Sassuolo, uccide la madre e si butta da un ponte: indagini in corso

Gli inquirenti stavano ricostruendo la scena di un suicidio quando, recatisi all’interno dell’abitazione del defunto, hanno trovato il corpo senza vita dell’anziana madre. Le indagini sono ancora in corso ma si propende per l’ipotesi di un omicidio-suicidio

Potrebbe essere un drammatico caso di omicidio-suicidio quello ricostruito dagli inquirenti sulla base delle prime indagini condotte tra Sassuolo e Ponte Secchia.

Nelle notte tra il 19 ed il 20 settembre, infatti, i carabinieri di Baiso avevano rinvenuto il corpo senza vita di un uomo nei pressi di un viadotto di Ponte Secchia. Tutti gli elementi raccolti sulla scena hanno fatto immediatamente pensare che potesse trattarsi di un suicidio. Grazie all’identificazione del cadavere, i militari hanno scoperto trattarsi di Paolo Fontana, un 53enne residente a Sassuolo. Le indagini, scattate immediatamente, hanno condotto gli inquirenti all’abitazione dell’uomo, situata nel quartiere Rometta. All’interno della casa è stata tuttavia effettuata un’ulteriore drammatica scoperta, ovvero il rinvenimento del cadavere dell’anziana madre del presunto suicida, Elide Valentini di 85 anni.

È tuttora in corso l’investigazione mirata a ricostruire la precisa dinamica degli eventi verificatisi all’interno della casa, tuttavia prende sempre più forma l’ipotesi di un caso di omicidio-suicidio.

Potrebbe essere stato lo stesso Fontana ad uccidere nel sonno l’anziana madre, forse soffocata con l’ausilio di un cuscino premuto sul viso. Una volta commesso il delitto, il 53enne avrebbe deciso di compiere il gesto estremo del suicidio lanciandosi dal cavalcavia ai piedi del quale è stato rinvenuto il suo cadavere.

Alla base della tragedia potrebbe esserci una condizione familiare problematica, che si era acuita di recente in seguito alla morte del padre di Fontana. L’uomo si è quindi ritrovato a dover affrontare da solo la difficile situazione di una madre anziana e non autosufficiente e quella di un fratello da tempo tossicodipendente.

Proseguono comunque le indagini, di cui si sta occupando la Procura di Modena.