Rubano merce in un negozio, poi vengono arrestate

Si tratta di due donne di Caltagirone che hanno agito in un negozio di cinesi, hanno picchiato gli impiegati per raggiungere il loro obiettivo

Rubano merce in un negozio di cinesi ma, non contente, vi fanno ritorno e vengono arrestate. Protagoniste della vicenda sono due ladre di Caltagiorne, in provincia di Catania, che hanno organizzato un furto non andato secondo i piani sperati. Ricostruiamo l’accaduto.

Una delle due, Alessia Ritrovato Purrometo di 22 anni è entrata nel negozio mentre l’amica, Manuela Monteverde di 31 anni è rimasta fuori a fare da sentinella. Ebbene, la 22enne è stata beccata da una dipendente del negozio mentre toglieva l’antitaccheggio da un paio di scarpe che poi cercava di mettere in borsa. L’impiegata ha chiesto spiegazioni e, in tutta risposta è stata aggredita con calci e pugni. La 22 enne si messa subito in macchina “prelevata” dalla complice pronta alla fuga.

Non contente le due, dopo qualche metro di strada, hanno deciso di fare dietro front ritornando in negozio. Obiettivo? Prendere del denaro contante.

Questa volta le due ladre hanno agito insieme. Sono entrate in negozio picchiando chiunque cercasse di imporre resistenza e acciuffando 250 euro. Questa volta le compici non sono riuscite a scappare perché i carabinieri, avvisati già del furto di pochi minuti prima, sono giunti sul posto e le hanno scoperte in flagranza di reato. Le ladre sono state arrestate per i reati di rapina e lesioni personali. I carabinieri hanno poi eseguito una perquisizione in casa delle due donne rinvenendo capi di vestiario di provenienza furtiva, nonché 3 grammi di marijuana e 4 di hashish.

Commenti

Giorgio5819

Sab, 19/10/2019 - 16:03

Galera, punto.

cgf

Sab, 19/10/2019 - 19:25

probabilmente erano anche fatte ed, in delirio di onnipotenza, son tornate indietro. Se invece non erano fatte... vedi che fa male l'erba, anche quando...