A Roma sul parco per Arafat è scontro tra ebrei e Campidoglio

La comunità ebraica critica sul parco che sarà dedicato al leader palestinese

Non è passata inosservata l'iniziativa del comune di Roma, che parrebbe pronto a intitolare un parco cittadino a Yasser Arafat, defunto leader palestinese, con una mossa che non poteva non causare l'ira della comunità ebraica, convinta che il sindaco Virginia Raggi stia prestando il fianco a un gesto "offensivo e antistorico".

In una lettera al Campidoglio il presidente della comunità romana, Ruth Dureghello, scrive contro una decisione che arriva "nel momento in cui l'Europa è vittima di una serie di attentati terroristici di matrice islamista". Aggiunge po che "Arafat del terrorismo odierno è stato il precursore, se non l'ideatore, e il premio Nobel per la Pace da lui ricevuto non è altro che il primo dei tanti premi Nobel assegnati con dubbio merito".

Dureghello non fa sconti al sindaco e mette in chiaro: se non ci sarà un passo indietro meglio allor "non procedere all'intitolazione di una piazza al Rabbino Capo Emerito Elio Toaff: vedere associato, nello stesso documento, il suo nome a Arafat è un'offesa alla sua memoria che non vogliamo tollerare".

L'ex rabbino capo di Roma, massima autorità ebraica in Italia, è morto nell'aprile del 2015, a un passo dai 100 anni, dopo avere lasciato il suo segno nella storia con l'incontro alla Sinagoga della Capitale con papa Giovanni Paolo II, il 13 aprile 1986. "Un gigante", lo aveva definito l'allora presidente della comunità ebraica romana Riccardo Pacifici.

Commenti

maurizio50

Lun, 07/08/2017 - 18:13

Gli ebrei romani son tutti filocomunisti e non mi entusiasmano. In questo caso condivido quel che dicono, perchè Yasser Arafat è stato l'iniziatore del terrorismo arabo su vasta scala e il premio Nobel a costui è stato una solenne vergogna, pari solo a quella dello stesso premio conferito all'abbronzato Barack Obama!!!!

giosafat

Lun, 07/08/2017 - 18:16

Solo Nerone ormai può salvare Roma......

VittorioMar

Lun, 07/08/2017 - 18:29

...INTITOLARLO AI DUE PREMI NOBEL...!!!

cir

Lun, 07/08/2017 - 18:37

ottima iniziatva, si deve anche dedicare in ogni paese una via per ARAFAT. altrimenti si cancellino tutti i riferimenti a primo levi.

Ritratto di hardcock

hardcock

Lun, 07/08/2017 - 18:40

Arafat grazie ai terroristi palestinesi divenne l'uomo più ricco del pianeta con i ricatti a tutti i paesi occidentali. Impiegarono circa tre 3 settimane prima di annunciarne la morte e non è dato sapere se Abu Mazen abbia trovato il denaro? Comunque ai palestinesi, è chiaro, è stato dato una ceppa di ca77o...Molice Linyi Shandong China

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 07/08/2017 - 18:40

ottima idea no al razzismo ebraico-israeliano.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 07/08/2017 - 18:41

grande Arafat.

carlottacharlie

Lun, 07/08/2017 - 18:56

Arafat era un macellaio, e' di moda intitolar strade piazze e posti istituzionali ai criminali e, siccome li sentono fratelli , questi intitolatori sono feccia criminale.

stefano erbonio

Lun, 07/08/2017 - 19:01

Che Arafat riposi in pace, non mettiamolo di nuovo in strada. Le strade meritano nomi di personaggi di integra memoria, non di premi Nobel discutibili.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 07/08/2017 - 19:10

e successivamente parco pol pot!!

Ritratto di Sig. A

Sig. A

Lun, 07/08/2017 - 20:24

La guerra tra palestinesi e Israele, purtroppo, non finirà mai. Israele ha dovuto fin'ora difendere la propria sopravvivenza, e non ha certo lesinato mezzi duri; i palestinesi hanno senza dubbio diritto a un proprio Stato. Come mediare? Nessuno ci è riuscito, e forse non è ancopra nato chi ci riuscirà. Sta di fatto, però, che un tale riconoscimento a chi, nell'art. 1 dello statuto dell'Olp, scrisse che obiettivo era la distruzione fisica dello Stato di Israele, è un erore storico, non riconoscendosi, in tal modo, la natura terroristica di quell'organizzazione e del suo fondatore.

Kamen

Lun, 07/08/2017 - 20:28

Nel marzo del 2015 un certo di battista lottò per il riconoscimento dello stato palestinese e preconizzò il dialogo con l'isis.Nulla di nuovo pertanto sulle caratteristiche di questo movimento che,d'altronde,i romani hanno scelto.E' una decisione becera e vergognosa che dovrà essere respinta con ogni mezzo.

cir

Lun, 07/08/2017 - 20:41

esiste solo lo stato palestinese . per israele solo la rocca di masada....

claudioarmc

Lun, 07/08/2017 - 20:44

Erano tutti innamorati del Pd e ora ballino, per noi un parco intitolato ad Arafat o una piazza a Carlo Giuliani è roba che ormai ci fa una pippa perchè da questi ci aspettiamo solo il peggio

cir

Lun, 07/08/2017 - 20:44

arafat , unico uomo vero .

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 07/08/2017 - 20:49

questo patriota deve essere ricordato dalla umanità...

8

Lun, 07/08/2017 - 21:08

Possono sbraitare quanto vogliono. Arafat ha una legittimazione internazionale. Toaff è un rabbino romano. In Italia non deve prevalere il razzismo ebraico

perilanhalimi

Lun, 07/08/2017 - 21:21

Noi piangiamo ancora I nostril morti per mano palestinese: alla sinagoga di Roma, a Fiumicino e Achille lauro ....e questi fanno il parco per Arafat ......e quando quello per Hitler e Mussolini!!!???

perilanhalimi

Lun, 07/08/2017 - 21:25

Arafat e` l` inventore del terrorismo medioorientale e imparo` la lezione da Ho chi Min....si puo` vincere, anche se piu` deboli, se si fa credere all` opinione internazionale di essere le vittime !!!! Ha migliai d imorti sulla coscienza ...noi dobbiamo imparare da Israele , la vera vittima ...non dai carnefici!!!!!

cgf

Lun, 07/08/2017 - 21:25

in quel parco ci sarà odore di verro.

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 07/08/2017 - 21:37

Non è una buona idea credo ma l'interfferenza della comunità ebraica è fastidiosa. E poi tutti sanno che Al fatah tutto era salvo un'organizzazione Islamista. Quanto ai fatti anti-storici o metà-storici perché no parliamo della beatificazione della brigata abraica che sembra in certi scritti aver liberato l'Italia da sola. Una volta pensavo che fossero stati i partigiani comunisti (vista la propaganda dei Miei anni giovanili) ma adesso ci sono nuove verità Niente affatto antistoriche evidentemente.

perilanhalimi

Lun, 07/08/2017 - 21:58

Ma quale oltraggio agli ebrei romani , questo e` un oltraggio a tutti le persone di buon senso , I terroristi palestinesi hanno ucciso in Israele e in tutto il mondo sia ebrei che non ebrei. Solo gli antisemiti credono ancora ad Arafat e ai palestinesi....questi vogliono solo che israele sparisca per prenderne il posto!!!.....e noi a mantenerli queste finte vittime !!!!

perilanhalimi

Lun, 07/08/2017 - 22:15

Per chi ama Arafat , andate a gaza ...I vostri amici vi aspettano come hanno aspettato il loro caro amico Vittorio Arrigoni!!!! Viva Israele !!!!!!!!!!!!!

esulenellamiaPatria

Lun, 07/08/2017 - 22:38

Per "franco-a-trier_DE".Basta.Ma si accorge di dire fregnacce!Prima di digitare riesce a collegare le dita al cervello (sic!).Saluti.

Ritratto di alichino

alichino

Lun, 07/08/2017 - 23:22

Alllora perché non intitolarlo a Beppo Grillo?

cir

Lun, 07/08/2017 - 23:34

perilanhalimi i tuoi morti te li piangi tu , e non me ne frega un bel niente . Io piango solo i palestinesi ai quali avete rubato le terre. siete maledetti da dio .

cir

Lun, 07/08/2017 - 23:52

bisogna fare un monumento a questo grande UOMO in ogni citta'italiana ed europea.

angelovf

Mar, 08/08/2017 - 00:18

Salvini fai presto, questi fanno tutto subito per paura di non poterlo più fare, ma noi cancelleremo tutto quello che ha fatto questo governo abusivo.

CHAIIM

Mar, 08/08/2017 - 06:20

Il premio Nobel per la pace, ARAFAT, l'unico politico, entrato nel parlamento italiano armato, e'un macchiavellico burattinaio del terrorismo internazionale, e' tuttora sotto mandato di cattura in Italia per aver fornito armi divise e appoggio logistico alle brigate rosse. Il Premio e' colui che ha autorizzato la strage di Fiumicino,la uccisione di Leon Klingoffer, il paralitico ebreo americano ucciso e gettato in mare dalla Achille Lauro dai fedajjn fedeli ad Arafat, la uccisione nello attentato alla Sinagoga di Roma del bambino Stefano Tacche' e ,seminato terrore e morte per tutta l'Europa ma anche qua'c'e una non memoria, una parzialita' e una mala fede informativa o politica.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 08/08/2017 - 07:02

Fra lo stato di Israele ed i palestinesi, io sto sicuramente con i palestinesi per il semplice fatto che una comunità internazionale ha levato loro proprietà e terre; come pure sto con gl'indiani d'America. Per quanto riguarda il terrorismo, arafat era un terrorista ed un dittatore, peró, mi risulta che le basi dello stato di Israele sono stati, appunto, gli attacchi terroristici degli ebrei contro il governatorato britannico. Il premio Nobele, oramai, é il premio che i komunisti mondiali danno ai loro kompagni; obama, fo ed altri komunisti, sono dei validi esempi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 08/08/2017 - 07:52

perilanhalimi,tu sei un ebraico-sionista comunista, quelli che stanno rovinando l'Italia attualmente scommetto che sei un elemento PD.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mar, 08/08/2017 - 07:54

Ho sempre apprezzato che IL GIORNALE non censuri i commenti, che giustamente possono essere di opinioni contrastanti. Ma lasciare spazio a certi nazistelli antisemiti, la cui ignoranza storica è pari soltanto alla loro stupidità supera di molto la liberalità d'opinione. Ma l'apologia del nazismo, palese o mistificata che sia, non e' reato in Italia?

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mar, 08/08/2017 - 07:58

Mi sorge spontanea una domanda: Virginia Raggi che si presta a questo sporco gioco è semplicemente un'ignorantella che confonde i fatti storici con la propaganda, oppure obbedisce agli ordini del suo partito che, pur senza mai venire allo scoperto, trasuda antisemitismo?

justic2015

Mar, 08/08/2017 - 08:06

A questi soggetti praticamente non gli sta bene nulla poveracci la raggi poteva fare a meno di nominare un parco ad Arafat fosse stata una via ok ma un parco e troppo .

cir

Mar, 08/08/2017 - 10:26

franco a trier de.. onore a te e alle tue parole !!

cir

Mar, 08/08/2017 - 11:29

chaim dovresti baciare i piedi ad ARAFAT!!

persio

Mar, 08/08/2017 - 12:35

Arafat è stato il leader palestinese che ha sottoscritto gli accordi di Oslo con Rabin, e va ricordato per questo, non per essere stato il leader di un movimento di resistenza che ha praticato anche atti di terrorismo. Altrimenti dovremmo ricordare che anche i padri della patria di Israele sono stati terroristi. Ma quello che colpisce maggiormente è che il capo della comunità ebraica romana si ponga come rappresentante dello Stato di Israele e soprattutto dei suoi governi. Con ciò dando ragione agli antisemiti che attaccano gli ebrei per attaccare i governi israeliani. Inoltre Dureghello dimostra la stessa mentalità espressa dall'attuale governo israeliano, per il quale i palestinesi dovrebbero semplicemente scomparire, essere dimenticati, chiusi in un limbo. Come le 2,5 milioni di persone che da 10 anni sono chiuse a Gaza. Già, cara Dureghello: sono esseri umani anche loro.

davidabraham

Gio, 10/08/2017 - 07:25

Dedicare un parco a un pedofilo assassino e immondo come Yasser Arafat, le cui mani grondano di sangue umano, incluso il sange delle vittime di Bologna, di Roma, di Monaco, di Fiumicino, di Vienna e di tanti altri posti dove gli assassini di questo gangster (nipote, tra l'altro, di un altro criminale infernale, Amin Al Husseini, il Grande Mufti di Gerusalemme, uomo le cui mani grondavano del sangue di 450,000 vittime uccise in Polonia nei campi di sterminio, e di 350,000 Serbi) e un vero e proprio insulto alle sue vittime e a tutta l'umanita. Un terrorista immondo e bugiardo, che mentiva anche quando gli chiedevi l'ora, una creazione Sovietica che ha rubato tutto al suo popolo, lasciandoli nella miseria mentre manteneva sua moglie e sua figlia a Parigi come principesse (alle quali ha lasciato anche 3 miliardi di USD, che vergogna per l'Italia e per Roma.

cir

Ven, 11/08/2017 - 11:20

la vergogna piu' grande che deve spingere al suicidio e' quella di avere un nome come quello sopra ...