Romeno ubriaco si finge prete e confessa i fedeli a pagamento: "Dovete rispettare gli stranieri"

Un cittadino di origini romene si è finto per alcuni giorni sacerdote e da ubriaco ha confessato diversi fedeli. Finta la predica chiedeva soldi in contanti

Cittadino romeno si improvvisa prete e da ubriaco confessa i "peccatori", finita la predica chiede soldi per eliminare definitivamente il male.

Nei giorni precedenti alla Pasqua, nella chiesetta di Santa Maria di Rovereto (Trento), si è verificato un fatto insolito. Un romeno, conosciuto alle forze dell'ordine per ubriachezza molesta, si è finto sacerdote e ha confessato per più giorni i fedeli. Il modus operandi dell'uomo è sempre stato lo stesso: dopo il colloquio con i peccatori, chiedeva del denaro in contante per cancellare le colpe.

La comunità di Rovereto ha iniziato a dubitare del ruolo del prete quando il romeno, oltre a puzzare di alcol e a chiedere parecchi soldi, dava interpretazioni particolari della vita. Secondo il finto sacerdote, gli italiani dovevano portare più rispetto per gli stranieri. Un ragazzo, insospettito della malafede del romeno, ha avvertito le forze dell'ordine che immediatamente hanno smascherato l'uomo e l'hanno portato in caserma. Il truffatore se l'è cavata con una denuncia a piede libero per sostituzione di persona.

Commenti

Beaufou

Mer, 30/03/2016 - 15:06

Òspio! Conoscevo Rovereto come Città della Quercia, non sapevo che invece l'albero più diffuso è il pero. Bisogna proprio scendere dal pero per andare a confessarsi e dare soldi al prete, o presunto tale, per "cancellare le colpe". Ahahah. Passa anche per città di cultura, Rovereto: Rosmini, Depero, Zandonai, gli Ubriaconi Romeni Falsi Preti... Ri-ahahah.

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Mer, 30/03/2016 - 16:04

ma quanta gente si deve pulire l'anima? non fate peccati cosi non avete bisogno di confessarvi...polli!

linoalo1

Mer, 30/03/2016 - 16:40

Ecco un modo onesto di rubare,invece di svaligiare case e massacrare Cittadini Italiani!!!Un Plauso a questo Romeno!!!!

rossini

Mer, 30/03/2016 - 17:30

Il Romeno evidentemente conosceva bene i suoi polli. Sapeva bene che i preti sono particolarmente attaccati ai soldi e che i fedeli, se a chiederlo è un prete, sono pronti a mettere mano al borsellino. Se non fosse stato per la puzza di alcol, non sarebbe stato mai scoperto. Per non sbagliare, togliete l'8 × 1000 alla Chiesa Cattolica. I preti veri di oggi non sono tanto diversi da quel falso prete Romeno.

risorgimento2015

Mer, 30/03/2016 - 17:49

Dopo esserzela cavata "piede libero" .Almeno ha restituito I soldi ?

forbot

Mer, 30/03/2016 - 17:57

Allora faccio bene io che mi confesso direttamente, senza intermediari, con ns. Signore Gesù Cristo. Vedo che la Comunione mi permette di prenderla ugualmente. Si, perchè, sono d'accordo, che se proprio non l'ha dovessi meritare, mi venga un colpo!

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 30/03/2016 - 18:45

Dove sta la differenza fra questo rumeno e il prete che ti chiede 500 euro per celebrare i sacramenti cristiani? Forse che la chiesa è "autorizzata" a chiedere soldi per celebrare quelli che sono i suoi principali "compiti" ?

routier

Mer, 30/03/2016 - 19:14

Solo denuncia a piede libero?

ziobeppe1951

Mer, 30/03/2016 - 19:48

Bisogna essere proprio itagliani x certe figure di mer.da

justic2015

Gio, 31/03/2016 - 12:09

Il messagio che avevo mandato non lavete publicato saro` piu` educato in questo,e possibile che in itaglia apezzi vive gente cosi rinxxxxxxxxta,lo zingaro si e dato pure alla religione non sanno piu` cosa inventare pur per prendervi per il culo defxxxxti.