Roma, evade da Rebibbia detenuta bulgara

La donna era stata estradata dalla Germania e portata a Rebibbia, ma all'arrivo nel penitenziario ha fatto perdere le sue tracce

Era appena arrivata nel carcere di Rebibbia, ma ha già fatto perdere le sue tracce. È allarme a Roma per l'evasione di una detenuta bulgara appena trasferita da Fiumicino, dove era arrivata in aereo dopo l'estradizione dalla Germania.

La 32enne è stata arrestata su mandato europeo perché dovevascontare 4 anni per furto e rapina. Secondo una prima ricostruzione, sarebbe riuscita a divincolarsi dalla custodia poco prima di arrivare all’ufficio matricole, nascondendosi poi tra i visitatori e riuscendo così a far perdere le sue tracce.

"È un evento irresponsabile e gravissimo", dice Maurizio Somma, segretario nazionale per il Lazio del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe), "Nei primi sei mesi del 2017 si sono verificate, nelle carceri italiane, 6 evasioni da istituti penitenziari, 17 evasioni da permessi premio e di necessità, 11 da lavoro all'esterno, 11 da semilibertà e 21 mancati rientri di internati".

"Il sistema penitenziario, per adulti e minori, si sta sgretolando ogni giorno di più", denuncia il segretario generale Sappe, Donato Capece, "Lo diciamo da tempo, inascoltati: la sicurezza interna delle carceri è stata annientata da provvedimenti scellerati come la vigilanza dinamica e il regime aperto, dall'aver tolto le sentinelle della polizia penitenziaria di sorveglianza dalle mura di cinta delle carceri, dalla mancanza di personale, dal mancato finanziamento per i servizi anti intrusione e anti scavalcamento. E l'amministrazione penitenziaria di Santi Consolo, invece che intervenire concretamente con provvedimenti urgenti, pensa di mettere un bavaglio ai Sindacati che danno notizia di quel che avviene in carcere, come ad esempio queste gravi aggressioni ai nostri poliziotti, diffidandoci dal darne notizie. Ma il carcere deve essere una casa di vetro, trasparente, perché non si deve nascondere nulla...".

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Ven, 06/10/2017 - 19:40

Ha capito subito che aria tira qua !