Roma, un treno della metro B viaggia con le porte aperte

Un utente della metro B di Roma ha ripreso con il suo smartphone le porte aperte del vagone dove ha viaggiato tra le stazioni di Quintiliani e Rebibbia

Non c'è pace per la metropolitana di Roma. Dopo il caso della donna di nazionalità moldava rimastra incastrata tra le porte automatiche di un vagone della metro, questa volta non si è sfiorata la disgrazia, ma il disservizio è stato evidente. Alle 6 di mattina di domenica 20 agosto, il passeggero di un vagone della linea B ha documentato con lo smartphone un guasto che nell'orario dei pendolari avrebbe potuto rappresentare un vero pericolo: per qualche minuto, il vagone del treno ha viaggiato con le porte automatiche semiaperte. (per guardare il video clicca qui)

Il ragazzo che ha registrato il video spiega: "Abbiamo chiesto più volte l'intervento degli addetti Atac, ma non c'è stato nulla da fare". A quell'ora, fortunatamente, sul vagone non c'era nessuno, ma negli orari di punta in cui i viaggiatori viaggiano come sardine, le conseguenze avrebbero potuto essere anche molto gravi.

La linea della metro interessata dal malfunzionamento delle porte è la stessa della tragedia sfiorata a luglio, quando una donna era stata trascinata per alcune centinaia di metri con il rischio di cadere sui binari. Nessuna disgrazia per fortuna ma quanto successo, evidentemente, non è bastato per indurre l'Atac a rafforzare i controlli sui mezzi usati ogni giorno da decine di migliaia di romani e turisti.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 21/08/2017 - 21:40

Tragico simbolo dell'italietta del terzo millennio: porte aperte....per tutti,africani,terroristi,muslims etc.