La Sardegna è la vecchia Atlantide?

Per conformazione fisica, struttura dei nuraghi e minerali presenti pare proprio che la Sardegna sia il prodotto del vecchio regno di Atlantide

La Sardegna è il vecchio regno di Atlantide? Il geologo Mario Tozzi riaffronta il tema con un articolo su La Stampa dove riporta la tesi del giornalista Sergio Frau, ideatore di questa strana teoria.

Frau ritiene che la descrizione che fa Platone di Atlantide possa corrispondere perfettamente alla Sardegna. Platone la descrive come “un’isola grande più della Libya e dell’Asia”, ricca di acqua, di foreste e minerali e la posiziona oltre le Colonne d’Ercole. La Sardegna, abitata dai Thyrsenoi (i Tirreni), cioè i «costruttori di torri», i nuraghi, agli antichi sembrava anche più grande della Sicilia e vi erano materiali come il piombo, lo zinco e l’argento. Le fotografie aeree mostrano che quasi tutti i nuraghi a quote basse sono sommersi dal fango, come la grande reggia nuragica di Barumini, mentre i nuraghe a quote più alte sono intatte dal fango perché, stando alla leggenda, Atlantide sarebbe stata sommersa da uno tsunami di grandi proporzioni che avrebbe colpito “i costruttori di torri”. Gli approdi sicuri e i porti annegano sotto il fango, salta la rete del commercio e arrivano i Fenici. Gli atlantidei finiscono asserviti ai faraoni dell’Egitto o diventano fabbri in tutto il Mediterraneo. La causa della fine di Atlantide fu, dunque, un maremoto ma un megatsunami, con ondate alte centinaia di metri.

Commenti

emulmen

Mar, 23/08/2016 - 22:19

Non è nuova questa teoria, come non lo è quella che identifica la mitica Atlantide con l'isola di Santorini nell'Egeo distrutta da una immane esplosione vulcanica e che avrebbe provocato un enorme tsunami che avrebbe distrutto Creta e la sua civiltà minoica. Ci sono invece prove convincenti come quelle che riportò Charles Hapgood nel suo MAPS OF THE ANCIENT SEA KINGS secondo cui ci sono mappe che dimostrano l'esistenza in un passato remotissimo, più di 10 mila anni fa di una grande civiltà che navigò in tutto il globo...e che quindi non poteva trovarsi nel mediterraneo..ma addirittura forse nell'attuale Antartide da cui si poteva raggiungere qualunque punto del globo

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mar, 23/08/2016 - 22:52

Teoria quanto mai suggestiva. Peccato che non ci siano prove certe a suffragio della tesi.

swiller

Mar, 23/08/2016 - 23:11

Non mettiamo limiti alla fantasia.

blackindustry

Mar, 23/08/2016 - 23:56

Vecchiab storia, ma i baroni dell'archeologia la rifiutano: dovrebbero riscrivere tutto.

carlottacharlie

Mer, 24/08/2016 - 02:41

Lo diceva gia' mio nonno piu' di 60anni fa.

marcus57

Mer, 24/08/2016 - 10:52

Di Atlantide ce ne sarebbe stata una sola. Anche l'isola dei Nuraghi e' unica al mondo. Di quelle costruzioni megalitiche ne furono costruite piu' di 20.000, anche se ne rimangono in piedi solo 8.000. Vennero tirate su con una tecnica ancora sconosciuta e in un'epoca in cuii non esistevano le gru dei nostri giorni. 20.000 non sono certo pochi e per erigerli quella societa' antica doveva essere quanto meno ricca di risorse umane ed economiche. Se si trovassero in Inghilterra chissa' cosa ne avrebbero cavato fuori. Gia' se la tirano per la sola Stonehenge...

VittorioMar

Mer, 24/08/2016 - 12:00

...ma non si trova oltre le "Colonne d'ERCOLE" o sbaglio?

eras

Mer, 24/08/2016 - 13:06

Non ha nulla a che vedere Atlantide con la Sardegna, essendo ben chiaro nel testo che si tratta di una terra al di là delle Colonne d'Ercole, e inoltre non dobbiamo riportare la storia della cosiddetta distruzione di Atlantide che non c'è nei dialoghi di Platone ma solo la riduzione del suo territorio ad un pantano. Quindi basta con queste scemenze del maremoto o terremoto.

ondalunga

Mer, 24/08/2016 - 13:45

Marcus57, come fa a dire che ce ne sono 20000 ? Se è vero che un mega tsunami seppellì quasi tutto (e di questo le prove ci sono basta vedere come è fatta la Sardegna del sud ed a quanto ammonta lo starto di sediment che c'è) come sraebbero stati conteggiati I 12000 nuraghi seppelliti ? La sua notizia, non me ne voglia, è da classificare alla stregua della "qualità" di certi documentari di Focus o di Kazzenger....

agosvac

Mer, 24/08/2016 - 14:18

Già, peccato che la Sardegna non si trova oltre le colonne d'Ercole!!! Tra l'altro non è che Atlantide fu, secondo Platone, colpita da tzunami, fu addirittura "sommersa" dalle acque.

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 24/08/2016 - 14:39

La teoria di Frau (“Le colonne d’Ercole, un’inchiesta” del 2002 Ed. Nur), si basa sull’ipotesi che le “Colonne d’Ercole” citate da Platone non siano da localizzare nello Stretto di Gibilterra, ma nel Canale di Sicilia (il breve tratto di mare tra la Sicilia e la Tunisia; non quello che, erroneamente, i media continuano ad indicare come il mare tra Sicilia e Libia). Se quelle Colonne sono tra Sicilia e Tunisia, sostiene Frau, allora la Sardegna è Atlantide. L’ipotesi è fantasiosa, affascinante, ma non dimostrabile. Dice Platone che Atlantide si trovava al di là delle Colonne d’Ercole, nel “vero mare”, il grande oceano, rispetto al quale il Mediterraneo è un piccolo mare interno. Ma i greci conoscevano bene il Mediterraneo, e non avrebbero mai scambiato il piccolo mar Tirreno come grande oceano, rispetto al loro “piccolo mare” (?) che sarebbe il resto del Mediterraneo, da Cartagine all’Asia minore. Come scambiare lucciole per lanterne.

ondalunga

Mer, 24/08/2016 - 15:28

Signori le Colonne d' Ercole una volta erano "posizionate" tra Sicilia ed Africa in quanto I traffici avvenivano dallo Ionio verso est, quello era il mare conosciuto, poi mano a mano che le conoscenze del Mediterraneo evolvevano I confine si spinsero a Gibilterra. Simply.

ondalunga

Mer, 24/08/2016 - 15:34

Egregio Eras, la pianura del Campidano è ricoperta da metri e metri di detriti, qualcosa li ha "creati". Se una cosa non la conosciamo non è detto che sia una scemenza. Delle Colonne d' Ercole ho già scritto, una volta rappresentavano I confini del mare conosciuto e trafficato (dallo Ionio fino in Medio Oreinte) e quindi erano tra Sicilia ed Africa, non so perchè il post non sia stato pubblicato ancora come del resto un' altro. Censura ???.

-cavecanem-

Mer, 24/08/2016 - 22:27

Ondalunga non bisogna sottostimare la conoscenza del mare dei Greci. Basti pensare a Pitea. Non mischiavano fischi per fiaschi dia retta.

eras

Gio, 25/08/2016 - 14:42

E la Città dalle porte d'oro con mura e canali concentrici dove si trovava? A Cagliari???? ;)

ArturoRollo

Ven, 26/08/2016 - 06:43

Visto che fu appellata "ATLANTIDE", la logica vorrebbe che la si cercasse tra Africa ed Americhe:L'Arcipelago di Capo Verde.... ? Ma se dovessi scommettere somma di danaro, scommetterei su quanto scrisse e pronuncio' Aristotele: "L'uomo che l'ha sognata, l'ha anche fatta scomparire."

OneShot

Ven, 26/08/2016 - 08:23

Di Atlantide ne parlanoanche in Asia, continente Mu, i Greci valicano le colonne d'Ercole (Gibilterra) nel 600 a.C. (Ferecide) ed arrivano alle Canarie seguendo la costa Africana. Non ci sono segni di Tsunami come quello dscritto nel mediterraneo. I nuraghe sono ricoperti da vari strati di fango che si è depositato in varie epoche. I segni del mare rinvenuti sono di epoca geologica,non storica...

OneShot

Ven, 26/08/2016 - 08:24

Inoltre la Stampa scrive porcate anchje peggio per far aumentare i click, se poi parlano di politica è finita...

Sardignolo

Gio, 29/09/2016 - 21:32

Eras, qualcuno teorizza che la capitale potesse essere nei pressi di Cagliari, più precisamente l'isola si San Paolo, ora non più isola, modificata dal Porto Canale e dalla strada Sulcitana, insomma, dove si trova la sede di Tiscali. Di certo su questa isola c'è un ponte romano, ormai sommerso dallo stagno Santa Gilla, che lo collegava alla terraferma, zona Santa Avendrace. Per il resto, ad oggi non c'è nessuna prova esistesse la mirabolante città descritta da Platone, inoltre con gli scavi per la realizzazione del Porto Canale, che hanno sventrato gran parte dell'isolotto, non è si è ritrovato assolutamente nulla che riconduca alla capitale di Atlantide.