteso da oltre 65 anni!!!....Andrà ancora peggio!!Vedrete quando ci sarà da smaltire i pannelli fotovoltaici,il cui costo "ecologico",paghiamo tutti in bolletta!!!!!

fecb

Mar, 02/12/2014 - 14:04

riccio.lino.por: no, il problema non è risolto: lei è ancora in giro. Peraltro, il primo richiamo, e le inadempienze, riguardano il governo Prodi (2006/2008), solo in parte, visto che alcuni interventi sono stati fatti, e molti bloccati da "parti sociali", opposizioni e furfanti vari, il governo Berlusconi (2009/2011); poi, Monti, letta, oggi Renzi (2011/2014 per ora), senza ostruzionismi, ma anche senza attività che non fossero tassare e fare idiozie. Ma sicuramente in parte stanno risolvendo il problema: con i minori consumi degli italiani ci sarà anche la diminuzione dei rifiuti

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 02/12/2014 - 14:12

la fine di South Stream non fa notizia su Il Giornale?

luigi.muzzi

Mar, 02/12/2014 - 14:13

Tranquilli, adesso ci pensa renzie che affiderà 80 kg a testa di immondizia da smaltire

Cowpuncher

Mar, 02/12/2014 - 14:19

Questo è il paese del NO a tutto: No Termovalorizzatori, No discariche, No centrali nucleari, No perforazioni, No rigassificatori, No Tav, etc. etc. Siamo e continueremo a essere tra i più poveri e scalcagnati paesi d'Europa.

Ritratto di pedralb

pedralb

Mar, 02/12/2014 - 14:22

@riccio.lino.por ti voglio bene, era un pò che non sentive i tuoi demenziali commenti e ti giuro, mi sei persino mancato...PERCHE'SEI LO STEREOETIPO DEL PARASSITA CEREBROLESO STATOASSISTITO CHE TANTI VOTI DISTOGLIE ALLA SINISTRA.

Un Lettore

Mar, 02/12/2014 - 14:26

Gius1 Stai defilato perchè a breve, oltre a pagare per lo smaltimento rifiuti, fornitura acqua, energia elettrica ecc., ti ritroverai la casa occupata per tutti i 12 mesi da ospiti legalmente abusivi!

lamwolf

Mar, 02/12/2014 - 14:37

Un altro grazie agli incompetenti e inconcludenti dei nostri Parlamentari e politici, che ci stanno solo prendendo per il culo ma che restano attenti solo al proprio conto corrente ed ai privilegi vergognosi. Che banda!

Ritratto di RobyPer

RobyPer

Mar, 02/12/2014 - 14:48

@Zagovian - se ti riferisci al mio post io ho solo ripartito la multa tra chi ha governato dalla data della sentenza in poi. Poi che cosa ci sia dietro lo sa anche mia figlia di un anno. Resta pur sempre il fatto che chi deve agire sono i nostri governanti.

onurb

Mar, 02/12/2014 - 15:08

Se si deve pagare la multa, che la paghino le regioni che non vogliono i termovalorizzatori.

buri

Mar, 02/12/2014 - 15:18

fatela pagare a quelle regioni abitate da quei idioto incivili che buttano i loro tifiuti per strade e ai comuni che non organizzano una raccolta seria e puntuali

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 02/12/2014 - 15:31

@RobyPer:non mi riferivo al suo post in particolare...Certo, quei "governanti", che in 65 anni,su questo tema ed altri,hanno solo alimentato,per motivi personali,le varie "greppie" elettorali...

glasnost

Mar, 02/12/2014 - 15:44

Siamo pronti per una ulteriore tassa sulle case!!!! W l'Italia dei fondamentalisti verdi e buonisti.

Nerone2

Mar, 02/12/2014 - 15:48

Saipem ha perso 2 miliardi di euro.... l'italia deve 90 milioni di euro ogni anno all'europa per la mondezza... etc... etc... ma siamo sicuri che la Bocconi insegnia economia?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 02/12/2014 - 15:55

@buri:certo:Sicilia,Calabria,Basilicata,Molise,Liguria,Lazio,Puglia,...e poi come la mettiamo con i "VOTI"?Ci sono sul tema,tante soluzioni "virtuose"(anche semplici e "vantaggiose" per il privato,che "differenzia"),per coinvolgere-incentivare a "differenziare",che non piacciono in Italia,per le note ragioni di cui sopra(ci mangerebbe meno gente,onde,meno voti per chi le dovesse proporre ed adottare...)L'incenerimento,ricordate,che con l'elevato contenuto energetico di "plastiche","carta",vetro,e metalli,è un delitto ENERGETICO(oltre che ecologico),è l'estrema RATIO per ciò che oltre un certo limite,non conviene "differenziare"...

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 02/12/2014 - 16:05

Finché nel nostro paese ci saranno falsi ambientalisti e politici sinistroidi amanti della demagogia questo problema non si risolverà mai. Tutto impatta tutto inquina perciò niente inceneritori e niente termovalorizzatori nemmeno per produrre energia o aria calda per riscaldamento. E' come per le centrali nucleari (la cui assenza ha causato la chiusura della grande industria) così per i rifiuti, nessuno vuole gli impianti nel proprio territorio con la conseguenza di non riuscire a smaltirli in loco, mandarli all'estero per riscaldare altri e, dulcis in fundo, pagare milionarie multe UE. Sempre più poveri. - saluti

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 02/12/2014 - 16:08

I NO POLITICI prima o poi SI PAGANO!!! Il no del NUCLEARE per esempio lo stanno pagando i lavoratori SARDI dell'ALCOA (oltre che molti altri),che stanca di fare la benefattrice pagando l'energia elettrica il DOPPIO di quella che si paga negli altri paesi sta chiudendo!!! Il no dei TERMOVALORIZZATORI si paga con costi di SMALTIMENTO DOPPI che si pagano ad altri paesi dove li TERMOVALORIZZANO e ricavano oltre che soldi, TELERISCALDAMENTI ed ENERGIA ELETTRICA!!!! Ma fino a quando in Italia ci saranno i CATTOCOMUNISTI alla RICCIO che pensano di risolvere i problemi con le BATTUTE, lasciate ogni speranza!!!! Buenas tardes dal Leghista Monzese

Agostinob

Mar, 02/12/2014 - 17:01

Qualcuno mi aiuti: chi è che si è sempre detta contraria e si è buttata contro ogni tentativo di costruire termovalorizzatori ed inceneritori? Chi faceva le barricate? Non ricordo!

Ritratto di semovente

semovente

Mar, 02/12/2014 - 17:06

Queste multe le paghino i nostri maleamati governanti degli ultimi settant'anni,

Ritratto di Amsul Parazveri

Amsul Parazveri

Mar, 02/12/2014 - 17:07

La sinistra è una brutta bambolina che fa NO NO NO.

Massimo Bocci

Mar, 02/12/2014 - 17:22

Ha ragione lo pseudo acrocchio dei ladri compagneri coop (post Golpe) loro pagare e perché hanno sempre fatto della monnezza e della tratta dei profughi il loro cor business, esportandoli e importandoli (extra) a spese sembre del solito coglionazzo.......il Bue da 70 anni servo di un regime Criminale Comunista!!!

Ritratto di giordano

giordano

Mar, 02/12/2014 - 18:24

frustrante, tu fai il cittadino modello differenziando i rifiuti e poi ci becchiamo multe del genere, d'ora innanzi la differenziata a casa mia non si fara' piu', basta essere presi in giro, oltretutto le tasse sui rifiuti aumentano sempre quando invece a rigor di logica dovrebbero calare, i comuni i prodotti da riciclare li vendono e poi ci aumentano la bolletta. S.P.Q.I Sono Pazzi Questi Italiani

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 02/12/2014 - 19:18

Finché avremo GENTE CHE SI LAMENTA DELLA COSTRUZIONE DEGLI inceneritori o che si chiamino Termovalorizzatori avremo tantissimi problemi di smaltimento e non vi fate illudere dalla raccolta differenziata perché è solo fumo che sale al cielo; bravo BERLUSCONI CHE è RIUSCITO A COSTRUIRE L'INCENERITORE DI ACERRA; ci sono voluti la sua caparbietà e volontà e una buona dose di Soldati per aver ragione di undici anni di COMMISSARIO COMUNISTA E DI SINDACI COMUNISTI O PARA - COMUNISTI. Shalom

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 03/12/2014 - 00:08

Le multe dovremmo farle pagare a tutti i partiti politici e associazioni varie che promuovono referendum e manifestazioni per impedire la costruzione di inceneritori. CHE SI PRENDANO LA RESPONSABILITÀ DELLE LORO IDEE. Troppo facile andare in strada a berciare scaricando poi su tutto il paese gli effetti della loro stoltezza.

Ritratto di sitten

sitten

Mer, 03/12/2014 - 02:24

@ riccio.lino. Azz, o gigante! Se non c`è l'immondizia su che Cosa deve trionfare lo straccio rosso?