Salta il collegamento con la Spagna: slitta l'udienza per Igor il russo

Il giudice italiano è stato costretto a rinviare tutto al 30 gennaio. Il problema tecnico pare sia dipeso dall'organizzazione degli spagnoli

Il processo a carico di Igor il Russo viene rinviato ancora una volta. E a questo giro il motivo è quasi comico: il collegamento telematico con il carcere di Saragozza, in Spagna dove Norbert Feher è detenuto, non funziona.

Tutto era pronto per collegarsi in video con la Spagna, ma al tribunale di Ferrara hanno avuto una brutta sorpresa. A causa dei problemi tecnici - sorti, a quanto pare, in terra iberica - era impossibile partire con la videoconferenza. Prima il gup ha acconsentito a rinviare l'udienza di mezz'ora, per consentire un nuovo tentativo. Quindi, fallita anche la seconda prova, ha rimandato tutto al 30 gennaio.

Oggi il giudice Alberto Ziroldi avrebbe dovuto pronunciarsi sulla richiesta di rito abbreviato inoltrata dalla difesa di Igor, accusato dell'omicidio del barista Davide Fabbri e della guardia Valerio Verri, uccisi nell'aprile 2017 fra le province di Bologna e Ferrara.

L'iter giudiziario a cui è sottoposto Feher sembra particolarmente lungo e complesso: il "russo", com'è noto, fu arrestato in Spagna poco meno di un anno fa e da allora è detenuto in carcere in quel Paese. Le autorità iberiche hanno chiesto di processarlo prima in Spagna e poi in Italia.

In un primo momento sembrava che non fosse possibile nemmeno realizzare un collegamento video. Ma ora che tutto pareva pronto per iniziare, ci si è messo di mezzo pure il problema tecnico.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 28/11/2018 - 18:47

Fatelo sparire. Inutile perdere tempo con questo assassino.

Antenna54

Mer, 28/11/2018 - 19:06

Lasciatelo in Spagna, sicuramente sarà custodito meglio che in Italy. E non uscirà presto ...!