Scienziati intercettano segnale radio dallo "spazio profondo"

Secondo gli autori della scoperta, il flusso di impulsi radio intercettato ultimamente sarebbe, allo stesso tempo, una “scoperta rivoluzionaria” e un “bel rompicapo”

Gli scienziati di un centro di ricerche astronomiche nordamericano hanno in questi giorni annunciato di avere captato un “segnale radio proveniente dallo spazio profondo”.

La strumentazione del Dominion Radio Astrophysical Observatory, ubicato nella provincia canadese della Columbia Britannica, avrebbe infatti recentemente intercettato ben 13 “lampi radio veloci”. Tali impulsi sarebbero partiti da un punto situato a ben “1,5 miliardi di anni luce” di distanza dalla Terra. I ricercatori hanno subito evidenziato la natura “anomala” del fenomeno in questione, captato dal radio-telescopio Canadian Hydrogen Intensity Mapping Experiment (Chime).

Gli autori della scoperta sono Ingrid Stairs, astrofisica dell’università della Columbia Britannica, e Shriharsh Tendulkar, docente dell’università McGill di Montréal. Essi hanno subito pubblicato sulla rivista Nature un articolo in cui sottolineano la “straordinaria importanza” di ciò che è stato registrato in questi giorni dalla strumentazione dell’osservatorio canadese. Secondo la Stairs, il flusso di impulsi radio intercettato dal Chime sarebbe, allo stesso tempo, una “scoperta rivoluzionaria” e un “bel rompicapo”. Tendulkar ha infatti ribadito il fatto che vi sarebbero, al momento, “migliaia di ipotesi” sulla natura di tale segnale: “Non sappiamo ancora con che cosa abbiamo a che fare. Potrebbero essere stati emanati da un campo magnetico molto forte che si sta espandendo, due stelle di neutroni che si stanno unendo oppure, non possiamo escluderlo del tutto, da qualche sonda di fattura extraterrestre.”

Gli scienziati hanno quindi rimarcato la necessità di “nuovi e approfonditi studi” sul fascio di impulsi individuato ultimamente. Essi hanno infine esortato accademici e astrofisici di altri Paesi a "cooperare" con l'équipe del Dominion Radio Astrophysical Observatory nelle ricerche sulla natura del fenomeno in questione.

Commenti
Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Gio, 10/01/2019 - 09:10

Beh, se gli extraterrestri hanno lanciato quegli impulsi 1,5 miliardi di anni fa, diciamo che non ci sono molte possibilità di instaurare un contatto ...

NickByte

Gio, 10/01/2019 - 09:39

aggiungiamo pure che alla terra restano "da vivere" ancora circa 4 mld di anni, (probabilmente all'epoca sarà già inabitabile come Mercurio), anche se potessimo rispondere, una eventuale contro-risposta arriverebbe tra 3 mld di anni ... sempre che l'altro pianeta tra 1,5 mld di anni esista ancora per poter rispondere ...

Reip

Gio, 10/01/2019 - 09:53

Mah... Non ci trovo nulla di strano! Mi farebbe solo piacere capire per quale motivo dovremmo essere gli UNICI a esistere in un universo infinito e per l’uomo tra l’altro inconcepibile...

nopolcorrect

Gio, 10/01/2019 - 09:59

“migliaia di ipotesi” . Auguri per la soluzione del problema...

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 10/01/2019 - 10:33

1,5 miliardi anni luce...dietro l'angolo praticamente

rudyger

Gio, 10/01/2019 - 10:35

mi sa che questi scienziati raccontano bufale per mantenersi lo stipendio. SI dirà che è anche possibile . E allora ? vogliamo scoprire l'acqua calda ? Se l'universo è finito o infinito mi aumenteranno la pensione ?

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Gio, 10/01/2019 - 10:37

Sarebbero i benvenuti almeno iniziano con il pagare bollo e assicurazione al loro mezzi di trasporto e poi il super bollo più l'ecotassa, sai quanto ci stanno a scappare via.

Macrone

Gio, 10/01/2019 - 10:45

Che studino pure quanto vogliono, l'importante e che non rispondano, non si sa mai!

DRAGONI

Gio, 10/01/2019 - 10:52

SI STANNO PROCURANDO I MOTIVI PER CONTINUARE AD AVERE UNO STIPENDIO!!

flip

Gio, 10/01/2019 - 10:56

segnale di qualche miliardo di anni fà? adesso che ce ne facciamo? eventualmente la nostra risposta arriverà tra qualche miliardo di anni (se la direzione del segnale è giusta)

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 10/01/2019 - 12:41

Un rompicapo decifrare il segnale proveniente dalla profondità dell'Universo ... e te pareva non ci capiamo manco fra noi dirimpettai.

Albius50

Gio, 10/01/2019 - 12:56

Dunque ieri notizia di avvistamenti UFO IN VALTELLINA oggi segnale radio a 1,5 miliardi di distanza morale anch'io sono convinto che non siamo gli unici nello spazio INFINITO, e il giorno che qualcuno si farà vedere vuol dire che tecnicamente e davanti a noi ALLA GRANDE, che poi venga in pace è da stabilire ma è certo che se arriva ha la possibilità di distruggerci in un millesimo di secondo.

scorpione2

Gio, 10/01/2019 - 13:27

domanda, tutti questi miliardi di dollari che spendono inutilmente per lo spazio, perche' non li usano per la terra?.

flip

Gio, 10/01/2019 - 15:55

non camoeremo tanto di più. ci stiamo auto distruggendo da soli con le "nuove tecnologie".