Roma, davanti al liceo spunta una scritta antisemita

Davanti al Seneca di Roma è apparsa una scritta antisemita: "Ingresso giudei". Bravata o blitz di un gruppo neo fascista?

"Ingresso giudei". È la scritta antisemita - con tanto di stella di David - disegnata tra sabato e domenica con una bomboletta spray davanti al Liceo Seneca di Roma.

L'episodio è stato denunciato dalla 19enne Ludovica Bianchi sul gruppo Facebook del liceo: "Questa mattina abbiamo trovato questa scritta davanti la sede di via Maroi, qualcuno ha idea di chi possa essere stato?", ha scritto ieri la studentessa.

"Non è stato uno di noi", assicurano ragazzi e insegnanti al Messaggero, "È stato un esterno, ne siamo certi. Questa è una scuola dove il razzismo non ha mai avuto cittadinanza".

Al momento la denuncia è stata sporta contro ignoti. Non è ancora chiaro se sia stata una bravata o se si sia trattato di un blitz organizzato da neo fascisti. "Quando questa mattina abbiamo trovato la scritta davanti alla scuola siamo rimasti tutti basiti per la viltà di queste persone", racconta sempre al Messaggero Ludovica, che insieme ad altri alunni ha appeso uno striscione accanto alla scritta: "Contro ogni forma di razzismo", recita il cartellone. "Abbiamo sentito il bisogno di fare qualcosa", continua la giovane, "Un cartellone contro il razzismo è importante, ma sappiamo che il gesto non basta. Ma non possiamo restare indifferenti davanti all’odio".

Commenti

rudyger

Mar, 03/10/2017 - 18:32

risultato di questa politica comunista.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 03/10/2017 - 21:47

Attenzione a dire neofascisti. Contro gli ebrei ci sono parecchi di sinistra, arabi, musulmani in genere. Che di razzismo se ne intendono molto in questo senso.

cir

Mar, 03/10/2017 - 22:30

per chi vuole sapere: "Gli ebrei devono sempre cercare di imbrogliare i cristiani. (Zohar I 160a)"

duca di sciabbica

Mar, 03/10/2017 - 22:32

@leonida55 - verissimo, lo vado scrivendo da tempo. Però il termine "giudeo" è un contrassegno dell'antisemitismo di destra. Quello di sinistra si nasconde dietro l'antisionismo, che però ne è il perfetto equivalente, almeno negli effetti.

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 03/10/2017 - 22:37

Il fascista odia l'ebreo, il compagno detesta Israele ... non e la stessa cosa. adesso poi chi la sente la signora Nirenstein!!!

justic2015

Mer, 04/10/2017 - 01:05

Tranquilli probabile bravate di ragazzi che non non sanno quello che fanno e che probabile non hanno altro da fare mancanza di occupazione giovanile e passano il tempo divertendosi con delle bravate del genere.

cecco61

Mer, 04/10/2017 - 07:58

E chi se ne frega. Come dice Leonida è più facile che sia qualche musulmano ma, se valutiamo tutto con lo stesso metro, perché non fate altrettanto casino per le scritte che quotidianamente compaiono, in tutte le città italiane, monumenti compresi, che inneggiano alla rivoluzione comunista o incitano ad ammazzare i presunti "fascisti", ossia tutti coloro che la pensano in modo diverso dai "democratici" del terzo millennio? Aggiungiamo che proprio un ebreo ha voluto e ottenuto una legge liberticida e quindi è giusto combattere coloro i quali vogliono toglierci la libertà, conquistata col sangue di intere generazioni.

routier

Mer, 04/10/2017 - 08:01

Bersaglio sbagliato! I veri nemici del nostro Paese non sono gli ebrei ma li trovate guardandovi intorno. Li vedrete ciondolare nullafacenti o questuanti nelle piazze delle stazioni ferroviarie, nei parchi pubblici a spacciare impunemente droghe micidiali, nei parcheggi come pseudo parcheggiatori, all'uscita dei supermercati a mendicare la monetina del carrello ed altro ancora che per brevità si omette.