Scatta lo stop alla circolazione delle auto "Euro 0"

Dal 2019 non potranno più circolare i veicoli immatricolati prima del 1992. Ecco il maxi piano del governo per rinnovare i mezzi pubblici

Dal 2019 stop alla circolazione dei veicoli Euro 0: lo prevede un emendamento prevede il divieto di circolazione "per i veicoli adibiti a trasporto di persone con una massa massima non superiore a 5 tonnellate a benzina senza catalizzatore o non ecodiesel".

Si tratta per lo più di veicoli immatricolati prima del 31/12/1992 (data dopo la quale è diventata obbligatoria l’omologazione alla classe Euro 1), tra cui anche diversi pullman e autobus pubblici. Per questo il governo ha stanziato circa 500 milioni in tre anni per l'acquisto dei mezzi su gomma più moderni. "Abbiamo il parco macchine pubbliche più obsolete d’Europa", ha spiegato il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi, "Che circolino ancora euro zero in Italia vuol dire che i pullman che portano la gente hanno quasi 30 anni".

Commenti
Ritratto di sekhmet

sekhmet

Lun, 15/12/2014 - 17:58

Nell'articolo si dice che non potranni circolare "...i veicoli adibiti a trasporto di persone con una massa massima non superiore a 5 tonnellate...". Non superiore vuol dire inferiore. Un autobus pesa meno di 5 tonnellate? Se la risposta è no, pesa di più, gli autobus sono esclusi dal provvedimento. Accidenti alle doppie negazioni, che complicano sempre la vita! Sekhmet.

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 16/12/2014 - 18:52

magnifico perche qualcuno in più comincerà ad andare a piedi ed a consumare scarpe: felice dunque chi fabbrica scarpe ed anche lo stato che metterà una tassa sulle calzature in genere