Rubano carrozzina a disabile e la distruggono: fermati due ucraini

Due cittadini ucraini di 29 e 35 anni sono stati arrestati a Moneglia, in provincia di Genova. Aveva rubato la sedia a rotelle a un disabile di 78 anni e l'avevano buttata in un dirupo "per fare uno scherzo"

Arrestati dai carabinieri per avere rubato e distrutto la carrozzina di un disabile di 78 anni. È quanto successo a due uomini di nazionalità ucraina domenica pomeriggio a Moneglia, località balneare in provincia di Genova. Fermati dagli agenti, hanno spiegato che si trattava di uno scherzo.

Moneglia. È una tranquilla domenica di tarda primavera, chi può è al mare a godersi sole e spiaggia. Ma c'è chi non ha questa fortuna, come un signore disabile di 78 anni. Rientrato nella sua casa di via Da Santangelo con l'aiuto del figlio, ha lasciato la sua sedia a rotelle sul marciapiede, in attesa di andare a recuperarla. Ma la carrozzina viene notata da una coppia di passanti, due cittadini di nazionalità ucraina di 29 e 35 anni. Pur non essendo più dei ragazzi, decidono di fare uno scherzo all'anziano e lo derubano della sedia a rotelle. Accortosi del furto, il figlio dell'uomo chiama il 113. Immediato l'intervento dei carabinieri, che nel giro di pochi minuti notano i responsabili del furto. Che confessano: "Sì, siamo stati noi. Niente di grave, è stato solo uno scherzo". Uno scherzo di pessimo gusto, dato che la sedia a rotelle non si trova più. "L'abbiamo buttata in un dirupo", dicono agli agenti. Gli agenti scendono giù aa recuperarla, ma ormai è inutilizzabile. La carrozzina è andata distrutta. E con essa la fiducia nel prossimo.

I due malviventi sono stati arrestati e tradotti presso le camere di sicurezza della Compagnia dei Carabinieri di Genova Centro.