Sale sul tetto del centro commerciale e cade, volo di 40 metri. Morto quindicenne

Un ragazzo di 15 anni è morto dopo essere caduto nella condotta di aerazione del centro commerciale Sarca di Sesto San Giovanni, alle porte di Milano. La tragedia è avvenuta intorno alle 22.30 di sabato

Doveva essere un gioco, ma è finita in tragedia. Un quindicenne arrampicatosi sul tetto di un centro commerciale, è precipitato per circa 40 metri ed è morto. L'incidente è avvenuto sabato sera, intorno alle 22.30, al centro sarca di Sesto San Giovanni (Milano). Era salito sul tetto della struttura con un gruppo di amici. Il ragazzo è caduto nella condotta dell'aria. Molto difficile raggiungerlo per prestargli i soccorsi: i vigili del fuoco hanno dovuto utilizzare le fiamme ossidriche. Quando l'hanno raggiunto aveva già perso i sensi. Portato all'ospedale Niguarda in condizioni molto gravi, per il giovane non c'è stato nulla da fare.

Una pericolosa bravata

Avevano scavalcato cancelli e recinzioni ed erano arrivati sul punto più alto del centro commerciale, sopra il cinema Skyline: tutto per immortalare con un selfie la conquista del tetto. È la prima ricostruzione fatta dalla polizia di Sesto San Giovanni, che ieri sera è intervenuta dopo la caduta del ragazzo all’interno di una condotta per l’aria nel centro commerciale. Il volo di decine di metri non ha lasciato scampo al ragazzino.

Il ragazzo è caduto dall’imboccatura del grosso tubo finendo al secondo piano sotterraneo dello stabile. Nessuna grata di protezione ma solo un piccolo parapetto che non gli ha impedito di scavalcare e finire di sotto. Un gruppo di "bravi ragazzi" - come li definiscono i poliziotti di Sesto San Giovanni, intervenuti sul posto dopo la tragedia - quello di cui faceva parte il giovane, spinti solo dalla voglia di immortalare un’impresa. Una decina in tutto, coetanei del 15enne, sono saliti sul tetto del centro commerciale tramite una scala esterna, riuscendo facilmente a superare le recinzioni; sono arrivati in cima e lì hanno scattato qualche foto; poi, nel tentativo di scendere qualcosa per uno di loro è andato storto. I ragazzi, stando alle prime informazioni, non avevano né bevuto né fumato; quando si sono accorti di quello che è accaduto sono stati loro stessi a chiamare il personale del centro commerciale per chiedere aiuto. Dietro la tragedia non ci sarebbe stato nessun inseguimento, né il tentativo di scappare dalla vigilanza del centro commerciale, ma solo una mossa azzardata rivelatasi fatale.

Commenti
Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 16/09/2018 - 09:27

Vuoto cerebrale. Il guaio è che sono in tanti, troppi!

carpa1

Lun, 17/09/2018 - 08:45

Che ci volete fare, è la selezione naturale!