Roma è ancora piena di cartelli per il Giubileo, chiuso da mesi

Cartelli, adesivi e indicazioni degli itinerari sono tutti ancora al loro posto

È il Giubileo della misericordia. Era, anzi, dato che si è chiuso cinque mesi fa. Un messaggio che - a quanto racconta Il Messaggero - non sembra essere stato recepito troppo chiaramente dalle autorità, che hanno lasciato Roma punteggiata di cartelloni, adesivi e itinerari che ancora indicano la Porta Santa, nel frattempo nuovamente serratsi.

Sembra di essere ancora in pieno Giubileo, con i turisti che "piantina alla mano, cercano di capire l’itinerario, lo fotografano e talvolta lo seguono anche" per le vie del centro, salvo poi rendersi conto che i cartelli - il quotidiano ne ha individuati almeno trenta ancora al loro posto - parlano di un evento ormai consegnato alla storia.

A confermare la confusione dei turisti che affollano la Capitale un negoziante di via Banco di Santo Spirito, che assicura: "Si fermano a fotografare e a leggere i cartelli, sono stati messi prima del giubileo e poi improvvisamente sono comparsi sul manto stradale anche degli adesivi e delle frecce, che indicano il percorso giubilare e come i cartelli, che vede, stanno ancora lì".

Commenti

pilandi

Ven, 28/04/2017 - 11:28

se questi i turisti dopo un anno cercano ancora il giubileo... tanto furbi non sono...

Vigar

Ven, 28/04/2017 - 11:49

Il "papocchio" è in altrettante faccende affancendato.