Roma, tassista minaccia collega con la scimitarra

Lite tra tassisti all'aeroporto di Fiumicino: durante il diverbio spunta una scimitarra

Voleva a tutti i costi la "corsa" verso l'aeroporto di Fiumicino. 44 anni, tassista romano, l'uomo ha minacciato un suo collega brandendo una scimitarra. Determinante nella circostanza l'intervento degli agenti della polizia di Stato che lo hanno individuato e bloccato. Il fatto è accaduto ieri pomeriggio di fronte alla stazione Termini, quando una turista si è avvicinata all'area riservata ai Taxi chiedendo di essere accompagnata all'aeroporto di Fiumicino. Come prassi, l'autista del primo taxi parcheggiato nella regolare fila, le si è avvicinato invitandola a salire sulla sua autovettura per il servizio. A questo punto un altro tassista si è con prepotenza avvicinato cercando di strappare la cliente per farla salire sul proprio taxi. Ne è nato un diverbio concluso con la partenza - così era apparso - del taxi nel quale la turista doveva regolarmente salire; dopo pochi attimi però, il 44enne ha aperto il portabagagli del suo taxi da dove ha preso una spada completa di fodero. Avvicinandosi al suo collega gli ha bussato al finestrino, e brandendo l'arma, lo ha invitato a scendere per "risolvere" la questione.

Immediata la chiamata al 113 da parte della vittima della minaccia, ma anche di altri presenti, con la turista che nel frattempo è scesa allontanandosi spaventata; sul posto è giunta in pochi attimi la pattuglia del Commissariato Viminale.

Commenti

100%SENZAPAURA-75

Lun, 16/03/2015 - 10:56

Speriamo gli abbiamo fatto anche un Narco test...cosi' gli salta pure licenza e patente!!! Povera Roma caput mundi