Saluti romani per Ramelli, tutti assolti in appello

I sedici imputati erano accusati di apologia di fascismo per aver partecipato, nel 2013, alla commemorazione di Sergio Ramelli, facendo il saluto romano. La Russa esulta

Sergio Ramelli, il giovane studente di destra rimasto ucciso a Milano dopo una violenta aggressione subita nel marzo del 1975 da parte dei militanti di Avanguardia Operaia, ogni anno viene ricordato nella sua città. Ed ogni anno, puntualmente, si registrano le solite polemiche perché, per strada, si vedono diverse mani alzate. È di oggi la notizia che la Corte di appello di Milano ha assolto sedici persone denunciate per aver fatto il saluto romano durante la commemorazione di Ramelli nel 2013.

Già nel marzo 2016 la Cassazione aveva assolto due manifestanti di Casapound, chiarendo che il saluto romano non è reato se ha intento commemorativo e non violento. E in tal caso, quindi, può essere considerato una libera "manifestazione del pensiero" e non un attentato alla tenuta dell'ordine democratico.

Esulta il senatore Ignazio La Russa: "Un'altra assoluzione, due su due - dice all'Adnkronos -. La dedico al mio amico Fiano (senatore dem, ndr), perché è venuto il tempo di distinguere il grano dal loglio: una cosa è il rispetto e la tutela dell'ordine democratico e un'altra inseguire fantasmi che non esistono". Da avvocato La Russa è parte del collegio legale che ha difeso davanti alla Corte d'Appello di Milano i 16 militanti di destra radicale accusati di apologia di fascismo.

Commenti
Ritratto di babbone

babbone

Ven, 13/09/2019 - 17:39

la ragione vince sempre sull'odio.....ma fatevela na ragione. ora rosicate tanto siete abituati.

27Adriano

Ven, 13/09/2019 - 18:02

Scommetto quelli dell' anpi avranno sicuramente un megatravaso di bile. A fiano, fervente e maniaco antifascista, si saranno sicuramente allungati i sopracciglioni......

Popi46

Ven, 13/09/2019 - 18:17

Classico uso volgarmente ideologico di due pesi e due misure Fascismo e comunismo sono state le due facce della medesima medaglia, ambedue non democratiche e ambedue con largo seguito popolare, ma il fascismo viene demonizzato, il comunismo, che di morti ne ha fatti molti di più, in giro per tutto il mondo, festeggiato (solo qui da noi,in verità). Potenza della propaganda “democratica” o disonestà intellettuale?

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 13/09/2019 - 18:20

Koraggio komunistacci, con una bustina di maalox passa tutto.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 13/09/2019 - 19:33

ecco come si intasano i tribunali..per il nulla!!e magari,ora qualche associazione puo' anche fare ricorso i n cassazione!!

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 13/09/2019 - 19:59

BabbeoXSEmpre, PanteganaVolse, Tontonno, ve l'ho gia' detto sukate?? No? Allora sukate...LOLOL E quando la causa per la chiusura degli accounts da parte di facebook sara' vinta, sukerete anche di piu'..LOLOL Paga Sukenberg!!!

Destra Delusa

Ven, 13/09/2019 - 23:45

La Russa è parte del collegio legale che ha difeso i 16 militanti della destra estrema accusati di apologia di fascismo. CI SARA' UNA RAGIONE, O FORSE UNA SIMPATIA PER IL BEL TEMPO CHE FU.

Destra Delusa

Ven, 13/09/2019 - 23:48

X babbone L'odio anima soprattutto chi dice, "ti stupro" oppure "di do fuoco insieme ai tuoi figli" per rivendicare una casa popolare assegnata ad una madre migrante. Tutta gente eccitata e supportata dalla destra estrema.