Salerno, trafugata nel cimitero di Agropoli la salma di un giovane deceduto in un incidente

Sull’episodio stanno indagando i carabinieri, che sono stati avvisati dai custodi, i quali in mattinata si sono accorti del furto della salma

È giallo ad Agropoli, nel Salernitano, dove alcuni ignoti hanno fatto irruzione nella notte nel cimitero cittadino, forzando il cancello di ferro, e hanno portato via una salma. Dopo aver spaccato la lapide hanno estratto il corpo di un giovane 19enne morto diversi anni fa in un incidente stradale a Capaccio e lo hanno rubato.

Sull’episodio stanno indagando i carabinieri di Agropoli, che sono stati avvisati dai custodi del cimitero, i quali in mattinata si sono accorti del furto della salma. I militari non escludono nessuna pista, ma è evidente che chi ha trafugato il corpo senza vita del giovane ha studiato ogni minimo particolare.

Ora bisogna capire perché dopo tanti anni qualcuno ha deciso di portare via i resti di quel ragazzo, che nel maggio del 2006 morì in seguito ad un tragico incidente stradale. Il suo decesso divenne un caso giudiziario, poiché in seguito alla denuncia dei familiari dopo sette anni venne condannata la donna che era medico di turno in ospedale e prestò i primi soccorsi al giovane. L’operatrice sanitaria fu condannata per omicidio colposo non avendo effettuato, secondo i giudici, le cure in tempo utile.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?