A Roma sorgerà un nuovo "hub" per l'accoglienza di mille migranti

La Prefettura di Roma ha indetto un bando per aprire un "hub" dedicato alla prima accoglienza che dovrebbe ospitale mille migranti transitanti

Non bastavano i migranti che ogni giorno invadono la Capitale, ora ne stanno per arrivare altri mille. La Prefettura di Roma ha, infatti, indetto un bando per aprire un "hub" per la "prima accoglienza" in un'unica struttura o, in alternativa, in due locali da 500 posti letto.

Si tratta di un luogo che dovrebbe ospitare i migranti "transitanti" e che, quindi, sono in attesa di una sistemazione definitiva "ma, come dimostra la tendopoli di via Ramazzini, gestita dalla Croce Rossa, non c'è niente di più definitivo del temporaneo", si legge sul Tempo che riporta la notizia. La struttura da mille posti (o i due immobili da 500 posti ciascuna) saranno presi in affitto in base all'offerta più economicamente vantaggiosa e non è escluso che nasca in provincia. Il locale, oltre ai posti letto, dovrà avere sale riunioni, uffici, aule didattiche, la lavanderia e un'area soggiorno. Il contratto d'affitto avrà una durata minima di sei anni, rinnovabile per altri sei. Questo nuovo bando si aggiunge a quello pubblicato dalla prefettura il 23 novembre scorso che prevede l'arrivo di altri 8.074 migranti da dislocare in tutta la provincia di Roma per una spesa complessiva di 103 milioni di euro. Per oggi è prevista una manifestazione di protesta sotto i locali della prefettura organizzata da "Noi con Salvini" per protestare contro questi nuovi arrivi dato che l'emergenza migranti sta aumentando le tensioni sociali. Nel quartiere Monteverde, dove in estate è sorta tendopoli di via Ramazzini, lo scorso settembre ha visto l'aggressione di una 60enne da parte di un migrante che le ha spappolato la milza, mentre in zona Tiburtina la situazione è ancora incandescente dopo lo sgombero dei migranti dal quadrante della stazione ferroviaria.

Commenti

ziobeppe1951

Mar, 06/12/2016 - 11:52

Troppo pochi, bisogna incrementare le risorse, Roma ne ha veramente bisogno

Ritratto di .viwalitaglia.

.viwalitaglia.

Mar, 06/12/2016 - 12:00

GRAZIE pd+l, GRAZIE pd-l

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 06/12/2016 - 12:14

indovinate chi pagherà, tanto per cambiare???

MaxHeiliger

Mar, 06/12/2016 - 12:23

L'invasione continua. Si fermerà quando l'Italia sarà completamente in mano a questi tagliagole trogloditi e saremo noi i clandestini.

unosolo

Mar, 06/12/2016 - 12:24

credo sia ora di armarci e far armare le nostre donne , la sicurezza è scemata per colpa di un governo scemo e senza idee precise dei danni che ha causato e ancora causa ,.

il corsaro nero

Mar, 06/12/2016 - 12:40

Mi raccomando, qualora ci facessero votare, continuate a votare PD!!!

illupodeicieli

Mar, 06/12/2016 - 12:58

Questo da noi a Cagliari (fonte unionesarda.it): Dieci cittadini algerini arrestati in un giorno nella zona della Marina dalla Polizia a Cagliari. Si aggiungono ai tre fermati domenica. Avrebbero commesso scippi, furti, violenza sessuale. Tutti gli algerini erano arrivati in città con gli sbarchi diretti di sabato scorso nelle coste del Sulcis, quando 154 giovani erano stati rintracciati dopo aver abbandonato i vari barchini. "Il questore Gagliardi ha rafforzato i controlli e i servizi", ha spiegato il capo della Squadra mobile, Alfredo Fabbrocini, "per questo abbiamo dato una risposta immediata con gli arresti e i fermi". Importante l'azione dei falchi della Mobile e degli agenti in borghese. "Come Polizia ci siamo. E abbiamo dato subito risposte, anche grazie alla collaborazione con i cittadini. Ma la prevenzione in questo caso è difficile", ha aggiunto Fabbrocini.

illupodeicieli

Mar, 06/12/2016 - 12:59

E ancora: In un caso, tre algerini avevano derubato un negozio con un bottino da 50mila euro, valore del materiale informatico. In tasca avevano 500 e 800 euro. Due giovani hanno invece palpeggiato una ragazza di 30 anni, dipendente di un bar della Marina che stava lavando una vetrata. Altri si sono resi responsabili di scippi e alcuni risultavano già espulsi in passato e rientrati nel territorio italiano.

illupodeicieli

Mar, 06/12/2016 - 13:00

E per finire: La situazione nel quartiere cagliaritano epicentro della movida è allarmante. Tutti i fermi riguardano infatti migranti che hanno raggiunto di recente le coste del Sulcis a bordo dei barchini. Si lasciano bloccare e identificare, sapendo che poche ore dopo avranno in mano un foglio di espulsione "virtuale": nessuno li accompagna fuori dall'Italia, dovrebbero rientrare nel loro Paese da soli. Invece utilizzano il documento per muoversi liberamente verso il nord Europa. I tantissimi algerini - più di 800 - protagonisti degli sbarchi diretti di questi ultimi mesi hanno una priorità: trovare i soldi per i biglietti della nave. Per questo, lo dice la cronaca, gli algerini si incontrano nelle stradine della Marina: scippi, rapinette e furti sono all'ordine del giorno.

Lapecheronza

Mar, 06/12/2016 - 13:06

Ma dopo tutti questi anni, qualcuno sa dirmi quando queste risorse cominceranno ad essere delle risorse ? Oppure si intendono "risorse" per le cooperative che prendono 35€ al giorno quando in Germania, per ciascuno, ne spendono 18 di €.

pensaepoiagisci

Mar, 06/12/2016 - 17:53

il m5s vuole gli immigrati..quindi è tutto regolare