Roma, rogo al liceo Socrate: confessano quattro studenti "Vendetta per la bocciatura"

Tra i responsabili due minorenni: "Avevamo bevuto, non immaginavamo di causare tutti quei danni"

Hanno dato fuoco al liceo Socrate di Roma perché erano stati bocciati.

A qualche giorno dall'incendio che ha danneggiato l'istituto hanno confessato quattro studenti responsabili del rogo. Due di loro erano alla seconda bocciatura consecutiva. "Volevamo farla pagare alla scuola per la bocciatura, ma non immaginavamo che l’incendio potesse provocare tutti quei danni", hanno raccontato agli investigatori, "Tornavamo dal mare e quella notte abbiamo deciso di incendiare qualche banco. Avevamo bevuto, era quasi l’alba. Abbiamo appiccato il fuoco e non immaginavamo che le fiamme potessero estendersi".

Commenti

Cinghiale

Mar, 16/07/2013 - 16:13

Fategli pagare i danni in denaro e non in ore di lavoro socialmente utile.

Franck Dubosc

Mar, 16/07/2013 - 16:15

Voglio sentire adesso tutti i saccentoni che già parlavano di atti omofobici. Purtroppo, il cretino si annida dappertutto. Il fatto è e resta vandalico senza scomodare, però, ragioni di discriminazione più sofisticate. Marino:" schiaffo non alla scuola ma all'intera città" (sbagliato, era proprio rivolto alla scuola). Zingaretti: "Ennesimo gesto intimidatorio" (di chi? di 4 falliti bocciati?). Questi politici, prima di apparire dovrebbero fermarsi a riflettere

eloi

Mar, 16/07/2013 - 16:18

Vogliamo far risollevare l'Italia dandola in mano a questa gioventù? Altro che condanna ai servizi sociali nel caso la condanna dovrebbe essere molto più pesante, non ai lavori leggeri ma ai lavori forz.....

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 16/07/2013 - 16:40

tanto non gli faranno nulla e toccherà pagare i danni alla comunità che paga le tasse e lavora.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 16/07/2013 - 16:46

Un'autentica mazzata per il buon sindaco Marino che magari, stava già pensando ad una bella fiaccolata notturna contro il fascismo e l'omofobia. Nel nome dei più autentici valori della resistenza. La vicenda potrebbe assumere l'aspetto di una vera e propria tragedia qualora fosse dimostrata l'appartenenza dei piromani ad un collettivo di sinistra.

niklaus

Mar, 16/07/2013 - 16:54

Frank Dubosc ha mille ragioni: oggi qualunque cretino che combini qualche guaio viene sopravvalutato e assunto a rappresentante del disagio sociale e i poltici non perdono mai l'occasione di farne un dramma strappalacrime o strappacapelli, a seconda del caso. Immaginarsi se perdono l'occasione di parlare, anche se si tratta di fare la figura dei governanti del Paese dei Citrulli.

Tergestinus.

Mar, 16/07/2013 - 16:59

Oltre al risarcimento del danno espulsione perpetua da tutte le scuole dello stato. Il minimo. Così rimarranno bocciati a vita e avranno occasione di meditare a lungo sulla propria idiozia.

Raoul Pontalti

Mar, 16/07/2013 - 18:21

Ma i ragazzi furono bocciati nel liceo in questione perché non abbastanza omofili?

Raoul Pontalti

Mar, 16/07/2013 - 18:21

Ma i ragazzi furono bocciati nel liceo in questione perché non abbastanza omofili?

Luigi Fassone

Mar, 16/07/2013 - 18:51

E ora,pover'uomo ? (dedicato al novello Sindaco,il mio conterraneo Antonio Marino,bravo ciclista...)

giovi bl

Mar, 16/07/2013 - 18:56

Hanno incendiato la scuola per fare dire delle stronzate ai politici di turno! Ma nessuno riesce a farli stare zitti questi somari?

giottin

Mar, 16/07/2013 - 19:12

A codesti pelandroni pluribocciati bisognerebbe vietare di frequentare la scuola, ma mandarli più semplicemente a lavorare in una miniera possibilmente cinese. Naturalmente i paparini devono pagare tutti i danni e prendere atto che hanno dei figli che meritano solo calci in culo!!!!

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mar, 16/07/2013 - 20:53

Indagate con la digos ora dai...potrebbero essere omofobi il che è un reato peggiore del furto o dell'omicidio :-) e si

mifra77

Mar, 16/07/2013 - 21:56

Omofobia? e chi aveva sbandierato questa tesi, non sente il dovere di presentarsi sui teleschermi e chiedere scusa a chi nel momento in cui veniva diramata la tesi omofofica, si è sentito strumentalizzato ed intellettualmente usato? Piuttosto, perché il cervellone neosindaco della capitale non si chiede come mai nella realizzazione di quelle sale che sono state distrutte dall'incendio, non erano stati utilizzati materiali ignifughi? Perché non controllare se magari quegli ambienti, sono stati certificati e pagati come ambienti a norma mentre poi, hanno preso fuoco come bidoni di spazzatura. Per fortuna quei cretini hanno agito quando la scuola era chiusa e deserta!

mifra77

Mar, 16/07/2013 - 22:09

Avrei visto bene il neosindaco con la fascia tricolore e bicicletta in testa alla fiaccolata antifascista e scoprire solo dopo la verità sull'accaduto. Quei quattro cretini,dopo aver rovinato le strutture pubbliche della scuola, confessando, hanno rovinato anche la festa al sindaco cardiociclettista capitolino.

la pittima

Mar, 16/07/2013 - 22:47

i politici: l'ennesima occasione persa per stare zitti

External

Mar, 16/07/2013 - 22:50

Bell'esempio di... gioventù bruciata.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 17/07/2013 - 07:06

Pochi discorsi Devono pagare tutti i danni! Per essere bocciati, devono essere proprio(tralascio ogni altro commento).....

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 17/07/2013 - 08:43

Mandateli sei mesi in Afghanistan.

gher

Mer, 17/07/2013 - 13:06

minorenni, delusi... quante giustificazioni si troveranno ? dovrebbero passare l'estate a ricostruire la scuola

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 17/07/2013 - 14:53

E all'insegnante (sicuramente equo-solidale-democratico come TUTTI gli insegnati italiani) che per l'incendio ha ricordato gli atti di "vandalismo e di omofobia degli ultimi mesi".... al ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza che ha commentato " Si tratta di un atto vergognoso che colpisce un istituto che si è distinto per iniziative a favore della legalità e della CONVIVENZA civile".... a Napolitano (colpito e indignato!) che "si è intrattenuto" con il portavoce del Gay Center Fabrizio Marrazzo che non ha escluso un collegamento con le scritte omofobe di febbraio e maggio scorsi; che ha definito l'incendio al Liceo Socrate "il caso più grave" (comparato alle minacce alla Carfagna e alla battuta di Calderoli sulla Kyenge) catalogandolo come atto di "terrorismo" (?!?!).... adesso chi glielo dice che è stata una imbecille ragazzata sfuggita di mano a quattro incapaci studenti ubriachi, arrabbiati perché sono stati bocciati? E adesso cosa si inventa Napolitano per il subito organizzato incontro con la stampa del 18 Luglio? Secondo me, sono stati sguinzagliati tutti i "servizi" italiani per tentare di dimostrare che almeno uno di questi deficienti, almeno una volta, ha dato del "frocio" a qualcuno così da poter cavalcare la matrice omofoba alla base del GRAVISSSSIMO ATTO EVERSIVO-TERRORISTICO! Forse i quattro sono anche sotto tortura per obbligarli a firmare una lettera retrodatata dove rivendicano di aver appiccato le "fiamme purificatrici" per depurare la scuola-covo degli omosessuali... 'Sti rossi farebbero ridere se non fossero tragicamente mortali per tutti noi. Presidente! Prenda l'occasione dell'incontro con la stampa del 18 per parlare dell'ultimo ennesimo Italiano che si è tolto la vita per le cartelle di Equitalia; per parlare dell'incendio di Brescia dove molto probabilmente un padre (denunciato 10 volte per "stalking" dalla ex-moglie) ha bruciato vivi due bambini; per dire come ormai sia normale in Italia che ci siano in giro bande di nomadi-clandestini-immigrati che terrorizzano-violentano-aggrediscono gli Italiani; per i continui morti dovuti a immigrati che guidano ubriachi o sotto l'effetto di stupefacenti; per stigmatizzare il boom di furti, estorsioni, rapine, furti che mette ormai ha posto tutti noi sotto una cappa di terrore puro; per spiegare a Boldrini e Kyenge che 280mila stranieri (sto parlando di quelli "regolari") su 730mila (dati riferiti al 2012, adesso è molto peggio) "beneficiano" della cassa integrazione ordinaria e straordinaria (e che quindi, proprio-proprio non c'è bisogno di altre centinaia di migliaia di "preziose risorse" da fare subito Italiani... ah si, sarebbero tutti voti a sinistra, ma abbia almeno il pudore di mascherare questo evidente fine almeno per un po'...); per parlare delle 43 aziende Italiane che chiudono ogni santo giorno! Visto che c'è, perché non ammette e fa una bella tavola rotonda sul totale fallimento delle indecenti, impresentabili, micidiali politiche rosse (lasci perdere i "governi"! Parli della invasiva metastasi rossa che si è propagata in ogni più piccolo ambito di società e istituzioni italiane) che ci hanno ormai quasi definitivamente ammazzato!!!! Come dice Presidente? Pensa che dopodomani sarà malato? Eh si, è da capire alla sua età; e poi la mefitica aria che si respira ovunque, di certo non aiuta....