Ryanair: "Non chiederemo il visto ai profughi". La compagnia smentisce

A partire dal prossimo 12 ottobre, Ryanair non chiederà il visto ai rifugiati che voleranno tra i Paesi europei

Le compagnie aeree, dopo il caso della Turkish Airlines, provano a fare business con i migranti. Se la compagnia di bandiera turca ha implementato il livello dei voli e delle tratte dall'Africa seguendo tutte le procedure legali e soprattutto oeprando secondo le regole di mercato, Ryanair adesso va oltre e dichiara di non chiedere più il visto ai profughi che da Grecia, Slovenia e UNgheria voleranno verso altre mete europee. A partire dal prossimo 12 ottobre, Ryanair non chiederà il visto ai rifugiati che si
imbarcheranno sui suoi voli da Cos (Grecia), Bratislava (Slovacchia) e Budapest (Ungheria), diretti in altri Paesi europei. Lo ha annunciato la compagnia low cost. In base alle regole del Trattato di Schengen sulla libera circolazione delle persone nell’Unione Europea, le compagnie aeree non possono imbarcare passeggeri che non siano in regola con il visto, pena multe fino a tremila euro.
Nel caso di sanzioni pecuniarie, "ci sobbarcheremo i costi con orgoglio", ha detto il responsabile marketing della compagnia aerea, Kenny Jacobs. La low cost irlandese non è nuova a misure del genere: nei mesi scorsi, nel pieno della crisi greca e della chiusura delle banche, con i limiti ai movimenti di capitale, aveva permesso ai cittadini di greci di pagare i biglietti in contante, invece che con carta di credito. Ma subito dopo la compagnia ha "smentito qualunque commento di Kenny Jacobs".

Commenti
Ritratto di noiNONciARRENZIAMO...

noiNONciARRENZI...

Mer, 30/09/2015 - 14:04

quello dei clandestini è l'ultimo business della MAFIA, rendono più della droga

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 30/09/2015 - 14:08

Cominciano ad essere un po troppe le regole che si infrangono: da quelle alimentari a quelle delle emissioni industriali, da quelle energetiche a quelle delle emissioni delle automobili, da quelle dei trasporti a quelle dell'immigrazione, da quelle dei formaggi a quelle delle quote latte, ecc. Ma questa UE ha ancora modo di esistere? Direi di no, gestita malamente senza regole serie da burocrati buoni a nulla con l'occhio rivolto solo verso la BCE.

giorgiandr

Mer, 30/09/2015 - 14:12

E qual'è il problema ? 3000 euro di multa per ogni passeggero irregolare e la voglia di speculare sui clandestini gli passerà presto.

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 30/09/2015 - 14:14

Il potere immenso della mafia fariseocratica internazionale,il piano kalergi e la nuova Paneuropa deve seguire AVANTI TUTTAAAAAAAA.........loro fanno le regole e le disfano.Noi solo dobbiamo ubbidire e stare zitti vero JACOBS?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 30/09/2015 - 14:16

ovvio che I soldi per il biglietto li vogliono, giusto?

berserker2

Mer, 30/09/2015 - 14:17

Alla ryanair credono di essere una ONG di benefattori, non perseguono profitto e bilanci in regola.....no, fanno del bene loro e preferiscono andare in perdita! Evidentemente hanno già avuto rassicurazioni e finanziamenti dalle note associazioni mondialiste pro clandestini.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 30/09/2015 - 14:27

Si adeguano! Ormai nessuno chiede più niente, altro che visto, nemmeno i documenti. E' norma anche che i clandestini rifiutino di dare le proprie generalità, fallimento totale della UE nel tentativo di fregarsi l'un l'altro... In compenso, chi da europeo voglia andare in qualsiasi paese del terzo e quarto mondo da dove provengono i clandestini, deve preventivamente mettere in ordine i propri documenti di viaggio, compreso il biglietto di ritorno, e pagare preventivamente il visto di ingresso.

Michele Calò

Mer, 30/09/2015 - 14:36

Ryanair da troppo tempo adotta impunemente una scorretta politica commerciale che destabilizza il mercato e spesso illude i passeggeri con risparmi inesistenti. È arrivato il tempo di adottare misure consone alla sua arroganza: annullare i suoi slut di volo! Così vediamo se una volta per tutte capisce che fare i "pirati" non paga. Anzi, fa pagare. Regarfs

SanSilvioDaArcore

Mer, 30/09/2015 - 14:37

Mi raccomando, non passateli nemmeno sotto il metal detector...

timba

Mer, 30/09/2015 - 14:37

Quindi fatemi capire. Se io mi presento ad un check-in in aeroporto per andare in un paese ove il visto è richiesto, l'hostess di terra mi controlla e se ne sono sprovvisto neanche mi emette il boarding pass. Riuscissi nell'impresa, sicuramente sarei bloccato nel paese di destino. Per i clandestini invece porte aperte, vitto-alloggio-wifi gratis, avvocato per ricorsi a gratis e adesso anche multe per mancanza di visto pagate.... mi dite dov'è il cartello con scritto "scherzi a parte"???

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 30/09/2015 - 14:43

SAXO: ovviamente non capisci il giochino. Hai mai volato tra paesi Schengen? Ebbene per questioni di sicurezza ALL'IMBARCO devi esibire i documenti (e questo vale anche se voli tra Roma e Milano). Ma allo sbarco, proprio per il rispetto delle regole Schengen, non ci può essere controllo dei documenti. Inoltre, ti faccio notare, anche all'imbarco i documenti non vengono esibiti a una non esistente polizia di frontiera ma all'accettazione e, talvolta, anche al gate. Ad esempio io che volo spesso dalla Germania per destinazioni Schengen, faccio il chek-in via internet e i documenti non li mostro a nessuno.

sergio_mig

Mer, 30/09/2015 - 15:05

E se l'Italia vietasse i voli a Ryanair per motivi di sicurezza nazionale? Questa compagnia x i soldo farebbe qualunque cosa, quindi basta arroganze a spese nostre. L'ENAC che parla tanto di sicurezza blocchi questa compagnia, potrebbe trasportare terroristi, ma pensò che il governo se ne freghi.

paolo b

Mer, 30/09/2015 - 15:08

non credo sia compito della compagnia aerea richiedere il visto,prima dell'imbarco vi sono il contollo documenti sicurezza ecc. poi si va al gate e la compagnia chide solo la carta d'imbarco. non penso che possano vantare l'autorità per chiedere altro. all' arrivo sarà compito della polizia di frontira verificare i requisiti dei passeggeri, un extra comunitario non può passare per il corridoio riservato a passeggeri comunitari e se lo fa non è certo la compagnia a doverlo controllare.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 30/09/2015 - 15:11

Sospendere la licenza a Ryanair... finché non fará rispettare le regole.

gianchi0655

Mer, 30/09/2015 - 15:15

io sono a favore di un controllo draconiano dell'immigrazione ma in questo caso mi sento di difendere Ryan. Infatti a che titolo gli stati come Italia e Germana chiedono ad una azienda di rispettare le norma quando loro sono i primi a infrangerle.Mare Nostrum è stata di fatto una gigantesca operazione di favoreggiamento della immigrazione clandestina e la Merkel idem ha fatto con le sue dichiarazioni folli. Quando gli stati infrangono le leggi poi non possono pretendere che i singoli le rispettino, no ?

gianchi0655

Mer, 30/09/2015 - 15:15

io sono a favore di un controllo draconiano dell'immigrazione ma in questo caso mi sento di difendere Ryan. Infatti a che titolo gli stati come Italia e Germana chiedono ad una azienda di rispettare le norma quando loro sono i primi a infrangerle.Mare Nostrum è stata di fatto una gigantesca operazione di favoreggiamento della immigrazione

karl99karl

Mer, 30/09/2015 - 15:16

Almeno dovrebbero viaggiare in condizioni di sicurezza molto migliori. Però, prima di farsi prendere troppo per i fondelli da una notizia che potrebbe essere falsa ... le polizie aeroportuali .. che faranno? Dall'articolo parrebbero trasparenti!! Se, invece, è tutto vero, allor: brava Ryanair! Stai facendo un bel gesto e complimenti per l'Umanità che dimostri!

berserker2

Mer, 30/09/2015 - 15:17

A stò punto portateveli tutti gratis in Irlanda.....così si rispetta appieno il trattato di Dublino!

Ettore41

Mer, 30/09/2015 - 15:21

Allora cambiamo le regole. Non piu' sanzioni pecuniarie ma revoca degli slots di volo da quei paesi verso l'UE. Questo se a Bruxelles hanno le palle, ma ci credo poco. Sono piu' occupati a decider quale debba essere la curvatura della banana perfetta.

sorciverdi

Mer, 30/09/2015 - 15:27

Nonostante quanto ne può pensare il loro management, un aereo non è un autobus dove chiunque può salire quindi questa scelta di Ryanair mi pare sia una ragione di più per evitare quella compagnia aerea. Mi pare ovvio che ai passeggeri di un aereo debba essere garantita una certa sicurezza il ché non significa solo manutenzione, buoni piloti, eccetera, ma anche un ragionevole livello di controllo su chi sale. Questo per scoraggiare chiunque eventualmente tenti di salire con intenzioni diverse dal volare da A a B e di questi tempi in cui il terrorismo è una minaccia molto seria, anziché rendere tutto più facile e banale sarebbe meglio inasprire i controlli invece, di fatto, di permettere a qualsiasi irregolare di imbarcarsi!

Guido_

Mer, 30/09/2015 - 15:27

Ryanair fa bene: i vettori non hanno l'obbligo di verificare permessi di soggiorno o altro ma devono solo assicurarsi di accertare l'identità del viaggiatore.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 30/09/2015 - 15:30

Egregio paolo b, provi ad effettuare il checkin per un volo verso gli USA senza avere l'ESTA approvato. La carta di imbarco se la sogna. Come del resto le richiedewrebbero il passaporto per tutti i voli in atterraggio in un paese che riciede il passaorto per l'ingresso dall'Italia...

scarface

Mer, 30/09/2015 - 15:32

Si stanno attrezzando per un altro 11 settembre, magari con destinazione Roma ?

antipifferaio

Mer, 30/09/2015 - 15:34

Bene, non chiedere il visto è come non chiedere i documenti e se ce l'hanno saranno anche falsi. A questo punto che vada tutto a putta-e...che entrino tutti i terroristi del pianeta e che la UE diventi un far west. Forse solo così si metterà fine a questa farsa infinita che è l'europa...

timba

Mer, 30/09/2015 - 15:55

Mi unisco a quanto detto da Mvasconi. Provate presentarvi ad un check in per Mosca senza il visto su passaporto e vedrete cosa vi dirà il normale personale di terra della compagnia aerea (non la polizia...). Mi spiace ma il volo lo vedrete in cartolina... La polizia italiana addetta al controllo dei passaporti non controlla la presenza o meno di visti anche perché non sa dove siate diretti. Controlla il passaporto. Comunque che sia l'uno o l'altro tanto al clandestino mancano entrambe. Ma lui può...

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 30/09/2015 - 15:56

El mukhtar non cambiare le carte in tavola.Il giuoco eccome se lo capito,il sign Jacobs di Ryanair SI SALTA LA PROCEDURA D IMBARCO INTERNAZIONALE,perche e previsto anche all interno della zona UE(SE SI VOLA ALL INTERNO TRA PAESI ZONA UE) al momento del check in di un minimo di documentazione da parte del viaggiatore da mostrare.Con questa nuova e illegale procedura tutti si possono aggregare e inserirsi nel gruppo dei migranti viaggiatori ,mascherando la loro identita.Il POTERE DEL DENARO E DELLA CONFRATERNITA NON CONOSCE OSTACOLI.

berserker2

Mer, 30/09/2015 - 16:08

Beh qui non mi sembra difficile da risolvere.....se alla ryanair (ammesso che sia vero) ritengono di perseguire politiche anti commerciali che facciano pure. Posto che non si sta in mare a "salvare vite umane", con lo stesso aereo con cui hai portato clandestini in Europa, te li ricarichi sullo stesso aereo e a spese tue (della ryanair) te li riporti indietro. Anche perchè, i controlli ai gate e l'accesso ai vettori mica li fanno le hostess delle compagnie aeree.

berserker2

Mer, 30/09/2015 - 16:09

Tempo 1 anno e poi "con orgoglio" ryanair potrà fallire. 10 euro un biglietto 3mila euro la multa.....uhmm mi sembra un ottima operazione commerciale.

Ritratto di qwertyfire

qwertyfire

Mer, 30/09/2015 - 16:32

perchè loro già sanno chi sono i profughi e chi gli infiltrati? Questi fenomeni dovrebbero assumerli nei centri di accoglienza per evitare alberghi con piscina e pranzi a sbafo per almeno due anni!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 30/09/2015 - 16:37

saxo: i voli schengen sono esattamente come dei voli nazionali!

swiller

Mer, 30/09/2015 - 16:40

Non bastavno PD e NCD anche la Ryanair entra nella torta.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 30/09/2015 - 16:44

Ho iniziato a volare (per lavoro e non ho ancora smesso) nel Gennaio 1967, e da allora ad oggi, ho praticamente girato quasi tutto il mondo MAI PERÒ CON RAYANAIR. Pace e bene dal nicaragua FELIZ

Klotz1960

Mer, 30/09/2015 - 16:53

Basta togliergli subito i permessi per i voli in arrivo in Italia - e'tanto semplice.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 30/09/2015 - 17:09

commmento bocciato nonostante non abbia scritto parolacce p frasi razziste. la faccio breve: boicotto ryanair! stavo programmando un viaggio ma sceglierò un altra meta e compagnia

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 30/09/2015 - 17:44

el muktar voli nazionali , internazionali o transcontinentali sempre chiedono una documentazione all imbarco di ciascun volo, pertanto lo ribadisco la legge viene sottoposta a modificazione e saltata, grazie alla mafia associata della confraternita per i suoi intrallazzi. PROVATE A IMBARCARVI SENZA DOCUMENTAZAIONE E VEDRETE SE PARTIRETE.

franco-a-trier-D

Mer, 30/09/2015 - 19:12

OMAR COME è FATTO SCHENGEN' IO SONO STATO PERCHè CI ABITO VICINO DIMMI, CONTAPA,,LLE

marcogd

Gio, 01/10/2015 - 11:53

L'Unione delle Repubbliche Socialiste Eurabiatiche sta rivelando tutto il suo splendido incasinamento.