Dall'Algeria alla Sardegna: così i migranti provano a farla franca

Ieri sera i carabinieri hanno bloccato 20 algerini fra Sant'Antioco e Teulada. Poco prima altri 13 sono stati salvati in mare dal naufragio

Nonostante l'approssimarsi della stagione fredda, anche quest'anno le spiagge della Sardegna meridionale tornano a conoscere ancora una volta il fenomeno dei barchini di migranti provenienti dall'Algeria.

Ieri sera poco dopo le 20.30, mentre sul mare si spegnevano le ultime luci dell'imbrunire, fra Sant'Antioco e Teulada, nella provincia del Sud Sardegna, sono arrivate due piccole imbarcazioni con a bordo 20 uomini algerini.

Nonostante abbiano cercato di dileguarsi con il favore dell'oscurità allontanandosi verso la torre di Porto Budello i migranti, avvistati allo sbarco dalla popolazione locale, sono stati individuati dagli uomini dell'Arma dei carabinieri della vicina stazione di Giba.

Il quotidiano di Cagliari L'Unione sarda aggiunge inoltre che altri 13 disperati sono stati salvati da una motovedetta della Capitaneria di porto 17 milgia a Sud-Est di Sant'Antioco. La loro situazione era disperata poiché il natante di appena sei metri su cui erano ammassati vagava sulle onde alla deriva, ormai ingovernabile, e per giunta stava anche imbarcando acqua. I migranti sono stati accompagnati in un centro di accoglienza a Monastir.

Il fenomeno della migrazione degli algerini dal Nordafrica alla Sardegna meridionale è ormai cronico da oltre dieci anni, con un flusso non enorme ma costante, che ogni anno fa registrare diverse centinaia di sbarchi. Nel 2018, nonostante le politiche del governo di contrasto all'immigrazione clandestina, le cronache hanno già fatto registrare parecchi episodi simili: a inizio agosto 34 migranti vennero intercettati al largo di Capo Teulada dalle nostre vedette mentre nei primi giorni di giugno vi furono addirittura 70 arrivi in 72 ore.

Nell'Algeria orientale, nei pressi della città di Bona, dalle lunghe spiagge di sabbia salpano barchini di fortuna con circa una dozzina di passeggeri a testa, diretti verso l'estrema punta meridionale della Sardegna. Qui gli algerini puntano a fare perdere le proprie tracce o addirittura a farsi espellere dal nostro Paese. Una volta ricevuto il foglio di via, però, si danno alla macchia e spariscono nel buio, tentando di raggiungere la terraferma per trovare lavoro nelle grandi città oppure per passare in Francia.

Secondo i dati dell'Unchr nel 2017 si stima che siano sbarcati nell'isola oltre 1550 algerini. Nel 2016 erano stati poco più di 600.

Commenti

maricap

Lun, 08/10/2018 - 11:36

Si riportino nei loro paesi, e se non li vogliono più, siano sbattuti in galera, ed adibiti ai lavori forzati. Dopo qualche anno di frollatura, gli si dia un barchino, la rotta per tornare da abusivi a casa loro, la troveranno di certo.

morello

Lun, 08/10/2018 - 11:55

Le solite fake n. La sola notizia vera e incontestabile è quella di Salvini : grazie alle sue politiche arrivi sulle nostre coste "ZERO " ..con tanto di segno corrispondente con la mano !!

Gianni11

Lun, 08/10/2018 - 11:55

Tutti quelli beccati senza documenti di soggiorno vanno rispediti al loro paese senza nessuna procedura; AUTOMATICAMENTE con voli charter giornalieri. Grande affare per le compagnie charter! COMINCIAMO!

Gianni11

Lun, 08/10/2018 - 12:00

Grande lavoro, Guardia Costiera. Che guardano? Le nuvole?

Ritratto di francefin

francefin

Lun, 08/10/2018 - 12:07

le torrette di avvistamento contro i sareceni dopo 500 anni. ingresso clandestino. arresto e rimpatro immediato.. ma non in aereo o nave, niet, consegna alla loro ambasciata con obbligo di rimpagtrio a spese loro... vedrai che non tornano più

carpa1

Lun, 08/10/2018 - 12:26

LI rimettete sul loro barchino, timone bloccato e via verso la corsica; da lì andare in Francia dovrebbe diventare un gioco da bambini.

Una-mattina-mi-...

Lun, 08/10/2018 - 13:03

E' ORA DI FINIRLA

dagoleo

Lun, 08/10/2018 - 13:07

L'Italia deve individuare un'isola in cui concentrare tutta questa gente in attesa di rispedirla, con le buone o con le cattive, ai loro paesi.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 08/10/2018 - 13:07

---c'è un sito su google --attraverso il quale si può essere aggiornati sugli arrivi giornalieri---di poche persone per volta invero--ma costanti e puntuali daily---questo per dire di come felpini abbia chiuso i porti-come lo svizzero che vuol convincerci che nel suo emmenthal non ci siano buchi-ed anche se il numero degli ingressi è notevolmente diminuito rispetto al passato-rimane pur sempre maggiore del numero dei rimpatriati---morale della fiaba --l'italia continua a riempirsi lentissimamente come da stillicidio--segno che il problema delle migrazioni--che è mondiale --non si risolve volendo svuotare il mare col secchiellino---ma solo attraverso una nuova conferenza di yalta

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 08/10/2018 - 13:08

Correte, andate ad avvisare felpini che così blocca i porti, gli aeroporti e le stazioni ferroviarie... Ma sicuramente sono fake come dice qualcuno qua sopra... come che altre improvvisate non si verificano quotidianamente in tutti i punti di approdo possibile... Ma questi sono pochi e magari a felpini gli sono sfuggiti, altrimenti ci avrebbe messo subito il cappello sopra con un immancabile cinguettio e opinione su LIBERO.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 08/10/2018 - 13:21

CI VORREBBERO I PIRATI PER FERMARE QUESTI CLANDESTINI.

giancristi

Lun, 08/10/2018 - 13:36

L'invasione non si ferma. Rimandarli immediatamente indietro. Se non li rivogliono, bloccare i finanziamenti.

luna serra

Lun, 08/10/2018 - 13:39

questi arrivano belli asciuti e riposati addiritura con la barba fatta c'è qualcosa che non va forse vengono porati dalle navi-petroliere che vanno a Sarroch fare un bel controllo non farebbe male

NoSantoro

Lun, 08/10/2018 - 13:41

Caro Giovanni Masini, l'unico vero "disperato" è il tuo cervello.

Malacappa

Lun, 08/10/2018 - 13:52

Rimpatriarli immediatamente

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 08/10/2018 - 14:01

Una volta i popoli africani dovevano essere ricchissimi se prima non sono mai arrivati, nemmeno nel boom economico degli anni '60 '70. Eppure le avevano le barche.

baronemanfredri...

Lun, 08/10/2018 - 14:09

A MARE

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 08/10/2018 - 14:14

@Atomico49 - ma gari glielo suggerte vo icomunsiti quale rotta prendere. ma perchè sei così contento di essere invaso? De'mente o comunista. O entrambe?

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 08/10/2018 - 14:56

@Leonida55... Egregio a lei in cubo gli entra ma in testa no che non sono certo comunista... l'ho già detto a lei e ad altri che io sono un apolitico e quindi autorizzato a criticare tutto il criticabile. Non sono come lei che deve obbedire ad un padrone in quanto ha votato per lui... Dia retta, cerchi di capire... E' stupido da parte sua insistere su questo aspetto. Ora mi dica dove e come ho detto che sono contento di essere invaso... E' lei che è invasato mi creda... e provi una volta almeno a ragionare con il cervello e non con altre parti del suo corpo. Eppure non sembra stupido, e allora come mai se ne esce con queste stupidaggini? Dare del comunista a me è come dire che Cristo ha le corna è dimora all'inferno. Su riprovi a commentare alla luce di quello che le ho detto e non faccia il bamba.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 08/10/2018 - 15:01

@elkid... come dire tre passi avanti e uno indietro... Vediamo se quel bamba che mi da del komunista la capisce dalle sue parole. Il beota del 55 asserisce che a me piace essere invaso... Poveretto, come dire che dipende da me, da lei o da lui. Ho fatto l'esempio di chi vuole svuotare il mare con il secchiello e la paletta. Non lo capiscono uguale e pensano che associando un pensiero ad una ideologia l'arcano sia svelato. Io sono estremamente di destra anche se non voto e non tifo per nessun partito... ma il solo fatto che li sfotto e li derido per la loro ingenuità, mi fa guadagnare l'associazione all'ideologia di sinistra, lei che lo è, come lo giudica?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 08/10/2018 - 15:07

Anche un mentecatto comprende che non è possibile fermare tutto: le maglie dei controlli lasciano spiragli per piccoli natanti che, non visibili al controllo dei satelliti, arrivano comunque sulle spiagge italiane. Importante è fare accordi con gli stati da cui provengono e rispedirli al mittente. Temo però che quest'ultimo pensiero, peraltro sponsorizzato da Minniti nel 2017 e che il successore sta portando avanti, difficilmente raggiunga i neuroni di chi ragiona con l'odio a prescindere.

Giorgio5819

Lun, 08/10/2018 - 15:47

Come mai queste m erde non vengono in Italia con un comodo volo low cost ? Paura di doversi identificare vero ? Chi ha qualcosa da nascondere é sporco ! FUORI !!

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Lun, 08/10/2018 - 15:59

Sulle coste sarde va inalzata la bandiera dei 4 mori che simbolaggeno le teste mozzate dei mori e quindi la vittoria degli europei sui dispotici musulmani: e i sardi con una bella pattadese (il tipico coltello sardo) inalzato al cielo in segno di difesa pronti ad usarlo nel caso in cui anche uno solo di questi prepotenti dovesse metter piede in terra sarda, ma stesso discorso vale per il resto d'Europa. Che vadano in Turchia o in Germania se proprio vogliono.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 08/10/2018 - 16:01

Onefirsttwo dice : Signori miei ! STOP E' ora che vi convinciate che certi annunci , non diciamo di chi , sono solo mezze verità STOP In parole povere , Elkid o Atomix hanno al 50% ragione STOP Gli sbarchi non sono cessati , hanno solo rallentato , e , anche , cercano forme nuove STOP Dovete anche convincervi che l'unico modo è il Onefirsttwo's 48-hours plane , che azzera i flussi e fa effettivi i rimpatri nel rispetto di leggi e Regole Internazionali STOP Perciò , amici dell'amico , piuttosto che prendervela con Elkid o Atomix , fareste meglio a convincere l'amico ad optare per Onefirsttwo STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 08/10/2018 - 16:07

Licenziamo i comandanti incapaci della guardia costiera e sostituiamoli con qualcuno che sappia fare il proprio mestiere !!!!

Ritratto di Blent

Blent

Lun, 08/10/2018 - 16:38

controllare 3000 km di coste e' impossibile qualcuno riesce comunque ad arrivare il che e' molto diverso dall'andare a prelevarli come facevano le ONG. quindi certi commenti sono sterili e stupidi

martinsvensk

Lun, 08/10/2018 - 17:38

Se Salvini fa gli saltano addosso perché impedisce a dei profughi che fuggono da guerre spaventose (!?!) di venire nel Paradiso Italia. Se gli arrivi ci sono ecco pronta l'accusa di non fare abbastanza per impedirlo. Nessuno si chiede invece che cosa l'Italia, il paese di tutti o almeno di una gran parte dei commentatori, abbia da offrire a questa gente e soprattutto a chi viene tolto quello che si deve dare a costoro che non sono certo le elites radical chic che si sgolano in favore di questi sedicenti profughi.

nopolcorrect

Lun, 08/10/2018 - 17:52

Ricognizione aerea delle nostre coste, carabinieri ad attenderli all'arrivo e subito in galera. Poi riconsegna al paese di partenza.

Papilla47

Lun, 08/10/2018 - 18:27

Il governo Letta ha firmato il trattato di Dublino con il quale è lo Stato di primo ingresso che deve gestire il richiedente asilo fino al termine della procedura. Ci ha fregato e condannato perchè sono sbarcati tutti a lampedusa dopo pochi km. di navigazione. Meglio che arrivino così alla spicciolata con barchini di fortuna per poi svignarsela alla chetichella senza visto di arrivo.

stefano_

Lun, 08/10/2018 - 19:20

@morello "le solite fake n. La sola notizia vera e incontestabile è quella di Salvini : grazie alle sue politiche arrivi sulle nostre coste "ZERO " ..con tanto di segno corrispondente con la mano" e tu ti bevi per buone tutte le sxxxxxxxe che ti racconta salvini? Per informazione di qualche sardo so per certo che gli sbarchi invece ci sono! Le fake news le racconta salvini ai boccaloni come te che poi le diffondono a piene mani.

stefano_

Lun, 08/10/2018 - 19:28

@Marcello.508 a genio! qui non si tratta di qualche decina o centinaia di sbarchi anche sulle coste sarde, ma di migliaia di persone ...capito? quindi è proprio il sistema di controllo che fa cilecca non il cervello di chi denuncia questi fatti! Ma lo volete capire o no che solo ripristinando il carcere per questi immigrati si potrà risolvere il problema? e se non ci sono carceri sufficienti, che si costruiscano almeno si dà lavoro vero ai disoccupati!

stefano_

Lun, 08/10/2018 - 19:37

@Blent 3000 km di coste ? ma non diciamo fesserie per stare sempre a giustificare questo e quell'altro...le coste interessate sono sempre le stesse e non si estendono per 3mila km! scommetti che se invece ci provo a sbarcare in sicilia o in sardegna mi beccano subito? il problema è che c'è un sacco di signori delle motovedette che gira lo sguardo da altre parti. Coi radar e coi satelliti oggi possono vedere anche il buchetto del cu lo di un migrante! Poi ci sono i droni! ma non vogliono farlo! è chiaro o no?

stefano_

Lun, 08/10/2018 - 19:44

@martinsvensk le critiche che tu citi vengono da due fronti completamente diversi: il primo è quello degli immigrazionisti spudorati, il secondo è di chi, non volendone più di queste locuste africane che vengono qui a loro comodo, vorrebbe invece che si prendessero provvedimenti risolutivi per impedirlo e invece si constata che i salvini si perdono in un mare di propaganda ma con scarsi risultati anche perché è impegnato a fare da palo a di maio su questioni come il taglio delle pensioni o il rdc (anche ai migranti)

dot-benito

Lun, 08/10/2018 - 19:45

RIPORTATELI A CASA LORO IMMEDIATAMENTE

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 08/10/2018 - 19:49

Per fare accordi con i paesi di partenza, occorre che chi va a concordare questi accordi abbia le idee chiare (ammesso che sia capace di avere idee). Le coste italiane hanno uno sviluppo complessivo di 7.456 chilometri. IL genio padano pensa di sbarrarle tutte. Compresi aeroporti, stazioni ferooviare e stazioni taxi... metici anche questi tanto non costa niente... E il famoso piano NO-WAY?, già dimenticato? (notate la sintassi come somiglia alle grillinate!!!). Troppe cose il bamba padano si stà scordando per strada.... ricordate i famosi studi di settore? Il fatto è che se si mettono al timone i sordo muti e ciechi dalla nascita, anche se c'è un solo scoglio in mezzo al mare, questi li addosso vanno a finire.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 08/10/2018 - 20:14

LA NOSTRA GUARDIA COSTIERA NON DEVE ANDARE A RIPESCARE DELINQUENTI, DEVE PROTEGGERE LE NOSTRE COSTE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Reip

Lun, 08/10/2018 - 21:30

Contro queste lance veloci non c’e’ nulla da fare, superano i 25-30 nodi, e se il mare e’ calmo sono quasi imprendibili. Troppo piccole troppo basse a volte per essere lette su un radar... Sarebbe necessario un monitoraggio 24h continuo e costante dal cielo, come quello della USCG negli USA per gli stessi barchini provenienti da Cuba, che spesso trasportano oltre ai clandestini anche la droga, ma e’ una operazione costosissima, che la guardia costiera italiana non potrebbe assolutamente affrontare! L’unica soluzione potrebbe essere di distruggere, sabotare queste unita’ quando sono ferme in territorio Libico, Tunisino o Algerino... Ma sarebbe fantascienza!

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 08/10/2018 - 21:38

@Stefano_...Azzzzzzzzz. non sono il solo dunque a pensarla in questo modo. meno male, mi sentivo solo. Stavano mandando ai pazzi sti poracci boccaloni. Non riuscendo ad associarmi a nessuno schieramento (niente padroni da leccare e da servire), stavano sbroccando. Quando gli dico che è tutta fuffa, gli sbarchi, il RdC. tutto fumo e niente arrosto. Poi il padano te lo raccomando, mette bocca dappertutto e conclusioni nisba... poi ora va di moda che ha fermato gli sbarchi e quindi è buono tutto e il contrario di tutto. Continuano ad arrivare con qualsiasi cosa che galleggia alla faccia del bamba padano e alla faccia nostra che ancora li manteniamo tutti compresi quelli della Diciotti: rimpatri = ZERO!!!!!! Per una quarantina già imbarcati, si è rotto laeroplano.... E' andato in Tunisia ed il risultato? Che ci stanno sommergendo di olio oltre che di risorse.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 08/10/2018 - 21:42

@martinsvensk... io li posso vedere quanto te egregio, ma una ripassatina all'articolo 10 della costituzione che recita: Articolo 10 L'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute. La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali. Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge. Non è ammessa l'estradizione dello straniero per reati politici [cfr. art. 26]. Ora intendi bene: le condizioni nel suo paese con riferimento alla NOSTRA costituzione... Quello che significa lo dovresti capire anche te.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 09/10/2018 - 09:45

Stefano - Ma lei ragiona sempre così? Tutti in galera? Vuol costruire istituti di detenzione per centinaia di migliaia di persone con tutti gli annessi e connessi per mantenerli, visto che ora abbiamo posti solo 45mila detenuti o vuole sparargli addosso come fece al tempo Zapatero? Lei ha qualche serio problemino di attinenza con la realtà. Si devono prendere accordi con i paesi di provenienza e rispedirli indietro, per me altro non si può fare. Renzi barattò qualche sconto "economico" con la Ue e lasciò le porte delolo stargate Italia aperte, Minniti ha cercato di restringere quel "campo", Salvini ci sta provando e qualche risultato lo ha ottenuto. La chiusura ermetica, vista la nostra orografia, è solo nei sogni di illusi come lei.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 09/10/2018 - 11:07

Reip - I guardacoste della classe Bigliani raggiungono i 42 nodi (i Mazzei raggiungono i 38 nodi) di velocità: per loro prendere questi piccoli natanti non sarebbe così complicato in acque territoriali, dopo affondare il natante e dare seguito a procedure giudiziarie "stringenti". Come ha giustamente sottolineato bisognerebbe intercettarli per tempo: qui purtroppo casca l'asino, visto che non abbiamo i mezzi necessari per farlo e la spesa sarebbe probitiva, oltretutto.

Reip

Mar, 09/10/2018 - 22:34

@Marcello. Si Marcello, ha ragione, le conosco quelle unita’. Il problema e’: quante ce ne sono a disposizione e quante sono realmente operative e cosa costa farle lavorare! Inoltre il numero di questi economici “barchini super veloci” e’ indefinito... Ne possono salpare contemporaneamente una ventina, carichi di clandestini, anche grazie alla presenza di navi appoggio, per navigare verso rotte differenti, eludendo facilmente qualunque controllo per mare e per terra. O si riesce a intercettarli per tempo a terra o nelle acque territoriali costiere tunisine o libiche, oppure una volta partiti in alto mare risulterebbe anche pericolosissimo per l’equipaggio dei barchini essere inseguiti ad alta velocita’, collisioni, capovolgimenti etc.. Una cosa da fare sarebbe sbattere in galera per anni gli scafisti magari, quando si riesce a prenderli ovviamente, piuttosto che lasciarli in liberta’ come sempre accade grazie a un sistema giudiziario inefficace.

Reip

Mar, 09/10/2018 - 22:35

Si Marcello, ha ragione, le conosco quelle unita’. Il problema e’: quante ce ne sono a disposizione e quante sono realmente operative e cosa costa farle lavorare! Inoltre il numero di questi economici “barchini super veloci” e’ indefinito... Ne possono salpare contemporaneamente una ventina, carichi di clandestini, anche grazie alla presenza di navi appoggio, per navigare verso rotte differenti, eludendo facilmente qualunque controllo per mare e per terra. O si riesce a intercettarli per tempo a terra o nelle acque territoriali costiere tunisine o libiche, oppure una volta partiti in alto mare risulterebbe anche pericolosissimo per l’equipaggio dei barchini essere inseguiti ad alta velocita’, collisioni, capovolgimenti etc.. Una cosa da fare sarebbe sbattere in galera per anni gli scafisti magari, quando si riesce a prenderli ovviamente, piuttosto che lasciarli in liberta’ come sempre accade grazie a un sistema giudiziario inefficace.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 10/10/2018 - 11:14

Reip - 22:34 Vero. In tutto saranno una 40ina, non sufficienti per quello scopo. Si potrebbero usare anche elicotteri e droni ma non si arriverà mai a fermarli tutti. Metterli in galera poi, mi sembra un'opzione poco praticabile: ci vorrebbero istituti di pena per qualche centinaio di migliaia di persone (con quali fondi poi..) oltre quelli esistenti. Importante è che vi siano accordi con i paesi di provenienza per rimandarli indietro, salvo che non tratti di profughi o rifugiati ai quali è dovuta assistenza visto che abbiamo aderito a leggi internazionali in questa materia. Questo lo sa perfino Salvini che non si riferisce a queste categorie ma ai migranti economici.