Roma, cubano uccide la moglie con un colpo di pistola alla testa

Ancora ignoti i motivi che hanno spinto l'uomo a uccidere la donna

"Ho sparato a mia moglie". Un cubano di 24 anni ha chiamato la polizia la notte scorsa intorno alle 3 dicendo di aver ucciso la moglie, una ragazza di 23 anni. Il ragazzo è stato trovato dagli agenti in auto sul ponte Guglielmo Marconi accanto al corpo della ragazza, freddata con un colpo di pistola alla testa.

All'interno della vettura è stata trovata l'arma usata per il delitto, una Beretta Calibro 7,65. La pistola era detenuta illegalmente. Il 24enne è stato arrestato dagli agenti del commissariato Colombo per omicidio e portato in carcere. Sono in corso le indagini della polizia per identificare la giovane vittima. e il movente del delitto.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 16/11/2015 - 12:35

Qualcuno dei buonisti e pseudointellettuali sa spiegarmi come mai,in Italia,se uno vuol detenere una pistola legalmente,deve sottoporsi ad una trafila lunga ed esosa,prima,durante e dopo l'acquisto, mentre è facilissimo,veloce e di poco costo comprarla illegalmente???