Rubava carte di credito ai turisti di Firenze: in manette tunisino

L'uomo, un 31enne pregiudicato di origini tunisine, è accusato di aver sottratto carte di credito nel periodo che va da maggio a ottobre 2018.

A seguito di numerose denunce da parte di turisti, i carabinieri della stazione di Firenze hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 31enne tunisino residente nel capoluogo toscano.

I militari hanno compiuto una complessa indagine nella quale è stato individuato un negozio di "cambio valuta" nel quale veninvano effettuati i prelievi di contante con le carte sottratte ai turisti.

Quando il 23 ottobre scorso il tunisino è stato arrestato per i reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, all'interno dei suoi indumenti sono state rivenute una patente di guida e una carta di credito appartenenti ad un turista che ne aveva effettuato denuncia di furto.

La carta in particolare era stata utilizzata nei giorni precedenti per ritirare una somma di circa tremila euro dal negozio di cambio valuta finito al centro delle indagini dei militari. Il nordafricano è stato quindi arrestato per il reato di indebito utilizzo di carte di credito e condotto presso la casa circondariale di Sollicciano a disposizione dell'autorità giudiziaria.