Rimini, al bando Tu scendi dalle stelle. La scuola sceglie canti africani

I bambini di ben due istituti di Rimini e provincia non canteranno nei loro spettacoli natalizi il Tu scendi dalle stelle. Le scuole lo hanno elimanato per dei canti africani. Tutto per favorire l'integrazione

"Tu scendi dalle stelle, o Re del cielo, e vieni in una grotta al freddo e al gelo...". Non ci saranno altre note o versi di questo tanto amato canto di Natale, che è parte della nostra cultura cristiana. Anzi, ad essere precisi non ci sarà proprio nulla. È questa la decisione presa da una scuola primaria di Rimini e in una della Provincia.

La decisione che cancella le nostre radici

E allora cosa canteranno i bambini nella tradizionali recite natalizie? Sinceramente non saprei dirvelo, e probabilmente nemmeno cantarvelo. Infatti, al posto dei classici canti di Natale ci saranno dei cori africani. Non siamo di fronte a un'opzione avanzata da qualche fan dell'integrazione. No, si tratta di una decisione presa e già messa in atto. Uno degli spettacoli di Natale interpretato dagli alunni di una primaria di Rimini è andato già in scena. Un altro è atteso il 23 dicembre.

La scelta di eliminare il canto cristiano per uno africano è arrivata all'interno di un progetto sulla fratellanza dei popoli, mirato all'integrazione di tutte le culture. Perplessità e proteste (ovviamente) sono state avanzate dai genitori degli istituti. Sabrina Saccomanni dell'Associazione Evita Peron spiega, dalle pagine di AltaRimini.it, come questa scelta rappresenti un attacco alle radici cristiane del Natale, ricordando come il 25 dicembre sia la festa per la nascita di Gesù.

La melodia bandita perché troppo cristiana

Sorge una domanda: non si poteva far cantare entrambe le melodie? No. È proprio qui che sorge l'indignazione di tutti. "Il canto - come spiega la responsabile dell'associazione Evita Peron - è stato messo al bando perché può urtare la sensibilità di bambini e genitori che appartengono a un'altra religione". "Ragionando in questo modo - prosegue la Saccomanni - fanno perdere ai nostri figli i nostri valori e le nostre tradizioni, come ad esempio il presepe".

"Ma oltre alle tradizioni, il Natale perde anche un po' di magia - aggiunge la Saccomanni- quella delle emozioni dei genitori, che con gli occhi lucidi ammirano i propri figli intonare canzoni che hanno pervaso il periodo natalizio della loro infanzia".

Il progetto intrapreso dalle scuole in questione di sicuro è fondato su buoni principi e sulla volontà di stare vicini a tutti gli studenti, cristiani e non. Ma la lezione che dà è errata. Infatti eliminando i canti cristiani si cancellano quelle che sono le nostre radice e la nostra cultura. Così facendo il progetto viene invalidato: con la disintegrazione delle tradizione non può esserci integrazione ma solo prevaricazione.

Commenti
Ritratto di MLF

MLF

Ven, 16/12/2016 - 10:29

E il fatto che i cori africani possano turbare i bambini ed i genitori italiani, quello non viene considerato, no? BASTAAAA!! Questa e' l'ITALIA, non l'africa!!! Se vogliono l'africa, che ci restino invece che invaderci!

buri

Ven, 16/12/2016 - 10:35

questa è la gente che ci distrugge e prepara la nostra riduzione in schiavitù cancellando secoli di civiltà

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 16/12/2016 - 10:40

Giusto! La scuola deve essere laica... e ora invece di cantare in coro con una candela in mano le canzoni di Natale (con le quali sono cresciute tutte le generazioni fino ad oggi), da oggi i bambini danzeranno nudi intorno ad un fuoco agitando lance ed emettendo versacci e grugniti. Questa è mentalità progressista!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 16/12/2016 - 11:06

Che bello... aspettavo con trepidazione il resoconto quotidiano su presepi distrutti, alberi di Natale dati alle fiamme e nenie natalizie sopraffatte da brani dei Black Sabbath...

Filippolamonaca

Ven, 16/12/2016 - 11:13

è incredibile che esitato questi squallidi personaggio che voglio distruggere la nostra identità, che se ne andassero in africa loro. senza essere razzisti, ma mica dobbiamo tagliarci le palle per integrare una cultura che non è nostra? spero che i genitori non accettino queste imposizioni

maurizio50

Ven, 16/12/2016 - 11:14

Ormai è assodato: in Italia un comunista è un ignorante, arrogante, che ha la presunzione di essere istruito e che pretende di essere pure progressista.A correre dietro a gente siffatta tra dieci anni dormiremmo tutti nei tucul e andremmo a cercare la carità nei quattro angoli delle strade. Esattamente come fanno in Africa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

DuralexItalia

Ven, 16/12/2016 - 11:17

Quando andremo a votare ricordiamoci di questa gente. Ricordiamo.

DuralexItalia

Ven, 16/12/2016 - 11:22

Sono sempre stato aperto ad ogni innovazione che arrichisce e non che sottrae. Chi toglie invece di aggiungere è quantomeno, un povero di spirito. Togliere le nostre tradizioni per sostituirle con altre, con l'aggravante di non voler disturbare la "sensibilità altrui" è una palese sciocchezza in nome del politicamente corretto. Gli alfieri di ciò oramai li conosciamo benissimo e quindi in nome dell'autodifesa dei nostri valori, puniamoli col voto alle prossime elezioni. Il modo più democratico di dire : basta. Ora ci avete stancato.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 16/12/2016 - 11:34

A quanto pare, oltre a svendere l'Italia ed in particolare, pare, "La Scala" e Mediaset, i sinistri han provveduto anche a svendere pure la "buona scuola". Questa agli africani per giunta. Altro che "garanti" ci vogliono, continuamente addormentati quando le cose stanno accadendo! Si svegliano solo a fatto compiuto per dire solo vane parole. A questa scuola non affiderei mai più un figlio mio. Potendo, piuttosto espatrierei. Oh, povera Italia, come è stata ridotta! Il bello è che, se cerchi un responsabile di tutto ciò, non ne esiste nessuno, non sono mai loro che sono al governo i responsabili. Sono sempre gli altri, magari l'opposizione di Salvini e della Meloni.

Lapecheronza

Ven, 16/12/2016 - 11:42

Ma i canti africani che c'azzecano con il 25 dicembre ?

nopolcorrect

Ven, 16/12/2016 - 11:44

Cacciare , licenziandoli, i dirigenti di quelle scuole.

zadina

Ven, 16/12/2016 - 11:53

Questi alti personaggi della cultura scolastica che sostituiscono canti tradizionalmente Natalizi con canti africani che nessun Italiano adulto o bambino delle scuole non conosce e mai a sentito per non mettere a disagio i bambini di origine africana che sono una esigua minoranza,non si rendono conto del disagio che procurano ai genitori e ai bambini Italiani che sono la maggioranza assoluta a sentire canti incomprensibili,i bambini di origine africana che sono nati o trasferiti in Italia per potersi integrare debbono imparare perfettamente la nostra lingua usanze e tradizioni, ma questi dirigenti scolastici pretendono che siamo noi e i nostri figli ad integrarsi alle usanze africane, complimenti per la loro lungimiranza retrograda cosi creano il razzismo.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 16/12/2016 - 11:53

@Dreamer_68... Magari suonassero Paranoid (che dubito tu conosca), strabiliante pietra miliare della cultura musicale occidentale. Invece questi progressisti radical chic (tuoi amici e compagni di partito) rimpiazzano pezzi della nostra cultura con canti africani... dicendo che sono un valore. Valore?? Noi siamo arrivati a strumenti come l'arpa, il pianoforte e tutti gli strumenti ad arco, mentre quelli (gli africani!!) sono fermi a vuvuzelas e bonghi! Secondo te cosa vuol dire?

rocky999

Ven, 16/12/2016 - 11:57

E' inquietante pensare come in pochi anni siamo riusciti a distruggere la nostra millenaria civiltà cristiana

Lucky52

Ven, 16/12/2016 - 12:02

Semplice io non manderei mio figlio a cantare canzoni africane; questo per favorire l'integrazione italiana con gli extracomunitari visto che ormai grazie alla sinistra siamo arrivati a sto punto.

billyserrano

Ven, 16/12/2016 - 12:06

Queste persone che vogliono togliere i canti tradizionali cristiani, che sono parte della nostra cultura (che lo si accetti oppure no, ma è così), sono pure dei vigliacchi che non hanno il coraggio delle loro azioni. Si nascondono dietro il fatto che i nostri canti possano disturbare i bambini di altre culture, sapendo che tutto ciò è falso. Secondo me questi "signori", vogliono solo apparire dei progressisti compiendo azioni degni del più buio medio-evo. Mi spiace che, purtroppo anche i ministri dell'istruzione odierni e passati, approvino questi comportamenti demenziali, anche se in contrasto con la nostra cultura e comune sentire.

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 16/12/2016 - 12:09

Ammetto che questi finti immigrati che fuggono da guerre inesistenti non mi siano mai stati molto simpatici. Questo falso perbenismo mi porta a detestarli in modo assoluto

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 16/12/2016 - 12:11

@Dreamer_66 evidentemente i suoi neuroni, o forse il suo neurone, gli basta questo per vivere in pace con se stesso. Chi si accontenta gode dice il proverbio.....

@ollel63

Ven, 16/12/2016 - 12:14

Ma chi deve essere integrato? Forse noi italiani alla cultura africana e islamica? O dovranno essere, per logica, se mai, a dover essere aiutati a comprendere e ad accettare la nostra cultura e le nostre tradizioni proprio loro, gli immigrati africani, gli invasori ... son venuti loro qui, o sbaglio! MA FORSE SI STA ROVESCIANDO IL MONDO in questa derelitta Italia preda dei caproni sinistrati piddini!? E al governo di questo ignobile paese arrivano pure ministri analfabeti certificati!!! E'la fine di questa nazione.

VittorioMar

Ven, 16/12/2016 - 12:27

...comunque si rigira la situazione:NON CAMBIA NULLA PERCHE' CRISTO NON SI OFFENDE.....E' IL CRISTO DI TUTTI BIANCHI...NERI...GIALLI E ARCOBALENO!!!....ma questo non serve ad integrare ma ad ESCLUDERE!!

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 16/12/2016 - 12:30

paese allo sfascio. auguri ai vostri figli rinchiusi in riserve

Una-mattina-mi-...

Ven, 16/12/2016 - 12:31

ALLA FESTA DEGLI AFRICANI ALLORA SI DEVE CANTARE "TU SCENDI DALLE STELLE", E VA BANDITO IL CANTO COI BONGHI, IN QUANTO TROPPO AFRICANO. POI CI SAREBBERO CINESI E COMPAGNIA BELLA, MA DI LORO, CHI SE NE FREGA?

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 16/12/2016 - 12:39

Ma che Natale e Natale..Giustamente gli insegnanti hanno deciso di eliminarne anche la canzone e per dimostrare che sono nel giusto, il 25 c.m. saranno nelle scuole a lavorare e pulire i cessi(che si addice perfettamente al loro QI e "coltura" appresa riscaldando i banchi nei loro iter scolastici)!Pubblicare,grazie!

fifaus

Ven, 16/12/2016 - 12:41

Da agnostico sempre più convinto, vedo comunque un attacco continuo alla nostra cultura: la tradizione cattolica ne fa parte. Non difenderla è condannarla a morte. Ma i primi traditori sono stati e sono i preti. Si rileggessero Sant' Agostino (che tra l'altro è un vero esempio di integrazione..)

Pinozzo

Ven, 16/12/2016 - 12:50

Questa notizia sa tanto di bufala, l'avete verificata? Sul sito linkato citano solo "una scuola primaria di rimini e una della provincia" senza fare nomi, sembra poco verosimile (anche perche' canti africani per natale sarebbe veramente un'assurdita' inconcepibile).

Ritratto di llull

Anonimo (non verificato)

il corsaro nero

Ven, 16/12/2016 - 12:55

@Dreamer_66: noi invece aspettavamo il tuo insulso commento che puntualmente è arrivato! Grazie per averci illuminato la giornata con le tue perle di saggezza!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 16/12/2016 - 13:02

CHE SCHIFEZZA. POVERA ITALIA.

Malacappa

Ven, 16/12/2016 - 13:55

Per l'integrazione????????? mi sembra proprio il contrario noi siamo quelli che dobbiamo integrarci loro [i parassiti] fanno le stesse cose che facevano prima.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 16/12/2016 - 14:06

Con una Fedeli ministro dell'Istruzione mi stupisco che non venga imposto nelle scuole il famoso inno "Bandiera rossa trionferà..".Ma avendo la pazienza di aspettare , vedremo anche questo.

Trinky

Ven, 16/12/2016 - 14:21

Dreamer_66.........ci sai invece dire le ultimissime novità su Sala e sulla Fedeli?

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Ven, 16/12/2016 - 14:26

Ce li voglio vedere i nostri studenti, asini supercoccolati, a imparare i canti africani!

Ritratto di pedralb

pedralb

Ven, 16/12/2016 - 14:33

@sognatore66....se 66 si riferisce al tuo anno di nascita....beh fatti vedere perché sei già in piena fare acuta di demenza senile!!!

lawless

Ven, 16/12/2016 - 14:44

questi fetenti di esterofili che si fanno chiamare anche prof. (ma vale anche per quelli che prof non sono) perché fanno festa e non vanno a lavorare durante le feste cristiane?

venco

Ven, 16/12/2016 - 14:44

Questi sono i frutti del vuoto di valori degli anarco-comunisti che governano la scuola.

vittoriomazzucato

Ven, 16/12/2016 - 14:50

Sono Luca. E' arrivato per questi il momento tanto atteso. Sono in una Emilia del PCI-PDS-DS-PD dove hanno sempre negato i cattolici e dove ora gli atei comunisti possono finalmente manifestarsi. Questa mattina il TGTRE RAI intervistava uno scafista di anni 18 al quale fanno frequentare una classe di studenti per imparare e i compagni di classe lo presentavano come un bravissimo ragazzo. Noi Italiani non ne possiamo più e bisogna avvisare SILVIO BERLUSCONI. GRAZIE.

titina

Ven, 16/12/2016 - 15:17

Non è per favorire l'integrazione, ma significa mettersi da parte e far diventare padroni gli immigrati. per l'integrazione si dovrebbero cantare sia i canti africani che tu scendi dalle stelle.

Ritratto di llull

llull

Ven, 16/12/2016 - 15:48

Per coerenza mi aspetto che questa scuola "laica" che non festeggia la natività di Cristo, il giorno 25 Dicembre questi "dirigenti" dovrebbero mantenere la scuola aperta ed andare regolarmente a lavorare come in un giorno normale. Vogliamo scommettere che invece la vacanza festiva la faranno regolarmente?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 16/12/2016 - 15:50

il corsaro nero: se non ti piacciono i Black Sabbath possiamo fare gli Iron Maiden...

Italiano_medio

Ven, 16/12/2016 - 16:00

Disertare i canti e cambio scuola, questo si meriterebbero quegli istituti. Mandateli ad insegnare in africa.

Ritratto di panteranera

panteranera

Ven, 16/12/2016 - 16:18

"...Il progetto intrapreso dalle scuole in questione di sicuro è fondato su BUONI PRINCIPI e sulla volontà di stare vicini a tutti gli studenti , cristiani e non..." ??? Caro Bertocchi, ti ricordo che la religione ufficiale in questo stato è quella cattolica, gli osservanti delle altre si adeguino come fanno i nostri connazionali emigrati, perciò parla per te e mandaci i tuoi figli in istituti che stanno distruggendo la cultura e le tradizioni del nostro Paese!

Ritratto di Manigoldo55

Manigoldo55

Ven, 16/12/2016 - 16:30

AVANTI PURE DI QUESTO PASSO... SCANSIAMOCI NOI PER FARE POSTO AI MIGRANTI ANDIAMO AL PRONTO SOCCORSO E VENIAMO CURATI DOPO LUNGHE FILE.. PERCHÉ ABBIAMO DAVANTI TUTTI GLI IMMIGRATI .. BASTA PRESEPI CHE POTREMMO URTARE I SENTIMENTI DEGLI IMMIGRATI, BASTA CANZONI.. IMPARIAMO L'ARABO COSÌ LI FACCIAMO CONTENTI , ADDIRITTURA ECLISSIAMOCI LASCIAMO LA NOSTRA TERRA A LORO E ANDIAMO SU MARTE....

Ritratto di predicatore1711

predicatore1711

Ven, 16/12/2016 - 16:31

Non capisco cosa ha a che fare i canti Africani con L'integrazione ? ma devono integrarsi gli Africani o gli Italiani ?

zadina

Ven, 16/12/2016 - 16:38

Sono romagnolo da 1000 anni come documenta l'origine del mio cognome ma mi vergogno se quei dirigenti scolastici che vietano i canti tradizionali Natalizi e pretendono di imporre canti africani che nessuno conosce dubito che siano di origine romagnola, a fare in questo modo specialmente nelle scuole vuol dire che cercano di creare odio razziale forse è il loro scopo principale, e questi marci elementi debbono insegnare la educazione il comportamento ai ragazzi Italiani?.....povera Italia come siamo caduti in basso, prima di prendere certe iniziative dovrebbero fare una vacanza nei paesi Africani non in Hotel a 5 stelle ma in mezzo alla popolazione come ho fatto io per 3 anni per ragioni di lavoro pio quando rientrano avranno un altro modo di pensare.

Holmert

Ven, 16/12/2016 - 16:49

Cari amici, la chiesa ha tanti nemici e non solo i musulmani o che altri. Lo aveva predetto Gesù,nei suoi tanti dialoghi e nei discorsi prima della passione."Avrete tanti nemici ,disse agli apostoli e discepoli, vi cacceranno dalla sinagoga e sarete perseguitati". Ed allora perché meravigliarsi? Quelli che fanno certe scelte,specie in Romagna,regione rossa scarlatta,approfittano per scardinare la religione cristiana nella quale non hanno mai creduto e prendono la scusa che lo fanno per "non offendere" i bambini islamici o peggio ancora per integrare gli africani. E tra "i discepoli" c'è sempre un Giuda,come quel prete che non ha fatto il presepe per non urtare la sensibilità dei musulmani.

Cioè

Ven, 16/12/2016 - 16:55

Ma qual è il problema per bambini e genitori che appartengono ad altra religione..? Se per noi iniziano i festeggiamenti per il Santo Natale, giorno Sacro ai Cristiani per i cultori delle altre religioni, il Natale, sarà un giorno come un altro..! Perché, dunque, dovrebbero festeggiarlo come e con noi? In precedenza, forse ci si è mai posti il problema nei confronti della parte della nostra popolazione di religione ebraica..? Questi - sensibilissimi..- alle nuove religioni importate, come mai si pongono il problema solo adesso..? E nei prossimi anni, considerando che per l'Islam il giorno di festa è il venerdì, cosa riterranno di fare queste argute menti, per non urtare la sensibilità degli islamici, imporranno di sostituire il week end del sabato e domenica con il giovedì ed il venerdì ?

Cioè

Ven, 16/12/2016 - 17:01

Per giangol La tua sembra una battuta, ma è un'amarissima verità ! Ci stanno anche rubando l'anima..!

Ritratto di CINESENERO

CINESENERO

Ven, 16/12/2016 - 17:05

allora adesso si canterà tu scendi dalle STALLE vedo che siamo in fase di miglioramento

Ritratto di host8965

host8965

Ven, 16/12/2016 - 17:05

Via con gli scandali, levate di scudi e vesti stracciate. Peccato che nel resto d'Europa nessuno si scandalizzi se i bambini a scuola non celebrano chissà quali "tradizioni", questo perché gli altri paesi europei NON sono a statuto vatican-catto-etico come sembra sia l'Italia ...almeno per qualcuno.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 16/12/2016 - 17:05

Dreamer_66 Preferisco di gran lunga AD.DC. o i mitici MOTORHEAD

manfredog

Ven, 16/12/2016 - 17:07

Si potrebbe far cantare questa: 'Tu scendi dal barcone..o clandestino..e vieni in un albergo al caldo e allo scialo .. O clandestino mio divino..io ti vedo qui a mangiar..o tu beato..ah quanto ti fruttò..l'avermi odiato'.. (Mi fermo qui per decenza..) mg.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 16/12/2016 - 17:34

bandog: vada per gli AC/DC. I Motorhead erano un po' troppo per le mie delicate orecchie...

ziobeppe1951

Ven, 16/12/2016 - 18:17

Sognatore66....di la verità che sei un fan di Malgioglio

Koch

Ven, 16/12/2016 - 18:19

Visto il mondo in cui viviamo oggi e visto come è stata ridotta la religione cristiana da coloro che la dovrebbero rappresentare e difendere, c'è effettivamente da chiedersi perché il Re del Cielo abbia ancora voglia di scendere dalle stelle.

Garganella

Ven, 16/12/2016 - 18:35

Dreamer_66: sicuramente tiferai anche per "bello fico"!!!!!

lonesomewolf

Ven, 16/12/2016 - 18:36

host8965- Che tristezza che esistano persone che "ragionano" come lei. Non merita piu' di una frase. Mentre tengo a dire che stiamo cambiando la parola "integrazione" con "sostituzione". Direbbe il buon Tortora : Orrore!

linea56

Ven, 16/12/2016 - 19:10

Maledetti. Giuseppe

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 16/12/2016 - 19:19

Ennesima dimostrazione che ormai,grazie sopratutto a certi presidi "progressisti" sopra tutto rossi gli italiani hanno abdicato alla propria religione a favore dell'islamismo.Siamo talmente islamizzati che il cristianesimo è ormai OUT,Vergognatevi,abbiamo rinunciato alla nostra cultura alla nostra civiltà alla nostra religione al nostro modus vivendi per non offendere i mussulmani.

@ofuts

Ven, 16/12/2016 - 19:27

No e poi no. Sono LORO che si devono integrare. Oppure fare classi separate, dove agli "ospiti" si fa un programma personalizzato al fine di integrarsi per benino a noi che c'eravamo già, e per i nostri il programma normale. Almeno per i primi due cicli scolastici. Già che sono tanto lodati e intelligenti, basteranno quegli otto anni a quasi pareggiare le nozioni apprese. Resta che mi girano quando vedo negli spot alla tv la ormai obbligatoria presenza di un nero che sorride (ne ha ben donde !). Pochi gialli, niente nordafricani. E non è discriminazione, questa ? Eppoi, che ci azzeccano i canti africani col Natale ? Mica che rompiamo quando fanno il ramadan, anzi, ci sono autorità progressiste che si fanno fotografare quando vanno a festeggiarne la fine, in modo che tutti possano vedere quanto sono buoni.

moammhedd

Ven, 16/12/2016 - 20:07

questi sono i comunisti che distribuiscono odio,

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Ven, 16/12/2016 - 20:15

Se vogliono integrarsi , non devono calpestare quella che è la nostra tradizione , anzi , al contrario dovrebbero essere loro a cantare (tu scendi dalle stelle) , se non vogliono farlo vuol dire che non vogliono integrarsi e quindi , vogliono imporci le loro abitudini , forse non hanno capito che gli ospiti sono loro e non noi .

Marcello.Oltolina

Ven, 16/12/2016 - 20:15

Fossi il genitore ritirerei mio figlio da quella scuola dove gli insegnanti hanno una visione becera dell'integrazione.

roberto.morici

Ven, 16/12/2016 - 20:41

Mi sembra giusto che si usino canti del continente nero. Tutti lo sanno: il Natale è una tipica, antichissima festa africana.

tRHC

Ven, 16/12/2016 - 21:17

Dreamer_66:dici un po' troppo per le mie delicate orecchie???Tu di delicato non hai neanche il cocomero che tieni sopra il tuo collo!!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 16/12/2016 - 21:35

ziobeppe1951: ...anche Malgioglio è troppo hard per i miei gusti...

ziobeppe1951

Ven, 16/12/2016 - 21:54

Povera Maria Elena Etruria...non potrà piu fare la Madonna nel presepe vivente

timoty martin

Ven, 16/12/2016 - 22:22

Vergogna, solo vergogna!

Ritratto di Rames

Rames

Ven, 16/12/2016 - 23:47

Ma ke palle, ogni anno la stessa cosa.Non capiscono ke dimostrano di non avere carattere,basi,educazione.Mi domando solo una cosa, ma cosa è ke fa dell'italiano una persona cosi indegna di esserlo appunto.Cosa?Siamo stufi di piangere ogni giorno per il nostro amato paese.Ki ha rovinato noi?Le nostre mamme per caso? Con le loro esagerazioni?Cosa????????????

Pensobene

Sab, 17/12/2016 - 07:05

Ma forse c'era la paura che qualcuno fraintedesse politicamente: Tu scendi dalle 5 STELLE

mauepicuro

Sab, 17/12/2016 - 09:15

Provate a proporlo in Bayern (Baviera) ! ! Qua la tradizione natalizia comincia con San Martino e prosegue con il calendario dell'Avvento. Ogni giorno su Antenne Bayern musiche di Natale anche laiche, ma il presidente bavarese si chiama Seehofer non ...... !

diesonne

Sab, 17/12/2016 - 09:33

diesonne gli analfabeti non sono gli alunni ma gli insegnanti e non sanno che le note musicali sono sette per tutti-ogni canto espreme sentimenti non esclusivi ma inclusivi- e quindi di integrazione siate seri insegnanti

Archimede37

Sab, 17/12/2016 - 09:36

solita vigliaccata natalizia dei traditori della cristianità e della civiltà occidentale

routier

Sab, 17/12/2016 - 11:40

Per equità proporrei Richard Wagner o Ludwig Van Beethoven suonati in Africa durante una festa tribale dove, tra i tucul, diversi baluba, seminudi e festanti, danzano attorno al falò bofonchiando grugniti e agitando lance puntute! La didattica nelle scuole italiane non è stata mai eccelsa, ed anche l’intelligenza non gode buona salute.