Salvini fermi i nuovi comunisti

Nella sua rincorsa a contrastare l'ascesa di Matteo Salvini, Luigi Di Maio sta spostando il baricentro del governo sempre più a sinistra

Non si può governare un Paese con l'odio sociale. Nella sua rincorsa a contrastare l'ascesa di Matteo Salvini, Luigi Di Maio sta spostando il baricentro del governo sempre più a sinistra. Ma una sinistra ideologica e veterocomunista, ben oltre il Pd. In un'intervista a La Verità, ieri ha confermato di volere mettere mano nelle tasche dei pensionati, che lui chiama «d'oro» ma che in realtà sono dei benestanti in linea - sia pure al ribasso - con i redditi percepiti durante l'età lavorativa. Prima aveva messo l'asticella del furto di Stato a cinquemila euro, ora l'ha abbassata a quattromila, domani chissà, perché come noto i ladri non si pongono limiti.

Non avendo mai lavorato un giorno in vita sua, Di Maio odia tutto ciò che è un successo altrui. Le sue infauste previsioni sul futuro di Mediaset - cosa senza precedenti da parte di un ministro in carica nei confronti di un'azienda privata - ieri hanno fatto crollare il titolo in borsa del Biscione, che in poche ore ha perso cento milioni di capitalizzazione, soldi sottratti allo sviluppo e quindi al mercato del lavoro (senza contare il danno ai piccoli risparmiatori).

Questo ministro è un pericolo, pensa che governare sia come stare tutto il giorno a spararle grosse su Facebook. Ieri ha detto che le banche sono come la mafia. Ora, che le banche non siano stinchi di santo è noto ma restano - a differenza di Cosa nostra - l'architrave delle società moderne. Se chiudono le banche si torna nelle caverne, cosa peraltro teorizzata in tempi non lontani dal suo maestro Beppe Grillo quando propose la «decrescita felice».

Non si governa odiando le imprese, disfacendo il Jobs act che è l'unica cosa passabile fatta dal governo Renzi. Nel «decreto dignità» annunciato ieri sono infatti contenute norme per impedire i contratti a termine, che non saranno il massimo ma sono pur sempre meglio della disoccupazione. E contemporaneamente, nella stessa legge, si puniscono gli imprenditori che, disperati, delocalizzano all'estero, rendendoli di fatto prigionieri delle utopie grilline.

Mi fido di Salvini, non di questi neo comunisti. E mi domando fino a dove la Lega sarà disposta ad assecondare scelte che vanno contro la sua storia, ma soprattutto contro la sua gente che non vive di rancori né nella realtà virtuale tanto cara ai soci grillini.

Commenti

gio777

Mar, 03/07/2018 - 18:00

Invece lo trovo perfetrtamemnte in linea con l'elettorato leghista, fatto da piccoli imprenditori, artigiani, commercianti i quali: A) NON DELOCALIZZANO B) ASSUMONO SOLO SE STRETTAMENTE NECESSARIO E CON INTENZIONI SERIE altrimenti si rivolgono ai lavoratori interinali.... magari si potrebbe ripristinare il voucher, ma questa è un'altra storia.

investigator13

Mar, 03/07/2018 - 18:03

alla fine doveva accadere il 5s in opposizione alla Lega essendo due teste diverse. Il via lo ha dato Fico, non solo; con i porti che devono restare aperti ma è andato oltre proclamatosi il capo dell'estrema sinistra. ovvero come tendere un amano al Pd. Adesso che il 5s impronta la sua politica… del caxxo, vedrete quando durerà questo governo.

VittorioMar

Mar, 03/07/2018 - 18:06

..e i magistrati chi li FERMA ??

Giorgio5819

Mar, 03/07/2018 - 18:08

I comunisti vanno sterilizzati comunque, a prescindere, sono la peggior razza.

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Mar, 03/07/2018 - 19:08

Tutti necessitano denaro vogliase per pagare il mutuo, inaspettate spese, etc. etc.. Non sta possibile che possaci essere stata il giorno antecedente una vendita allo scoperto x poi il giorno dopo ricoprirsi allo minore prezzo?!

Cheyenne

Mar, 03/07/2018 - 19:17

SALVINI DEVE TENERE A BADA QUESTO PAZZO NON E' POSSIBILE CHE UN PRIMARIO PRENDA DI PENSIONE QUANTO UN OPERAIO.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 03/07/2018 - 19:26

Concordiamo con la sua richiesta di chiarimenti da parte del Partito della Lega; sappiamo la fatica nel capitalizzare i propri risparmi e non invidiamo nessuno che abbia possibilità maggiori di spesa; questo è non solo liberismo e moderazione ma buon senso a pranzo, cena e colazione; una medicina che fa soltanto bene. Forza Italia e shlòm.

INGVDI

Mar, 03/07/2018 - 19:31

Non credo che l'appello del Direttore sarà accolto da Salvini. Anche per il capo della Lega, ormai, si è capito che il potere viene prima degli ideali.

Ritratto di Muk

Muk

Mar, 03/07/2018 - 19:46

Quelli li fermiamo noi Direttore, noi del popolo, ma fermiamo anche la destra liberal :)

Ggerardo

Mar, 03/07/2018 - 19:46

Salvini con questi sta. Per il potere, il potere, nient'altro che il potere. Contenti quelli che hanno votato per lui e pensano che l'unico problema dell'Italia siano quei poveracci che arrivano sui barcoi

Altoviti

Mar, 03/07/2018 - 20:22

Se sposta il governo a sinsitra Di Maio si condanna e condanna i 5 Stelle perché gli italiani schifano la sinistra dove fioriscono i partiti dediti alla distruzione del paese, che calpestano i diritti del popolo e che inneggiano ai migranti.

akamai66

Mar, 03/07/2018 - 20:24

Ben detto Direttore! In sintesi, allo stato dell'arte, nel Paese allignano due pensieri PERVERSI, l'uno è l'ANTIFASCISMO VISCERALE ed ha una sua precisa collocazione nei social clerico marxisti del PENSIERO UNICO, l'altro,purtroppo si è palesato nel governo, componente 5*, ed è l'ANTICAPITALISMO.Per contro manca completamente, nel Paese, un pensiero morale e intellettuale,razionale e storico,democratico e costruttivo.Sarà tale mancanza che ci condurrà INEVITABILMENTE alla decadenza.

Altoviti

Mar, 03/07/2018 - 20:26

Il fatto che non abbia mai lavorato avrebbe dovuto impedirgli di essere votato perché di tante cose e fatiche non se ne rende conto, esattamente come Renzi che "lavorava" nella ditta di papà pare come unico dipendente a tempo indeterminato e ben pagato mentre gli altri prendevano stipendi da 400 euro con contratti precari secondo la stampa.

Altoviti

Mar, 03/07/2018 - 20:31

@Ggerardo: quelli che arrivano sui barconi non sono poveracci ma parte della classe media africana, sono nutriti meglio di tanti italiani e sono anche ricattatori al nostro buon cuore, stanno colonizzando la penisola, portano insicurezza e dunque degrado e povertà. Questi "migranti" sono proprio il problema nuemro uno dell'Italia e hanno anche un'incidenza negativa sulla nostra economia in termini non solo di costi e di immagine per i nostri prodotti e il Turismo ma anche perché provocando insicurezza e degrado provocano una stretta sulle spese ed i progetti di investimo degli italiani.

cesarerusso

Mar, 03/07/2018 - 20:38

Ricordo al Dott.Sallusti,che l'unica esperienza politicamente significativa del comunismo italiano,il PCI,ha sempre prospettato una fruttuosa collaborazione tra il mondo del lavoro e le imprese.Che le elaborazioni delle schegge estremiste,vengano riutilizzate da Di Maio è un segno dei tempi...pessimi.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Mar, 03/07/2018 - 21:02

Mi fido di Salvini, non di questi neo comunisti. Quoto... e spero che quanto prima l'elettorato si regali un governo "Lega e basta".

venco

Mar, 03/07/2018 - 21:50

Non sono solo comunisti ma quel che è peggio è che sono anarchici e da sempre, cioè nemici delle istituzioni Nazionali

clickexange

Mar, 03/07/2018 - 21:59

che un direttore di giornale parli ancora di comunisti nel 2018 fa capire perche' i giornali non si vendono piu'.....

oracolodidelfo

Mar, 03/07/2018 - 22:32

Ggerardo 19,46 - i poveracci non sono quelli che arrivano col barcone. I poveracci sono quelli che sono tutt'ora nelle zone di conflitto, fame, miseria e malattie, che non hanno soldi per pagare gli scafisti e che sono pelle ed ossa!

Ritratto di filospinato

filospinato

Mer, 04/07/2018 - 00:29

Cheyenne 19:17 vuole che i primari italiani che si sono già ingrassati per bene durante l'attività lavorativa continuino con la stessa dieta anche dopo i settantanni? vuole farli scoppiare di salute? non ritiene sia meglio che ad una certa età inizino ad attingere all'adipe preziosamente celato dai camicioni bianchi?

forzanoi

Mer, 04/07/2018 - 06:26

La pura follia di un grande esperto di lavoro. E' il delirio di onnipotenza di un dilettante allo sbaraglio che con i suoi editti cerca di contrastare la maggiore visibilità dell'alleato di governo! Questo Robin Hood è un pericolo per tutti , crea odio sociale soltanto nella speranza di una manciata di voti in più che gli verrebbero dai fannulloni fantubisti che sperano di sopravvivere con le elemosine! L'unica cosa che paga nella vita è il duro lavoro!

rudyger

Mer, 04/07/2018 - 07:24

"sono dei benestanti in linea con i redditi percepiti durante l'età lavorativa". Dott. Sallusti, è vero. Ma quanti di questi redditi sono stati regalati - per non dire defraudati- a 200 o 300 mila € l'anno - a dir poco - pur se pagando i contributi ? Politici che hanno 2 o 3 pensioni (vedi Amato per esempio o Napolitano ) che a 80-90 anni la pensione se la può portare nella tomba ! e un povero disgraziato che ha lavorato 40 anni porta a casa - se va bene - 1000 € al mese perchè non ha potuto versare i contributi di Amato o Napolitano, sempre per fare un esempio. Questa è giustizia, domando !

mila

Mer, 04/07/2018 - 07:42

Mi spiace per Sallusti, ma e' necessario dare ai giovani italiani posti di lavoro stabili, altrimenti non potranno mai pensare di farsi una famiglia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 04/07/2018 - 08:04

Direttore, purtroppo hanno messo ministro del lavoro uno che non ha mai lavorato, come mettere un medico a ministro dei trasporti. Ah, i komunisti l'hanno fatto e anche ben altro.

INGVDI

Mer, 04/07/2018 - 08:09

La componente comunista nei 5s è predominante (appropriato è il termine grillocomunismo). E' naturale che possa manifestarsi come con il decreto dignità. Matteo Salvini ha affermato che devono curarsi quelli che parlano ancora di comunismo (anche il direttore Sallusti?), forse non conosce bene la natura dei pentastellati. Più probabilmente non vuole ammettere l'errore fatto con l'accordo con i 5s, e si rifugia nella negazione.

Mborsa

Mer, 04/07/2018 - 09:27

Trovo una evidente sproporzione tra il livello delle lamentele e la modestia delle misure contenute nel decreto "dignità". E' solo un piccolo decreto con misure burocratiche che alla fine resteranno lettera morta, ammesso che escano dal Parlamento in quella forma. Bisogna tenere presente che un singolo contrattista ha bisogno di parte del tempo di un dipendente formato e quindi costa troppo in termini di tempo dedicato. Solo aziende di una certa dimensione possono trarre vantaggio dai contrattisti, perché ne possono assumere diversi in uno stesso ambito, da gestire con un solo dipendente. Non è propriamente l'elettorato tipo della Lega a trarre vantaggio dai contratti a termine, pensiamo ad es. alle migliaia di assunzioni a termine della Fiat! Cui prodest la lotta contro la regolamentazione del decreto di ieri?

trademark

Mer, 04/07/2018 - 09:35

Caro Sallusti e cari amici collaboratori del Giornale, capisco benissimo il vs. stato d'animo nei confronti di questo esecutivo (che poi, per certi versi, è anche il mio) però credetemi, non continuate su questa falsariga di buttare alle ortiche tutto quello che partorisce il governo. Nell'animo di noi di dx ci sono tante cose valide e se si perde qualcosa in fatto di liberalismo, guadagneremo tante altre cose che ci sono state precluse dai governi di sx. P.S Smettetela per favore con la storia delle pensioni: chi tanto ha guadagnato durante l'attività lavorativa se adesso si lamenta di qualche ipotetico ritocco alla meno pianga se stesso che in precedenza NON E' STATO CAPACE DI GESTIRE LE SUE ENTRATE.

tonipier

Mer, 04/07/2018 - 09:51

" EGREGIO DIRETTORE" Lei chiede qualcosa di bello difficilmente da fermare, come cercare un ago nel pagliaio. Il comunismo si è ramificato come l'edera, lo troviamo in tutti i posti più impensati..per riconoscerli basta poco...oltre ad essere passivi sono oltretutto dei grandissimo maleducati provenienti dal sottofondo delle taverne...non Le dico cosa succede negli ospedali. Chiudo

sparviero51

Mer, 04/07/2018 - 09:56

SI SONO BEVUTI TUTTI IL CERVELLO !!!

sparviero51

Mer, 04/07/2018 - 09:58

ERA MEGLIO IL CAOS RISPETTO A QUESTI SEDICENTI "RESPONSABILI !!!

Luchy

Mer, 04/07/2018 - 10:11

gio777 Mar, 03/07/2018 - 18:00 Invece lo trovo perfetrtamemnte in linea PENSO CHE LEI NON ABBIA CAPITO UNA MAZZA, LE PICCOLE IMPRESE CHE LEI ESALTA ( E MI STA BENE ) ASSUMONO SE RIMANGONO IN VITA MA QUESTO SUCCEDE SE LE GRANDI RIMANGONO A DARE LORO IL LAVORO, CHE NON VIENE DAL CIELO.

Ritratto di Idiris

Idiris

Mer, 04/07/2018 - 10:12

Questo governo comincia a piacermi anche se non lo ho votato. Aspettiamo altri provedimenti come reddito di cittadinanza, case popolari ed aumenti per gli assegni di prima infanzia e cosi via. Cordiali Saluti.

Papilla47

Mer, 04/07/2018 - 10:21

Ad ogni iniziativa di questo governo scatta una reazione inspiegabile. Forse perchè è di moda contrariare tutto solo per far sentire voci ormai spente o forse perchè è ancora presente nelle loro menti il concetto del predominio. Bla bla monotono per far cambiare opinione agli elettori. Cambiate metodo il recupero sarà difficile perchè dovrete dimostrare di essere disposti a rinunciare ai vostri benefici. Sarà dura

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 04/07/2018 - 11:19

Io invece ho imparato a non fidarmi di nessuno. In politica stipulare dei contratti è una scemenza, farlo col grillame è sospetto di osmosi culturale se non altro sopravvenuta. Il grillame è figlio del web e dei social che sono vere perversioni culturali. Venera un santone che ha più tette che cervello e che le spara grosse ed a vanvera senza che nessuno controlli. Può capitare che una società degradi per vari motivi : mafia fascismo e comunismo sono le ideologie pervasive nel paese e l'Europa che ci controlla giudica e disprezza fa il resto. Il corpo sociale sembra non capire, come già durante il fascismo, i rischi che si corrono e poche sono le voci che li denunciano, come già durante il fascismo. Prevedo che la Lega sarà risucchiata in questa crisi culturale, spersonalizzata e resa prona ai soli problemi contingenti e il ridicolo contratto si esaurirà in una collaborazione politica.

INGVDI

Mer, 04/07/2018 - 12:06

Il 60% degli italiani ha fiducia in questo governo. Incredibile! Spero che il mancato senso critico sia dovuto all'inebriante luna di miele in atto. Prima si torna alla lucidità mentale meglio è per tutti. L'invito è rivolto soprattutto alla Lega, prima che si concretizzi il disastro culturale previsto dal pessimista (forse a ragione) mauriziogiuntoli. Buon risveglio cari amici della Lega e del centrodestra.

rino biricchino

Mer, 04/07/2018 - 12:25

Sallusti,qui se c'è qualcuno che è rimasto "vetero" è lei ed il suo capo, ancora con questa lotta allo spauracchio comunista!

rino biricchino

Mer, 04/07/2018 - 12:30

Poi un altra cosa: "Non si governa odiando le imprese, disfacendo il Jobs act che è l'unica cosa passabile fatta dal governo Renzi. Nel «decreto dignità» annunciato ieri sono infatti contenute norme per impedire i contratti a termine..." mi raccomando,sempre contro i lavorati! ecco perchè siete sprofondati nel nulla elettorale. p.s. non vi rendete conto che ormai anche le "imprese" che tanto difendete non sono piu fatte di italiani, ma di squali investitori stranieri. Non esiste piu l'impresa italiana come una volta, è diventata minoranza: difendete una categoria che nemmeno vi porta piu voti!

pardinant

Mer, 04/07/2018 - 12:47

Sono d'accordo sulla valutazione di una deriva sinistroide estrema ed è stato questo il motivo per cui non ho votato 5S. D'altra parte è indubbiamente giusto cercare di livellare le diversità sociali incrementatesi negli ultimi decenni, ma si deve fare molta attenzione, siamo una società liberale ed in essa ad ogni azione corrisponde una reazione, che non dovrebbe andare contro lo sviluppo e la giustizia sociale. Per lo sviluppo si deve sicuramente intervenire, naturalmente con estrema oculatezza, eliminando vincoli praticamente inutili e dannosi allo sviluppo sia per le imprese che per i privati come per l'edilizia dai mille vincoli, che allo stato attuale, possono spendere i loro soldi solo per comprare prodotti voluttuari, troppo spesso importati, vedi auto. Segue

pardinant

Mer, 04/07/2018 - 12:52

seguito Data la vocazione di questo Strano Paese dovrebbe essere incentivato al massimo il turismo mentre pare si voglia respingere con autostrade dal costo esorbitante, parcheggi ovunque a pagamento e spiagge cementificate o meglio ombrellificate. In Paesi nostri concorrenti come ad esempio la Spagna, questo non esiste e "ci stanno facendo le scarpe". Aggiungiamo la nostra burocrazia proverbiale che fa si che tutto sia lungo, costoso e incerto e così diamo una risposta certa al nostro mancato sviluppo e il perchè un Paese che ha tutte le caratteristiche per essere ricco, in pratica sia in bancarotta.

Paolo17

Mer, 04/07/2018 - 13:01

Sallusti, ma lei è ingenuo o lo fa? Mi perdoni: ma come può pretendere che un comunista (Salvini, comunista padano e frequentatore a suo tempo dei Centri Sociali), che economicamente propone ricette più socialiste dell'ex URSS, che ha un elettorato rpveniente prevalentemente dalla sinistra, assolutamente anti-liberale e statalista, che si è fatto pubblicità grazie ai barconi e agli zingari, come può pretendere caro direttore, che ci salvi dai nuovi comunisti? Incredibile.

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 04/07/2018 - 13:52

Salvini dovrebbe far presente a Di Miao che alla luce dei recenti sondaggi la Lega ha superato il m5s in percentuale per cui il Governo dovrebbe venir ridimensionato e la Lega dovrebbe aver maggior peso. Se non gli sta bene si sciolga il 'contratto' e si vada a nuove elezioni.

mariolino50

Mer, 04/07/2018 - 14:15

Il jobs act l'unica cosa buona fatta da Renzi, la più schifosa. Ha coronato un sogno della confindustria, ovvero il precariato totale, nessuno deve avere un posto di lavoro minimamente sicuro, tutti licenziabili a piacere senza motivo, o solo perchè non ti inchini al capo. Poi si lamentano che i giovani non fanno figli, anche mia figlia e il suo ragazzo sono precari a partita iva, senza possibilità di programmare un minimo di futuro, pur ancora foraggiando in abbondanza credo che nipoti non ne vedrò mai, e questo vale per milioni di persone. Permettere la finta partita iva ai lavoratori, spacciandoli per libeir professionisti o piccoli industriali, è un'altra porcata creata da chi diceva di difendere gli operai e simili, o saranno davvero venduti ai padroni. I sindacati con le finte sinistre al governo non hanno mosso foglia contro queste porcherie.

mcm3

Mer, 04/07/2018 - 14:27

Ma Direttore, questo e' il Governo piu' di destra degli ultimi 50 anni e Lei ancora parla di Comunisti, La solita strumentalizzazione della realta' che fate quando si propone qualcosa che va contro gli interessi di chi in questi anni ha pensato esclusibvamente ad arricchirsi, fregandosene completamente della crisi e dei diritti dei lavoratori, riuscoite perfino a giustificare chi prende soldi pubblici e successivamente, licenzia tutti e li investe all'estero..siete veramente spudorati, ormai la disperazione di vedere che non contate piu' nulla vi ha fatto perdere la ragione

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 04/07/2018 - 14:34

Tranquilli, i 5s non possono toccare le pensioni, anche se d'oro: sui diritti acquisiti la legge è chiara. Un conto sono quelle già liquidate e quindi intoccabili, un conto quelle da liquidare, quindi non ancora formalizzate, e pertanto suscettibili di ricalcolo. Infine sono d'accordo con investigator13 per quanto riguarda la durata di questo governo.

idleproc

Mer, 04/07/2018 - 14:54

Qaundo potenziali rivoluzionari veri e conservatori veri, non solo in Italia, si mettono insieme per tirare il freno su quella che maldestramente viene chiamata globalizzazione e accessori, vuol dire che il problema all'orrizzonte è veramente grosso. Anche se non ben razionalizzato da tutti, "a pelle", lo capiscono in modo naturale nei due ruoli. Difficile vincere, forse impossibile vista l'inerzia accumulata da tutta la spazzatura nella dinamica del sistema in fase terminale ma è un tentativo da fare, sarebbe il primo riuscito nella storia sistemica. Il mondo sta andando furori di testa un'altra volta ma questa volta, comunque vada, andrà da male. Capirete dopo ma non è una gran soddisfazione.

clickexange

Mer, 04/07/2018 - 14:56

la lega col piffero ha passato i 5stelle, certo solo nei sondaggi, quando safra' finita' la campagna elettorale di salvini e nessun risultato verra' raggiunto le percnetuali cambieranno e per lagioa del direttore aumentera' forza italia e aime anche i sedicenti comunisti.....

Ritratto di Buggiomar

Buggiomar

Mer, 04/07/2018 - 14:56

Egregio Direttore, condivido molti passaggi del fondo, soprattutto la sua difesa dei contratti di lavoro a termine, che sono senza dubbio meglio della disoccupazione; dissento, invece, dall'indulgenza da Lei riservata a quegli imprenditori che delocalizzano in barba ai finanziamenti e ai sostegni ricevuti. Fuggire all'estero col "bottino" in cerca di manodopera a basso costo non mi pare una pratica condivisibile.

pisquanozzi

Mer, 04/07/2018 - 15:54

Stim.mo Direttore, il comunismo non può essere fermato. Esso rinasce sempre per il semplice fatto che è intrinseco alla natura dell'uomo, alla sua condizione, alle sue prerogarative. Può venir meno al verificarsi di un'unica condizione: il completo affrancamento dell'uomo dai suoi bisogni, in una società in cui a ciascuno viene dato non secondo il merito ma secondo il bisogno. Non furono forse cacciati Adamo ed Eva dall'Eden, a inizio della loro condizione sciagurata di uomini sudati e femmine partorienti nelle relative doglie? La naturale conclusione di questa condizione sono pelli asciutte e parti indolori. Che l'uomo perseguirà sempre e comunque fin tanto che la sua razza sopravvive.

INGVDI

Mer, 04/07/2018 - 16:01

Mi chiedo cosa può essere successo in Salvini (che ho votato) per innamorarsi di Di Maio e fare il contratto di matrimonio M5s-Lega, due soggetti che hanno visioni opposte della realtà, un inciucio insomma. Ho pensato che in Salvini fossero riaffiorati vecchi amori comunisti: un incontro sinergico, quello con i 5s, che ha fatto amplificare idee e propositi di sinistra. E' quello che è accaduto. E' in atto, infatti nella Lega, una pessima contaminazione da grillocomunismo.

Atlantico

Mer, 04/07/2018 - 17:46

Normale che Sallusti si schieri per "mano libera alle imprese".

lonesomewolf

Mer, 04/07/2018 - 19:16

SPERIAMO CHE SALVINI CI RIESCA...

lonesomewolf

Mer, 04/07/2018 - 19:16

SPERIAMO CHE SALVINI CI RIESCA...

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 04/07/2018 - 19:46

Il vero problema è capire cosa debba fare questo governo. Salvini ha prontamente approfittato della situazione per bloccare la nuova ondata di immigrati provenienti dai paesi islamici, ma non vedo la possibilità di portare avanti un governo totalmente squilibrato, sia soggettivamente che oggettivamente, cioè tanto nella propensione politica dei suoi componenti, quanto nei programmi concreti che essi si propongono. Pare che si siano tutti dimenticati di quanto avevano promesso agli elettori e vanno avanti convinti di poter "riformare" il Paese, quando é chiaro che ad ottobre, FINALMENTE, si dovranno fare i conti. Salvini finora ha raccolto gli applausi del centro destra, però ciò che ci aspetta, inesorabilmente sono nuove elezioni, inevitabili. Allora LA VOGLIAMO VARARE UNA LEGGE ELETTORALE A DOPPIO TURNO? Si o No?

niikkijus66

Mer, 04/07/2018 - 23:34

Gentile Sallusti Lei non sa nemmeno chi siano i comunisti. Io ad esempio sono convintamente favorevole: 1) alla elim inazione della famiglia quale istituto borghese. I bambini vanno sottratti tutti alle famiglie di origine e reclusi in campi di educazione dove riceveranno istruzione e indrottinamento marxista-leninista 2) Collettivizzazione di tutti i mezzi di produzione, abolizione della libertà di stampa (Ella nella mia ottica sarebbe già in un gulag per riabilitarsi). Noi comunisti siamo estremamente sicuritari. Quindi processi sommari e reintroduzione della pena di morte quale pena esemplare. Io sono comunista non Di Maio o i 5 Stelle. Questi ultimi sono semplicemente degli incapaci!

Doc47

Gio, 05/07/2018 - 00:11

Filospinato. Sono un chirurgo da poco in pensione dopo 40 anni di lavoro A TEMPO PIENO (spiegazione solo in Ospedale pubblico) e non ho accumulato adipe durante la mia attività lavorativa. Come migliaia di miei Colleghi ho studiato molto, lavorato moltissimo giorno e notte, festivi, Natale, Pasqua, estate, reperibilità diurna e notturna. Indubbiamente è stata una scelta responsabile e personale ma che mi ha ripagato non in EURO ma con altre monete e senza odore di santità. Vorrei ricordarle che nel caso Lei avesse avuto bisogno per sé o per un suo caro di un Chirurgo, trovarne in ospedale uno dei tanti non adiposi a cui affidarsi per , SAREBBE STATO MOLTO CONTENTO DI TROVARNE UNO DI QUELLA NUMEROSA SCHIERA CHE PERCEPISCONO ORA PENSIONI NON D'ORO. LA PROFESSIONALITA', IN QUALSIASI CAMPO, VA PAGATA CON RETRIBUZIONI GIUSTE E GIUSTAMENTE TASSATE. Spero che questo valga anche per la sua professione. IL LIVELLAMENTO FA PARTE DI UNA IDEOLOGIA ORMAI MORTA

franche56

Gio, 05/07/2018 - 00:23

Forse mi sfugge qualcosa,sino a poco tempo fa non si parlava altro che bisogna ridurre i privilegi,impedire che venga portato il lavoro fuori dei confini,ridurre il precariato,lo dicevano quelli di destra ovviamente.....,ora questo è comunismo,e Salvini deve fermarlo,ma il governo non è formato da Lega e 5stelle che tra le altre cose ha pure il doppio dei voti.....,per favore qualcuno mi aiuti a capirci qualcosa.....

INGVDI

Gio, 05/07/2018 - 08:12

02121940, il fatto che Salvini non pensi più di mettere mano alla legge elettorale, dimostra che, anche in caso di nuove elezioni, l'alleanza M5s-Lega determinerà la maggioranza, magari con rapporti diversi, come si augura e i sondaggi lo confermano, il capo della Lega. Gli elettori del centrodestra non si sono ancora accorti del tradimento, inebriati come sono dalla perdurante luna di miele.

clickexange

Gio, 05/07/2018 - 11:26

Solo se questo governo fallisse ci sarebbero speranze per forza italia e pd altrimentio per loro ci sara' un onesto 9% solo se si mettono insieme, voti presi da privilegiati ed evasori fiscali.....