Usa, i pompieri salvano un procione intrappolato in un tombino

Negli Stati Uniti un esemplare di procione era rimasto incastrato in un tombino stradale. L'animaletto è stato liberato grazie a del sedativo

Un procione era rimasto incastrato in un tombino e rischiava di morire se non fossero intervenuti otto vigili del fuoco e un veterinario per liberare la sua testa dalla stretta grata di metallo.

Vittima della disavventura un esemplare di procione, che durante una gita spensierata in una cittadina del Massachusetts, negli Stati Uniti, era caduto in un tombino stradale. La testa dell’animaletto era rimasta intrappolata a livello dell’asfalto e ha attratto l’attenzione di un ciclista che stava passando per caso in quella zona.

I tentativi andati a vuoto e la liberazione

L’uomo ha avvisato il Newton Fire Department e i pompieri sono subito entrati in azione. Il primo tentativo, che prevedeva di cospargere sapone attorno al collo del procione e tirarlo fuori da buco, non è andato a buon fine. Anche il secondo tentativo è stato un flop, perché a niente è valso sfilare la grata sperando che l’animaletto si liberasse da solo.

Neppure un addetta al controllo degli animali è riuscita a compiere il salvataggio, per il quarto tentativo fallito. A liberare il procione è stato un veterinario che ha utilizzato del sedativo per tranquillizzarlo; i muscoli del piccolo si sono rilassati e la testa è finalmente uscita dalla grata.

Il procione, dopo essersi risvegliato dal sedativo, è stato liberato in un bosco.

Commenti

Divoll

Dom, 04/08/2019 - 20:36

Uno degli animaletti piu' simpatici che esistano.

maxxena

Dom, 04/08/2019 - 23:45

l'unico a finire "dietro le sbarre"...sembra la metafora della nostra giustizia....

seccatissimo

Lun, 05/08/2019 - 03:01

Mi piacciono queste notizie positive a lieto fine !